Hearthstone: Follia alla Fiera di Lunacupa, pronti a Duellare?

Abbiamo avuto l'opportunità di dare uno sguardo all'ultimo set dell'anno, al nuovo sistema di progressione e all'inedita modalità Duelli.

anteprima Hearthstone: Follia alla Fiera di Lunacupa, pronti a Duellare?
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • L'Anno della Fenice sta ormai per concludersi. Il nome, come ricordato a inizio 2020 (vi invitiamo a recuperare il nostro speciale dedicato all'Anno della Fenice), non è stato scelto a caso dagli sviluppatori. L'obbiettivo per Blizzard, infatti, era solo uno: ripartire con rinnovato vigore, dopo i momenti difficili degli ultimi due anni che hanno condotto alla fine di un ciclo.

    Ora, in procinto di festeggiare l'arrivo della terza e ultima espansione dell'anno, possiamo iniziare a tirare le somme della rivoluzione portata dalla Fenice. Tenendo fede alla peculiare natura dell'animale mitologico prescelto, il team di sviluppo ha cambiato rotta, decidendo - non senza una buona dose di coraggio - di correre qualche grosso rischio. Le prime due espansioni dell'anno si sono rivelate forse le più impattanti tra tutte quelle pubblicate negli ultimi tempi; vivaci e divertenti (in parte anche destabilizzanti), ma latrici di grandi novità. In esclusiva italiana abbiamo potuto dare un'occhiata alla prossima espansione dell'anno, Follia alla Fiera di Lunacupa, e alla nuovissima modalità di gioco - Duelli - che si andrà ad aggiungere ad Arena e Battlegrounds. Ecco cosa abbiamo scoperto.

    Ti sfido a singolar tenzone!

    A poco meno di un anno dal debutto di Battlegrounds, peculiare interpretazione del genere autobattler, i ragazzi di Blizzard sono in procinto di arricchire l'offerta ludica di Hearthstone con una inedita modalità di gioco chiamata, come abbiamo anticipato, Duelli. L'esperienza di gioco proposta è quantomai particolare: punta infatti a combinare il classico scontro 1vs1 della modalità Arena - quindi profondamente fondato sull'abilità del giocatore di costruire il proprio mazzo - condendolo con una spruzzata di elementi estrapolati direttamente dalla modalità single player Dungeon Run (altrimenti chiamata Spedizioni, nella nostra lingua). Strano, vero?

    In realtà, tutti i giocatori che in passato - diciamo, da Coboldi & Catacombe - hanno avuto occasione di giocare contro l'IA, troveranno un ambiente familiare. Ma andiamo con ordine. Anzitutto, perché abbiamo tirato in ballo la modalità Arena? Ebbene, Duelli si rifà alla storica esperienza competitiva di Hearthstone: il giocatore avrà tre tentativi a disposizione per raggiungere le consuete dodici vittorie, prima di concludere la propria avventura.

    Una volta selezionato l'eroe (e il relativo Potere, scelto tra tre alternative), il giocatore potrà assemblare uno starting deck composto da sedici carte, provenienti dalla propria collezione. Queste costituiranno il cuore del mazzo che andrà, dopo ogni vittoria, via via ad ampliarsi . Esattamente come avviene nella modalità Spedizioni, infatti, alla fine della partita si aprirà un draft attraverso cui il gioco sottoporrà al giocatore diverse soluzioni con cui arricchire la propria dotazione.

    Non solo: a intervalli regolari apparirà anche un ventaglio di "Tesori". Questi non sono altro che potenti oggetti o "abilità" passive che potenzieranno ulteriormente il deck con i loro effetti.

    Noi abbiamo avuto l'opportunità di testare in anteprima parte dei contenuti che arriveranno con Duelli, affrontando i ben più esperti sviluppatori. Dal nostro primo contatto, possiamo dirvi che la modalità appare molto divertente, anche se permangono diversi interrogativi - in particolare legati all'eccessiva casualità delle carte, degli incontri e delle ricompense - che solo un test più approfondito potrà definitivamente fugare.

    La modalità, pur adagiandosi in parte su quanto già proposto in Arena, sarà comunque accessibile e gratuita per tutti, almeno nella sua versione Standard. Infatti, per chi si sentirà già bravo e preparato, ci sarà la controparte Eroica. In questo caso, però, si dovrà sborsare un obolo per accedervi (150 Oro o 1.99 €) e le ricompense saranno chiaramente commisurate alla quantità di vittorie accumulate.

