Anteprima GunZ 2: The Second Duel

A dieci anni di distanza, tornano gli spettacolari duelli di MAIET Entertainment.

anteprima GunZ 2: The Second Duel
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
Alessandro Sordelli inizia la sua avventura videoludica ereditando un leggendario Commodore 64 a cassette magnetiche, computer che gli apre le porte ai giochi di ruolo e tutto ciò che è fantascienza. Pur nutrendo da sempre un particolare amore per la piattaforma PC, non disdegna il panorama console. E' in giro su Facebook, su Twitter e su Google Plus.

In un panorama free-to-play sempre più affollato, MAIET Entertainment, piccolissima software house coreana nata nel 1998, si getta nuovamente nella mischia con il seguito di Gunz: the Duel, titolo multiplyer free-to-play uscito in territorio orientale nel lontano 2003. Sebbene il gioco non fosse molto popolare qui nel vecchio continente, Gunz vantava un gameplay davvero innovativo per l'epoca, insolitamente dinamico per il genere, in grado di avvicinare gusti e utenze molto diversi tra loro. A dieci anni di distanza Gunz 2: the Second Duel è finalmente pronto a svelare le sue carte, il tutto con una nuova veste grafica e un gameplay ancora più brillante.

L'ARTE DEL DUELLO

Il gioco di MAIET Entertainment unisce le dinamiche del gioco di tipo massive (gioco cooperativo, struttura a livelli del personaggio e potenziamento tramite item ottenuti in-game) al third person shooter. Il gioco è veloce e adrenalinico, prendendo spunto e ispirazione non solo dai generi sopracitati ma anche anche dall'action game in terza persona per console, come Devil May Cry o God of War. Gli avatar controllati dai giocatori combatteranno principalmente dalla distanza, con armi da fuoco, anche se le varie arene a disposizione obbligheranno i giocatori a intraprendere anche dei feroci duelli ravvicinati all'ultimo sangue. Il secondo capitolo di Gunz offirà agli utenti la possibilità di vestire i panni di potenti guerrieri armati di tutto punto, in tre differenti classi, alle quali faranno seguito altre che verranno rilasciate succesivamente. Non avendo provato con mano il gioco non possiamo entrare in dettaglio con la descrizione del class system; il team promette però un battle system che sia in grado di differenziare le varie classi senza però sbilanciare il gameplay, il tutto attraverso un'attento beta testing e degli update numerosi e costanti. Avremo modo di vestire i panni dello Shield Trooper, il classico Tank corazzato di tutto punto, il Gunslinger che con le sue pistole farà del combattimento a distanza la sua principale arma contro i nemici, e infine il Silent Avenger, che al pari del classico thief - o ladro che dir si voglia, della tradizione ruolistica pen & paper - ucciderà silenziosamente i nemici celandosi nell'ombra. I video e i trailer rilasciati e ora reperibili sulla rete ci mostrano un gameplay profondamente dinamico, fondato sulla cosiddetta Wall Action, ovvero sulla possibilità di utilizzare muri e oggetti come elementi con i quali mettere in pratica complesse mosse di arti marziali e acrobazie, il tutto con un sistema di controllo che si promuove come semplice e adatto sia agli hardcore gamer che ai giocatori novizi. Alla modalità PvP dove i giocatori si fronteggiano nelle classiche tipologie che ormai tutti conosciamo, si aggiunge anche un PvE che offre la possibilità agli utenti di formare delle squadre per affrontare ondate di nemici in stile Horde, con tanto di boss fight al seguito. Il design degli ambienti miscela stili molto differenti tra loro, con scenari che uniscono il realistico al fantasioso più eclettico. Ma quel certamente contraddistingue la produzione di MAIET è il character design orientale legato alla tradizione del comic coreano e giapponese, un elemento che impreziosisce questo prodotto videoludico e che saprà certo attirare una folta schiera di giocatori appassionati al visual design orientale. Sarebbe difficile contestualizzare lo stile grafico di Gunz 2 all'interno di un ben preciso genere: se ce lo chiedessero, diremmo che il prodotto unisce la fantasia dello steampunk alle le ruvide tematiche di una fantascienza molto vicina ai giorni nostri.
Una delle feature più interessanti del gioco è la Tesla Machine, uno strumento che ci permette di creare nuovi e incredibili oggetti, fondendo i mediocri in nostro possesso, recuperati nel corso dei nostri match online. Sebbene non si tratti di una funzione del tutto originale - anche altri titoli dello stesso genere presentano feature simili, ultimo fra questi Guild Wars 2 - offre sempre un'alternativa alla normale vendita degli oggetti ai venditori in game o alla comunità di giocatori del server. Il funzionamento è molto semplice: attraverso l'uso di speciali ticket possiamo riciclare gli oggetti per ottenerene potenziamenti, power-up, materiali o altro, il tutto calcolato da un algoritmo che presenta anche una percentuale di fallimento/successo sulla base dell'imprevedibilità del momento.


GunZ 2: The Second Duel Gunz 2 è attualmente in closed beta e avremo presto modo di provarlo con mano per poter parlare dettagliatamente del nuovo sistema di combattimento, così come di un design ibrido che sicuramente incuriosisce e attira. Il gioco ha ottenuto l'approvazione per la pubblicazione su Steam attraverso la piattaforma di selezione dei contenuti Greenlight, motivo per il quale vi consigliamo di tenere sotto controllo la sezione free-to-play del digital retailer: Gunz 2: the Second Duel è previsto in una beta pubblica entro la fine dell'anno.

Quanto attendi: GunZ 2: The Second Duel

Hype
Hype totali: 12
52%
nd