Hogwarts Legacy: un gameplay magico nell'universo di Harry Potter

Il team di Avalanche ha finalmente alzato il sipario su Hogwarts Legacy, Action RPG Open World e single player ambientato nel Wizarding World.

Hogwarts Legacy
Anteprima: PlayStation 5
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Coraggiosi Grifondoro, fedeli Tassorosso, astuti Corvonero e ambiziosi Serpeverde: le mura di Hogwarts vi chiamano ancora una volta a raccolta! Levate le bacchette e indossate la divisa di ordinanza, perché è tempo di fare ritorno ai banchi della scuola più celebre e prestigiosa dell'intero mondo magico. E soprattutto, c'è un Action RPG single player e open world incredibilmente promettente che ci aspetta.

    Dopo un'attesa che nemmeno una Giratempo avrebbe potuto abbreviare, il team di Avalanche ha finalmente tolto il mantello dell'invisibilità all'attesissimo Hogwarts Legacy. Nel corso di un PlayStation State of Play monotematico, la software house ha rivelato un vero e proprio tsunami di dettagli e informazioni, spaziando tra trama e caratteristiche di gameplay di quella che potrebbe rivelarsi l'incarnazione videoludica definitiva dell'immaginario di Harry Potter.

    Smistamento al Quinto Anno

    Come avevamo già avuto modo di raccontarvi nella nostra precedente anteprima di Hogwarts Legacy, gli sviluppatori di Avalanche hanno deciso di farci iniziare il nostro percorso di maghi e streghe direttamente dal Quinto Anno. Una circostanza assolutamente inedita, per un'eccezione fatta in virtù di circostanze straordinarie.

    Al protagonista dell'Action RPG - che potremo liberamente plasmare tramite l'editor in-game - è infatti stata concessa un'ammissione tardiva a Hogwarts, in virtù delle sorprendenti capacità che il giovane sembra possedere. Il nuovo membro della comunità magica vanta infatti un insondabile legame con la misteriosa "Magia Antica", un concetto sino ad ora inesplorato all'interno dell'immaginario di J.K. Rowling.

    Sappiamo che il protagonista di Hogwarts Legacy vivrà una condizione simile a quella di Harry Potter. Il suo ingresso tardivo all'istituto, con tanto di Smistamento attuato in Sala Grande, e i suoi insoliti poteri hanno infatti comprensibilmente attirato l'interesse dei suoi compagni di scuola. Ma queste non sembrano essere le uniche ragioni della sua popolarità: Avalanche ci ha infatti svelato che il nostro alter-ego è sopravvissuto ad una circostanza straordinaria, sulla quale il team non ha però voluto alzare ancora il sipario.

    Le nostre connessioni con la Magia Antica e la nostra storia personale sembrano peraltro aver destato anche l'interesse della civiltà dei Goblin. Nel tardo XIX secolo che fa da sfondo a Hogwarts Legacy, questi ultimi hanno deciso - per ragioni ancora non chiarissime - di levare le armi contro la comunità dei maghi. Una violenta ribellione si è scatenata nel mondo magico, con conseguenze che siamo decisamente curiosi di scoprire. A guidare questo moto rivoluzionario ottocentesco, troviamo del resto anche un mago oscuro: Victor Rookwood.

    La storia narrata in Hogwarts Legacy sarà completamente originale, slegata dunque dagli eventi che i fan hanno visto dispiegarsi nei libri di J.K. Rowling o nelle pellicole cinematografiche Warner Bros. Nonostante ciò, non mancheranno ovviamente rimandi e riferimenti all'universo di Harry Potter, che gli sviluppatori hanno studiato

    nei minimi dettagli. Proprio tale circostanza ci spinge a ipotizzare che questa prima sinossi possa celare connessioni con eventi già citati nel Potterverse. Ad esempio, la ribellione dei Goblin non può non far pensare alla rivolta scatenata da questo popolo anche nel 1612. Privi di adeguata rappresentanza al Wizengamot e discriminati da maghi e streghe, i futuri custodi della Gringott avevano condotto una violenta guerra, con tanto di occupazione di Hogsmeade e vittime tra i Babbani. Anche il nome di Victor Rookwood ci ha stuzzicato i ricordi, facendo riaffiorare alla memoria i dettagli sul personaggio di August Rookwood, Mangiamorte che dal Ministero della Magia passava informazioni a Voldemort. Condannato ad Azkaban grazie alla testimonianza di Igor Karkaroff (futuro Preside di Durmstrang), quest'ultimo si era in seguito riunito al Mago Oscuro, prendendo parte alla Battaglia di Hogwarts e colpendo a morte il giovane Fred Weasley.

    La possibilità che Victor Rookwood possa essere un antenato di Augustus è al momento tutt'altro che da escludere, così come rimandi ad una precedente rivolta dei Goblin. Si tratta però di misteri che potremo risolvere solamente una volta nei panni di studenti della Scuola di Magia e Stregoneria di Howgarts. Nelle nostre indagini, potremo peraltro contare su di un'utile guida: il Professor Eleazar Fig. Nuovo personaggio nel mondo di Harry Potter, quest'ultimo rivestirà il ruolo di mentore per il protagonista del gioco.