    Dato che Duelli debutterà ufficialmente sotto l'egida dell'espansione Scholomance, la stagione inaugurale verterà totalmente sulle sfide tra Maghi. I giocatori potranno infatti scegliere di volta in volta uno tra i dieci leggendari professori dell'Accademia. Ognuno di essi rappresenterà una delle altrettante iconiche classi del card game targato Blizzard. Ad esempio, Willow sarà la fiera esponente dei Warlock, il Professor Slate porterà in alto la bandiera degli Hunter, Illucia quella dei Priest e Turalyon si ergerà a difesa dei Paladin.

    Duelli non rimarrà una modalità fine a sé stessa, autoconclusiva per così dire. Al contrario, vivrà di nuovi contenuti stagionali e subirà anche una sorta di rotazione dei set. La prima stagione, come appena accennato, sarà dedicata agli stregoni di Scholomance, mentre i set da cui sarà possibile estrapolare le carte saranno Accademia di Scholomance, appunto, Naxxramas e Una Notte a Karazhan.

    La presenza di set vetusti e dismessi da tempo potrebbe essere un problema per chi gioca prevalentemente in Standard ed è abituato a disincantare le carte che non servono. Interpellato sull'argomento, il team di sviluppo ci ha rassicurati, dicendo che non sarà così fondamentale possedere tutte le carte per poter formare lo starting deck, tanto più che i draft successivi proporranno una selezione di carte indipendenti dalla collezione del giocatore.

    La corruzione dilaga

    La modalità Duelli arriverà, come anticipato, poco prima dell'ultima espansione dell'Anno della Fenice. Per quest'ultima il team di sviluppo ha ben pensato di tornare a esplorare una tematica molto amata dai giocatori. Follia alla Fiera di Lunacupa, questo il nome ufficiale del nuovo set, riproporrà delle vecchie conoscenze che, in qualche modo, hanno fatto la storia di Hearthstone: gli Dei Antichi.Il setting dell'espansione non è altro che la famigerata Darkmoon Faire, il parco divertimenti - un tempo itinerante - che gli appassionati di World of Warcraft hanno imparato a conoscere nel corso degli anni. Questa volta, però, la fiera fondata dall'eclettico gnomo Silas Darkmoon per divertire gli abitanti di Azeroth con oggetti strani e tradizioni esotiche non sembra essere più una tranquilla e spensierata sagra paesana.

    I visitatori infatti si troveranno ad affrontare un inquietante parco divertimenti corrotto da giochi truccati, cibo tutt'altro che invitante e, appunto, dal ritorno degli Dei Antichi. Sono passati un bel po' di anni (e carte) dalla prima apparizione in Hearthstone di questi abomini senza tempo che hanno regnato su Azeroth agli albori della sua esistenza. C'thun, Yogg-Saron, Y'Shaarj e N'Zoth, per chi non ne avesse mai sentito parlare, fanno parte da sempre del lore di World of Warcraft.

    Espressione del male più puro, esercitano la loro influenza sugli esseri mortali di Azeroth, instillando la malvagità nelle menti dei più deboli e soggiogandole ai loro voleri.
    Nel card game targato Blizzard, dicevamo, le quattro malvagie entità fecero la loro comparsa addirittura all'inizio del 2016, con un'espansione che all'epoca segnò il cammino successivo di Hearthstone. Sussurri degli Dei Antichi, infatti, introdusse la bipartizione tra i formati Standard e Wild, battezzò il formato annuale (in quell'occasione fu l'Anno del Kraken) e diede inizio alla rotazione dei set.

    Follia alla Fiera di Lunacupa forse non ambisce a tanto ma, dati questi riferimenti, appare comunque innegabile la volontà del team di sviluppo di sottolineare ancora una volta la rottura con il recente passato. Il ritorno degli Dei Antichi sancirà l'ennesima ripartenza?

    Intanto, i giocatori ritroveranno C'thun, Yogg-Saron, Y'shaarj e N'zoth sotto forma di nuove Leggendarie e una inedita keyword: Corruzione. Le carte con Corruzione si potenzieranno nella mano dopo che il giocatore avrà messo in campo una carta con un costo in Mana più alto. La versione Corrotta di ogni carta non sarà solamente più forte nelle statistiche e negli effetti, ma avrà anche un'illustrazione alternativa, per distinguerla da quella base. Inoltre, all'interno del set, ci saranno quattro potenti manufatti, fondati sui poteri specifici di ogni Antico, i cui effetti - a quanto ci è dato sapere - saranno imprevedibili e in grado di ribaltare le sorti di una partita.

