Esport

Hearthstone L'Accademia di Scholomance, scopriamo la nuova espansione

La prossima espansione di Hearthstone ci porterà all'Accademia di Scholomance, dal Magnifico Rettore Kel'Thuzad. Ecco quello che Blizzard ci ha svelato.

anteprima Hearthstone L'Accademia di Scholomance, scopriamo la nuova espansione
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • Sono passati ormai alcuni mesi dalla precedente espansione di Hearthstone - la prima dell'Anno della Fenice di Heartstone - e dal travagliato debutto del Cacciatore di Demoni nel pool delle classi giocabili. Come di consueto il ciclo dell'espansione Ceneri delle Terre Esterne si sta per esaurire e un nuovo contenuto ha fatto capolino all'orizzonte. Pare che in questa calda estate gli eroi di Hearthstone dovranno passarla chini sui libri, a studiare antiche formule arcane, perché l'Accademia di Scholomance ha aperto i battenti.

    Nel corso di un interessante Q&A a cui abbiamo avuto il piacere di partecipare, Dave Kosak e Alec Dawson ci hanno svelato qualche dettaglio (e alcune carte) della prossima, imminente espansione del card game targato Blizzard.
    Prima di esplorare le meccaniche di gioco che verranno introdotte con le consuete 135 carte che comporranno l'espansione e le novità che faranno di sicuro discutere, cerchiamo di approfondire il background di Scholomance, per chi non conoscesse la storia di questo particolare luogo di Azeroth.

    Stazione di Stormwind, binario nove e tre quarti

    L'universo in continuo sviluppo di Warcraft con i suoi luoghi, i personaggi, le vicende che contrappongono Alleanza e Orda rappresenta, da sempre, una fonte d'ispirazione inesauribile anche per i creativi del team di Hearthstone. Questi ultimi, attingendo a piene mani dalla cosmogonia di Azeroth, questa volta hanno deciso di concentrare la loro attenzione sull'Accademia di Scholomance, un luogo molto importante, in grado si stravolgere per sempre la storia di Azeroth.
    Situata nelle Western Plaguelands, l'Accademia fu fondata da un potente mago del Consiglio dei Sei del Kirin Tor, Kel'Thuzad, un umano particolarmente interessato all'approfondimento dell'arte della necromanzia, pratica mal vista dai maghi di Dalaran.

    Una passione, la sua, che lo rese particolarmente sensibile al richiamo del Re dei Lich, tanto che intraprese un lungo viaggio verso le gelide terre di Nordania per raggiungere Icecrown per offrirgli servigi e cieca obbedienza. Obnubilato dalle promesse di immortalità e potere illimitato, il mago tornò nelle terre dei mortali per fondare quello che diverrà il Culto dei Dannati. Una nuova religione basata sulla venerazione del Signore dei Lich che portò alla nascita e successiva diffusione del Flagello, con le conseguenze che tutti conosciamo.

    Cosa c'entra l'attività di Kel'Thuzad con l'Accademia di Scholomance? Semplice: come parte delle oscure macchinazioni tese all'espansione del Culto dei Dannati, Kel'thuzad strinse un patto con una nobile e potente famiglia conosciuta come i Barlov la cui dimora, il maniero di Caer Darrow, era un'antica fortezza costruita su un luogo carico di arcana magia elfica.

    Per Kel'Thuzad questo rappresentò il luogo perfetto in cui fondare una scuola di necromanzia, diffondere il Culto e addestrare gli adepti alle arti magiche.
    In Hearthstone, l'Accademia è pronta ad ospitare nuovi studenti e il Magnifico Rettore non poteva che essere proprio il mago Kel'Thuzad...nella sua forma umana, prima di trascendere nella sua forma di lich.

    Dave Kosak ha spiegato subito le intenzioni del team: "Volevamo concentrarci su quello che accade all'interno del perimetro magico dell'Accademia, quali sarebbero potuti essere gli ipotetici corsi, gli studenti, i professori. Secondo noi questi erano tutti argomenti interessanti che ci avrebbero permesso di esplorare nuove meccaniche di gioco.

    Ad esempio, ci siamo chiesti: e se l'Accademia fosse un luogo in cui tutte e dieci le classi di Hearthstone possono studiare le arti magiche? Pensate ai guerrieri che studiano magia. Queste dinamiche ci hanno molto divertito e pensiamo che potrebbero davvero divertire i giocatori.
    Abbiamo immaginato a come potrebbe essere studiare all'interno dell'Accademia, a quali corsi arcani gli studenti potrebbero seguire e, soprattutto, abbiamo cercado di immaginare il rettore di Scholomance: Kel'Thuzad, prima che divenisse un lich.
    Di conseguenza, ci sono balenate in testa un bel po' di idee per le nuove meccaniche di gioco
    ".

    Una nuova storia, una nuova sfida

    Il Game Designer, Alec Dawson, si è addentrato nei particolari, spiegando con più precisione quelle che saranno le nuove meccaniche di gioco e la giustificazione dietro ognuna di esse.
    "Ci siamo concentrati su una nuova meccanica in particolare, che ci è sembrata perfetta per l'Accademia: Spell Burst (in italiano, Impulso Magico). Tale nuova keyword è contenuta nella descrizione dei servitori e si sostanzia nell'attivazione di un effetto molto potente che si attiva una sola volta dopo che il giocatore avrà lanciato una magia".
    Ad esempio, una delle carte della prossima espansione a cui abbiamo potuto dare un'occhiata è Tutrice Corrotta: un servitore neutrale da quattro mana (2/5), nella cui descrizione è presente proprio la keyword Impulso Magico la quale, attivata, permette di infliggere due danni a tutti gli altri servitori. Oppure, decisamente più interessante, lo Studente Diligente: servitore dello sciamano da due mana (2/3), il cui Impulso Magico recita: "fa tornare la MAGIA nella tua mano".

