Anteprima Group S Challenge

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Group S Challenge - 224

Articolo a cura di
Disponibile per

Il buon giorno si vede dal mattino?

Probabilmente, una delle
tipologie di giochi su cui gli utenti Xbox possono contare è proprio quella dei
racing game. Pur non potendo vantare (per il momento) un titolo che possa
spodestare Sua Maestà GranTurismo 3, possiamo tranquillamente affermare che,
escludendo il già citato ed inarrivabile capolavoro Poliphony, Xbox abbia in
catalogo il meglio per quanto riguarda le quattro ruote. Vere e proprie perle
che non possono mancare nella collezione di nessuno, e ci riferiamo a titoli del
calibro di Project Gotham (il secondo episodio promette faville), Rallysport
Challenge, Racing Evoluzione e SegaGT 2002 (vera spina nel fianco per Gran
Turismo 3 di Sony, non tanto per la realizzazione tecnica, comunque ottima,
quanto per il sistema di guida che rappresenta una VERA simulazione. Non per
niente SegaGT 2002 è vista come l?unica alternativa a GT3 e sono in molti,
ormai, a preferire la classe del titolo Sega al virtuosismo tecnico, ma pur
sempre arcade, di GranTurismo della Sony). Detto questo, ecco affacciarsi un
titolo che sembra fungere da vero e proprio spartiacque in un momento in cui
l?utenza Xbox sembra non averne bisogno, considerando l?arrivo di SegaGT Online
e, soprattutto, Project Gotham 2.

Ma che gioco di guida
è?

Stiamo parlando di Group S Challenge di
Capcom, un gioco che salta subito all?occhio per la qualità tecnica e che sta
già facendo sperare l?utenza Microsoft (dato che si tratta di un?esclusiva Xbox)
in un possibile ammazzaGT3 (ma lo avremo mai?). In realtà, il gioco in questione
non sembra discostarsi molto dai soliti cliché ma dietro al codice ci sta Capcom
e, dalle immagini a disposizione, non possiamo che sperare nella buona riuscita
di un titolo che sembra deciso a ritagliarsi una buona fetta di utenza.

Addentrandoci nel
gioco?

Le
intenzioni di Capcom sembrano essere quelle di creare un vero e proprio
simulatore. In realtà, chi a potuto visionare il gioco in questione non ha
potuto fare a meno di notare uno stile un po? arcade, ma è ancora presto per
dare sentenze provvisorie. Per quanto riguarda il parco macchine saranno
presenti bolidi realmente esistenti, usciti direttamente dalle scuderie di
Honda, Toyota, Subaru, Mazda, Lotus, Alfa Romeo, Fiat, Lancia, Nissan,
Mitsubishi, Ford, Opel, Audi, Renault, Peugeot, Dodge, Chevrolet, RUF e TVR. Non
si sa se Capcom abbia intenzione di acquistare altre licenze, ma non stupitevi
di trovare, a prodotto finito, altre marche e vetture (infatti l?intenzione è
quella di proporre oltre 80 automobili di oltre 20 fornitori). Ovviamente,
durante le gare, avrete la possibilità di vincere automobili altrimenti
impossibili da ottenere, neanche comprandole fior di quattrini. Per quanto
concerne i circuiti sappiate che saranno circa una ventina, ambientati in luoghi
realmente esistenti come Monaco, Australia e Tokyo. L?aspetto principale del
gioco vi vedrà impegnati a passare di categoria in categoria (A, B, C e S),
attraverso gare che vi daranno la possibilità di guadagnare soldi per poter
potenziare l?automobile e le sue prestazioni, nonché di acquistare auto nuove.
Tra le altre modalità di gioco presenti segnaliamo la ?Line-Line?, in cui
dovrete seguire una linea ideale (nonché perfetta) segnalata da alcuni
indicatori. Al termine del percorso verrà valutato il tempo che avrete impiegato
e il numero di indicatori che avrete ?seguito? correttamente. Un?altra modalità
interessante sembra quella denominata ?Duel?, in cui dovrete gareggiare contro
un secondo giocatore per poter vincere la sua auto, in caso di vittoria. Nel
momento in cui scriviamo, purtroppo, non sappiamo con certezza quale direzione
Capcom prenderà sul versante Live, per cui non possiamo fare altro che sperare
ed invitarvi alla lettura della futura recensione.

Conclusioni

Che dire, tecnicamente il
titolo sembra promettere bene, le immagini ci offrono modelli ed ambienti molto
dettagliati con riflessi, luci ed ombre realizzate ad hoc per lo scatolone
verde. La pulizia grafica è molto alta e i modelli delle auto sembrano
fedelissimi alle controparti reali. Non ci resta che sperare in un
coinvolgimento, una profondità ed una giocabilità all?altezza anche se, sotto
questi punti di vista, il titolo Capcom non sembra portare grosse ventate di
novità. Soprattutto considerando il fatto che ci sono già titoli rodati che
aspettano i relativi seguiti (vedi il già citato Project Gotham o SegaGT, per
esempio). A questo punto dobbiamo aspettare, per mettere le mani su un titolo
molto atteso e che dovrebbe vedere la luce intorno a Giugno.

Quanto attendi: Group S Challenge

Hype
Hype totali: 0
ND.
nd