    Hogwarts e non solo: un mondo da scoprire

    Mettendo temporaneamente da parte gli aspetti narrativi dell'Action RPG di Avalanche, è essenziale evidenziare come tra gli assoluti protagonisti del gioco vi sia in verità lo stesso castello di Hogwarts. Con il suo inestricabile dedalo di passaggi segreti e stanze nascoste, l'imponente e antica struttura sembra pronta a dispiegare il suo ineguagliabile fascino all'interno di Hogwarts Legacy.

    Nel video gameplay mostrato in occasione del PlayStation State of Play, abbiamo avuto la possibilità di ammirare l'imponenza della Sala Grande, le immancabili scale senzienti, così come le imprescindibili aule dedicate alle più disparate materie di studio, tra Pozioni ed Erbologia.

    Ma in Hogwarts Legacy troveremo anche le Sale Comuni di ciascuna Casa, con i giocatori che potranno vivere il cuore delle comunità studentesche di Grifondoro, Tassorosso, Corvonero e e Serpeverde come mai prima d'ora. Il lavoro svolto da Avalanche su questo fronte sembra francamente titanico. Le atmosfere magiche di Hogwarts prendono vita grazie ad una miriade di dettagli, che ci hanno trasmesso la sensazione di un vero e proprio "castello senziente".

    Ma nell'Action RPG non troveremo ad attenderci soltanto la Scuola di Magia e

    Stregoneria frequentata da Potter e compagni. Il team di Avalanche ha infatti dato vita anche ai dintorni dell'istituto, spaziando tra la Foresta Proibita e il villaggio di Hogsmeade. Accanto a queste aree, ampiamente note ai fan del mondo magico, Hogwarts Legacy proporrà però anche punti di interesse completamente inediti, in una commistione tra canone e novità che non vediamo l'ora di scoprire. Stando a quanto promesso dal team di sviluppo, ogni zona avrà una propria valenza nell'economia di gioco, che si tratti di un luogo destinato a ospitare missioni narrative oppure di un'area perfetta per raccogliere risorse utili alla creazione di pozioni o strumenti.

    Ancora non sappiamo quale sarà la portata dell'interazione ambientale proposta da Hogwarts Legacy, ma il video gameplay mostrato in occasione dello show Sony ha stuzzicato la nostra fantasia con un'interessante sequenza. In quest'ultima, un potente incantesimo ricostruiva un ponte distrutto, aprendo la strada ad un'area a picco sull'oceano, precedentemente irraggiungibile. Potrebbe ovviamente trattarsi di un evento scriptato, ma la speranza è che il gioco possa offrire un certo grado di libertà su questo fronte.

    Ad ampliare gli orizzonti dell'esplorazione dell'open-world, ci penseranno due ottimi alleati. I giocatori potranno infatti contare su di una fedele scopa, oppure su di un più scenografico Ippogrifo. L'inclusione di tali meccaniche fanno ben sperare sull'ampiezza del mondo dell'Action RPG, che dovrebbe dunque estendersi ben oltre i confini di località quali Hogsmeade. A fare la differenza non saranno ad ogni modo i meri kilometri quadrati occupati da questo nuovo mondo magico, ma la densità e profondità delle meccaniche che le diverse aree ospiteranno.

    Un gameplay magico

    Lezioni di Pozioni, Incantesimi, Erbologia e Difesa contro le Arti Oscure - solo per citarne alcune - attendono i frequentatori della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts. Ogni materia sarà ovviamente insegnata da un docente dedicato, ma ancora non sappiamo come sarà concretamente strutturata l'esperienza più "scolastica" di Hogwarts Legacy. Da quanto visto fino ad ora, è verosimile che ogni disciplina possa contare su di una serie di mini-giochi dedicati, tramite i quali potremo accrescere le nostre conoscenze di mago e strega. Quel che è certo, è che il nostro alter-ego dovrà portare a termine una serie di importanti missioni secondarie, necessarie per mettersi in pare con gli altri studenti: non dimentichiamo infatti che, anche se al Quinto Anno, in fondo siamo soltanto degli stregoni in erba!

    In attesa di saperne di più sul ritmo che scandirà la nostra vita quotidiana a Hogwarts, sappiamo per certo che la nostra esperienza potrà godere dell'alternarsi delle stagioni, con primavera, estate, autunno e inverno pronti a dipingere di colori sgargianti o di distese innevate l'interno mondo magico. E francamente, non vediamo l'ora di poter osservare la Sala Grande addobbata a festa in occasione del Natale!

    Ma la vita del nostro alter-ego magico non è fatta soltanto di libri e studio. Come già accennato, un oscuro segreto sembra celarsi nel nostro legame con la Magia Antica, qualcosa di talmente distruttivo da intrecciarsi con una rivolta di Goblin e potenti maghi malvagi. In Hogwarts Legacy, di conseguenza, non mancheranno occasioni per mettere in pratica quanto imparato in classe. Un sistema di combattimento in terza persona e di stampo Action attende all'interno del titolo Avalanche. Quest'ultimo si basa su di una combinazione tra schivate in tempo reale e attacchi magici, per un assetto che ci ha sicuramente lasciato con la voglia di testarlo pad alla mano.

