Granblue Fantasy Relink: oltre le nuvole con Cygames e Platinum Games

Uno sguardo a Granblue Fantasy Relink, che a distanza di oltre due anni dal suo annuncio ufficiale è stato recentemente ripresentato al pubblico.

anteprima Granblue Fantasy Relink: oltre le nuvole con Cygames e Platinum Games
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Nonostante lo zoccolo duro dei giocatori continui a osservare con sospetto la stragrande maggioranza dei titoli realizzati per dispositivi iOS e Android, negli ultimi anni i principali sviluppatori di prodotti mobile hanno saputo proporci dei piccoli capolavori. Uno di questi è senza dubbio Granblue Fantasy di Cygames, un JRPG a turni lanciato nel marzo del 2014, che poggiava le proprie fondamenta su una storia accattivante, fascinose evocazioni e non per ultimo un articolato sistema di classi che alterava sia lo sviluppo che il moveset dei suoi protagonisti. Con caratteristiche del genere, non sorprende affatto che l'applicazione vanti ormai più di 22 milioni di giocatori in tutto il globo, né che il team sia fortemente deciso ad ampliarne sempre più l'universo con spin-off, sequel, romanzi, manga e trasposizioni animate.
    Sviluppato in collaborazione con Platinum Games, il promettente Granblue Fantasy: Relink per PlayStation 4 è ad oggi il più interessante fra i derivati dell'originale Granblue Fantasy, poiché mescola la solita frenesia che caratterizza i titoli Platinum ad un poderoso comparto multiplayer. Dopo mesi di totale silenzio, gli sviluppatori hanno approfittato dell'evento "Granblue Fantasy Fes 2018" per ripresentare al mondo intero il proprio progetto: di conseguenza, abbiamo ritenuto opportuno esaminare e ricapitolare tutte le nuove informazioni trapelate negli ultimi giorni. Siete pronti a imbarcarvi assieme a noi in un'avventura oltre le nuvole?

    Verso un nuovo cielo!

    Prima di approcciarsi a Granblue Fantasy: Relink è doverosa una breve premessa: sebbene il nuovo titolo presenti i medesimi protagonisti del gioco d'esordio e dell'omonimo anime, la nuova avventura non richiederà il possesso di conoscenze pregresse, poiché sarà ambientata su un continente fluttuante finora solo accennato nei vari prodotti legati al brand di Granblue Fantasy. Gli sviluppatori hanno già confermato che la storia di Relink si collegherà alla main quest del gioco mobile, ma i neofiti non avranno alcuna difficoltà a comprenderne gli sviluppi; i più curiosi, ad ogni modo, potranno scoprire tutti i dettagli della trama originale attraverso il neo-annunciato picchiaduro, Granblue Fantasy Versus, che promette di ripercorrere l'intera avventura del protagonista Gran.
    Nel corso di un evento dedicato, gli sviluppatori hanno diffuso un corposo video di gameplay in grado di evidenziare le principali caratteristiche e le finalità del prodotto: paragonabile ad un anime interattivo, Granblue Fantasy: Relink è un action RPG che strizza l'occhio al genere MMO, non a caso presenta arene spaziose in grado di ospitare veri e propri raid. Ma andiamo per gradi ed esaminiamo i quattordici minuti di gameplay che durante lo scorso weekend hanno mandato in fibrillazione i cuori degli appassionati di JRPG.
    Ambientata in una zona mai esplorata prima, la demo ha costretto l'equipaggio della nave volante Blue Skies a sbarcare su un'isola dalle fantasie nostalgiche e crepuscolari, ma soprattutto piagata da una misteriosa e incessante raffica di vento proveniente dalle sue oscure profondità.

    Composto da quattro personaggi - più quello di supporto, che ha condiviso la durata della propria vita col protagonista principale - il party di Granblue Fantasy: Relink ha dovuto farsi strada fra pontili in rovina e orde di Goblin inferociti, senza dimenticare i continui ostacoli rappresentati da un'ambientazione costantemente in movimento, caratterizzata da frane e detriti trasportati dalle correnti d'aria. Raggiunto l'altare collocato al centro dell'isola, il gruppo di avventurieri si è poi imbattuto in uno spirito del vento dalle fattezze singolari e minacciose: un gigantesco centauro corazzato in grado di effettuare attacchi turbinanti. Come prevedibile, è nel mezzo della spettacolare boss fight che Granblue Fantasy: Relink ha giocato tutti i propri assi nella manica, permettendoci di ammirare il sistema di combo che dà ai personaggi la possibilità di concatenare non solo i comuni attacchi fisici, ma persino quelli speciali. All'interno di un'arena gigantesca, infatti, la compagnia ha dovuto indebolire la creatura con colpi corpo a corpo e rumorosi incantesimi, finché questa non è entrata nella modalità furia, qui chiamata "Over Drive".

    In tale stato, gli attacchi dello spirito si sono subito fatti più rapidi e impetuosi, che hanno ovviamente causato ingenti danni aggiuntivi al party; tuttavia, il prezzo da pagare per l'attività del power-up è stato altrettanto gravoso, poiché il centauro, una volta esaurita la propria barra speciale, è finito nel momentaneo stato di Break. Affaticata e particolarmente vulnerabile, la creatura ha dunque subito tutte le mosse speciali degli eroi, i quali l'hanno bersagliata ad uno ad uno con tecniche devastanti e spettacolari che, se concatenate fra loro, permettono di chiudere l'azione con un ulteriore assalto collettivo.

    Come spiegato dal direttore Tetsuya Fukuhara, questi pirotecnici combattimenti saranno il fulcro del prodotto, che richiederà ai giocatori di avanzare attraverso stage ampi e fascinosi, come pianure e montagne innevate. Se la campagna single player costringerà infatti il party a visitare aree specifiche e a compiere quest secondarie lungo il tragitto, la modalità multiplayer sarà invece composta da missioni estremamente complicate che i giocatori potranno affrontare in gruppi di massimo quattro persone.

    Sfortunatamente non è ancora chiaro il numero preciso di personaggi giocabili offerti dal pacchetto, ma il director ha rivelato che più utenti potranno utilizzare il medesimo eroe durante una missione co-op, anche perché ciascuno avrà accesso a varie categorie di armi diverse, in grado di differenziarne lo stile di combattimento.

    Per quanto concerne il piano prettamente artistico, Granblue Fantasy: Relink vanta un'affascinante grafica in 3D e lo straordinario character design che già ne impreziosiva l'omonima serie d'animazione. Di conseguenza, al netto di qualche imperfezione come la folta chioma della dolce Lyria o il mantello della spadaccina Katalina, che svolazzano in maniera alquanto innaturale, i modelli poligonali degli eroi paiono di ottima fattura. Sono però gli orchi ed il boss finale della demo ad aver colto principalmente la nostra attenzione, poiché presentano un livello di dettagli spaventoso e capace di farli sembrare incredibilmente realistici.

    Se a questi aggiungiamo gli incredibili paesaggi, bizzarri e irregolari come pochi altri, ed il coinvolgente combat system, Granblue Fantasy: Relink potrebbe avere tutte le carte in regola per sfidare in campo aperto i più riusciti e gloriosi JRPG degli ultimi anni. Peccato solo che la data di release del prodotto finale, inizialmente prevista per questo 2018, sia ancora oggi un mistero ben più grande delle incantevoli isole fluttuanti del franchise, sulle quali non vediamo ormai l'ora di addentrarci.

    Quanto attendi: Granblue Fantasy: Relink

    Hype
    Hype totali: 38
    87%
    nd