    Ovviamente, i giocatori che decideranno di pre-acquistare uno dei due pacchetti di Follia alla Fiera di Lunacupa riceveranno direttamente l'accesso anticipato alla modalità Duelli, la quale apre i battenti proprio oggi, 22 ottobre, e si protrarrà sino al prossimo 11 novembre quando dovrebbe aprirsi a tutti.
    Ecco i consueti bundle. Preacquisto di Follia alla Fiera di Lunacupa (39,99 €): 45 buste di Follia alla Fiera di Lunacupa; 1 carta Leggendaria casuale di Follia alla Fiera di Lunacupa (non Dorata); dorso delle carte N'zoth, l'accesso anticipato alla nuova modalità Duelli.

    Il Mega Pacchetto Follia alla Fiera di Lunacupa (79,99 €), invece, conterrà: 80 buste di Follia alla Fiera di Lunacupa; 5 buste Dorate di Follia alla Fiera di Lunacupa; 1 carta Leggendaria casuale Dorata di Follia alla Fiera di Lunacupa; l'eroe Stregone giocabile N'zoth; il dorso delle carte N'zoth; gli Extra per la modalità Battlegrounds e l'accesso anticipato alla nuova modalità Duelli.

    Hearthstone fa il grande passo, anzi, Pass

    Non solo nuova modalità e set; anche un inedito sistema di progressione attenderà i duellanti il prossimo mese. In particolare, a partire dal 12 novembre, i giocatori troveranno nuove sfide, maggiori ricompense, un profilo personale rinnovato.

    Ci sarà anzitutto un sistema di Achievement, che terrà traccia degli obbiettivi conseguiti. Probabilmente ricorderà lo stile di quelli già presenti in World of Warcraft. Saranno riviste anche le Missioni, suddivise in missioni giornaliere e settimanali. Una pagina del profilo aggiornata con informazioni dettagliate sui giocatori, con le loro statistiche. I giocatori accumuleranno esperienza completando le missioni e ottenendo risultati in qualsiasi modalità di gioco.

    Questo permetterà loro di sbloccare le ricompense previste sui 50 livelli del nuovissimo Tavern Pass. I giocatori guadagneranno oro e skin cosmetiche. Il Pass sarà diviso come di consueto nella parte free e in quella premium.
    Il completamento di tutti i 50 livelli permetterà ai giocatori di sbloccare uno dei 10 nuovissimi aspetti eroe. Le ricompense includeranno anche pacchetti di carte di set standard, biglietti della taverna che garantiscono l'accesso all'Arena o ai Duelli, carte epiche e leggendarie, oro e altro ancora. Il completamento di ogni livello dopo il 50 ricompenserà tutti con 150 oro.

    L'acquisto del Pass, inoltre, garantirà la carta Leggendaria dorata Silas Darkmoon e un aumento del 10% di XP per tutta la durata dell'espansione.
    Il potenziamento XP aumenterà al 15% al livello 10 e al 20% al livello 35. Insomma, i leak che vi avevamo riportato qualche settimana fa (riassunti nell'immagine che vedete poco più sopra) si sono rivelati fondati. Blizzard ha fatto il grande passo, adattandosi al mercato dei card game digitali odierni. Una vera e propria rivoluzione.

    Hearthstone: Follia alla Fiera di Lunacupa Con Follia della Fiera di Lunacupa e il ritorno degli Dei Antichi Blizzard intende ribadire nuovamente - e con decisione - la rottura con il recente passato e il desiderio di guardare al futuro con rinnovato vigore ed energia creativa. L'ultimo set dell'Anno della Fenice porterà in dote ai giocatori, peraltro, anche un rinnovato sistema di progressione (finalmente) e un'inedita modalità di gioco: Duelli, interessante ibrido tra il PvP dell'Arena e la modalità single player vista in Spedizioni. I Duelli, accessibili e gratuiti per tutti nella versione standard, andranno ad affiancare Arena e Battlegrounds, ampliando l'offerta ludica a disposizione dei giocatori che potranno così prendersi una pausa dalla ladder competitiva e cimentarsi nella sempre impegnativa arte del deck building. L'esplosivo 2020 di Hearthstone, insomma, sembra volersi concludere con un ultimo, brillante fuoco d'artificio che dovrebbe sancire l'inizio di una nuova giovinezza.

    Che voto dai a: Hearthstone: Follia alla Fiera di Lunacupa

    Media Voto Utenti
    Voti: 0
    ND.
    nd