    La seconda meccanica di gioco, sempre relativa alle magie e ossequiosa del tema dell'espansione, sarà "Studi" ovvero nuovi incantesimi che permetteranno ai giocatori di Rinvenire una carta e di ridurre contestualmente il costo in Mana della successiva carta dello stesso tipo che si andrà a giocare.

    Inoltre, continua Dawson, "abbiamo pensato che l'Accademia dovesse avere diversi corsi e che gli studenti non ne seguissero solamente uno, bensì diversi, per imparare a padroneggiare nuove tecniche. Per questo la soluzione che abbiamo trovato è stata quella di creare delle carte bi-classe. I giocatori, insomma, con la prossima espansione, avranno accesso a quaranta carte specificamente pensate per essere condivise tra due classi". Per sintetizzare, è ciò che già avviene in Magic, con le carte bicolore.
    Stando a quanto detto, ogni classe può esser combinata con altre due, per creare un totale di dieci diverse combinazioni. Una novità davvero importante per il card game targato Blizzard, che da sempre ha strenuamente difeso l'identità di ogni classe.


    L'azzardo appare esser grande, in termini di bilanciamento generale (la memoria corre soprattutto dopo quanto successo dopo l'ultima aggiunta del Cacciatore di Demoni), anche se il team si è dimostrato sicuro della scelta fatta e, soprattutto, fiducioso di poter tirare fuori il meglio da ogni classe proprio grazie alle inedite possibilità che potranno scaturire dalla combinazione. Uno degli esempi che sono stati portati a sostegno della grande varietà che attenderà i giocatori una volta che L'Accademia di Scholomance sarà live, è la carta Missili dell'Involuzione, magia condivisa tra Sciamano e Mago che sussume in un'unica descrizione le anime delel due classi.

    Dal canto nostro, pur non mettendo in dubbio l'impegno e la costante vigilanza del team su meta e bilanciamento, guardiamo questa novità ancora con una certa diffidenza. Non avendo ancora testato con mano il suo effettivo funzionamento, è attualmente impossibile sapere se manderà in completo tilt il meta.Dave Kosak ci ha tenuto a specificare, comunque, che il bilanciamento di ogni singola carta è avvenuto non solo attraverso il consueto processo che vede collaborare la squadra dedicata al design iniziale e quella invece che si occupa del design finale, ma che non si calcolano le ore spese nel bilanciamento dell'espansione in relazione al meta attuale e a quello previsto. Ora non ci resta che attendere e capire se avranno fatto un buon lavoro.

    Nella discussione sulla nuova espansione, c'è stato anche spazio per domande più generali, dedicate al meta e all'abilità dei giocatori di trovare soluzioni a cui il team di sviluppo non ha mai pensato.
    Per Alec Dawson, le soluzioni inaspettate che i giocatori sono in grado di trovare sono insite nello stesso sviluppo di Hearthstone, ne sono una parte integrante ed è eccitante raccogliere nuove sfide che riescano ancora a sorprendere.
    Infine, riguardo all'esperienza maturata dal team dopo il periodo difficile passato in seguito all'arrivo del Cacciatore di Demoni, Dawson ha ricordato che la nuova classe ha comportato "Molto lavoro, molta coordinazione, un gran lavoro con tutti i team. Abbiamo imparato molto riguardo alle sinergie, al card pool, e al bilanciamento e questo expertise ci ha permesso di esplorare la possibilità di avere delle carte bi-classe". Speriamo che questa volta vada meglio.

    Come di consueto, la nuova espansione potrà essere acquistata attraverso il Mega Pacchetto L'Accademia di Scholomance (che sarà in vendita per 79,99 Euro): 80 buste de L'Accademia di Scholomance, cinque buste Dorate aggiuntive de L'Accademia di Scholomance, una carta Leggendaria Dorata casuale, l'eroe Mago Kel'Thuzad, il dorso delle carte Kel'Thuzad e il Pass Locanda, che include quattro ammissioni all'Arena.

    Al prezzo di 49,99 Euro sarà disponibile anche il Pacchetto Preacquisto L'Accademia di Scholomance. Questo include 55 buste de L'Accademia di Scholomance, una carta Leggendaria Dorata casuale de L'Accademia di Scholomance e il dorso Kel'Thuzad.

    Hearthstone: L'Accademia di Scholomance In attesa di mettere mano alla nuova espansione di Hearthstone, abbiamo potuto dare una veloce occhiata alle novità che ci attendono. Alcune, di sicuro, faranno discutere, come l'introduzione di quaranta carte “bi-classe”, le quali permetteranno combinazioni inedite tra le diverse classi, mai viste prima in Hearthstone. Tale possibilità andrà a snaturare la forte identità di ogni classe sempre propugnata nel card game targato Blizzard? Alla luce di quanto accaduto poco dopo l'arrivo del Cacciatore di Demoni, l'equilibrio del meta sarà nuovamente devastato? Quel che è certo è che l'Anno della Fenice, per il team di sviluppo, sembra essere quello che più si sta allontanando dalla comfort zone.

    Quanto attendi: Hearthstone: L'Accademia di Scholomance

    Hype
    Hype totali: 2
    55%
    nd