    Gli avversari del nostro studente, che spazieranno tra Troll inferociti e maghi ostili, potranno prediligere attacchi fisici o magici, che il giocatore potrà respingere grazie ad un apparentemente essenziale incantesimo Scudo. Per il contrattacco, non mancheranno Schiantesimi e magie più avanzate, con le quali pietrificare o insidiare gli antagonisti. Presenti all'appello Incendio e il fedele Accio, che ci consentirà peraltro di scagliare elementi dell'ambiente, tra barili e spade di pietra, contro i nemici.

    Anche oggetti ed equipaggiamenti potranno venirci in aiuto nell'affrontare le insidie del mondo magico. Ad esempio, scatenare una Mandragola nel mezzo di uno scontro ci permetterà di stordire i nostri avversari! Il protagonista di Hogwarts Legacy potrà inoltre ricorrere all'ancora misteriosa Magia Antica per infliggere danni agli avversari più ostici, mentre per chiudere un duello si potrà ricorrere persino a delle sceniche finisher!

    Progredendo nelle missioni, acquisiremo Punti Esperienza da investire nel potenziamento del personaggio, per il quale potremo creare una vera e propria build. Ad esempio, scegliendo di potenziare le nostre capacità di camuffamento, potremo diventare assi dello stealth, per eliminare non visti pericolosi ostacoli. A rendere il tutto ancora più articolato, ci penseranno poi equipaggiamenti in grado di migliorare le nostre capacità offensive o difensive.

    Questi ultimi potranno essere scovati tramite l'esplorazione, oppure potranno essere creati tramite crafting o, ancora, essere semplicemente acquistati. Insomma, in Hogwarts Legacy sembra esservi ampio spazio per la personalizzazione dell'esperienza, anche grazie alla già confermata previsione di diversi livelli di difficoltà selezionabili.

    Ma che Hogwarts sarebbe senza amici? Ecco dunque che il nostro giocatore potrà progressivamente rafforzare i legami con i propri compagni di scuola. In questo modo, i colleghi potranno insegnarci ulteriori abilità, ma non solo. Una volta raggiunto un certo grado di affiatamento, i giovani maghi e streghe potranno persino accompagnarci nelle nostre avventure oltre i confini di Hogwarts o decidere di raccontarci le loro storie. È bene però ricordare che questi personaggi saranno sempre guidati dalla CPU, in quanto non sono previste dinamiche multiplayer all'interno di Hogwarts Legacy.

    La Stanza delle Necessità

    Uno spazio a sé stante deve essere infine dedicato alla Stanza delle Necessità. Con un'intuizione francamente geniale, gli autori di Avalanche hanno infatti deciso di includere l'area all'interno dell'amalgama ludico proposto. Esattamente come ci hanno insegnato i libri di Harry Potter, questa peculiare area di Hogwarts è in grado di soddisfare ogni esigenza del suo evocatore, tramutandosi all'occasione in location completamente differenti.

    All'interno di Hogwarts Legacy, la Stanza delle Necessità rappresenterà un hub completamente personalizzabile dal giocatore, che potrà installarvi attrezzature utili al crafting o al miglioramento delle proprie abilità. Vero e proprio colpo di scena, la

    camera include anche un'area a cielo aperto, dove potremo divertirci ad accudire le più disparate creature magiche nelle quali ci imbatteremo nelle nostre avventure. Tra Snasi, Draghi e altri animali fantastici, questa attività non può non evocare alla mente l'epopea cinematografica di Newt Scamander.

    Per poter popolare la Stanza delle Necessità di ciò che più ci aggrada, sarà verosimilmente necessario dedicarsi con impegno alla raccolta di materiali all'interno dell'open world. Inoltre, non potremo avere tutto e subito: la pazienza è una virtù anche ad Hogwarts. Dal ricchissimo video gameplay di Hogwarts Legacy mostrato al PlayStation State of Play, abbiamo infatti potuto dedurre che la creazione di ogni elemento dell'area richiederà uno specifico ammontare di tempo. Una circostanza che aveva fatto emergere l'ombra di una possibile implementazione di dinamiche di acquisti in-game, fortunatamente già smentite dalla stessa Avalanche: in Hogwarts Legacy non ci sarà spazio per microtransazioni.

    Hogwarts Legacy In definitiva, Hogwarts Legacy sembra poter avere tutte le carte in regola per poter passare a pieni voti i G.U.F.O. del quinto anno. Il valore effettivo del mazzo potrà però essere quantificato solamente in sede di test con mano. Nella speranza che Avalanche possa sorprenderci presto con ulteriori dettagli e una sessione di prova, non ci resta che iniziare a fare spese a Diagon Alley per non farci trovare impreparati all'avvio dell'anno scolastico. Purtroppo, la lettera recapitataci da Hogwarts non specificava la data di inizio delle lezioni, ma se non altro sappiamo che il treno per il mondo di Harry Potter partirà dal binario 9 e 3/4 nel periodo delle festività natalizie 2022. La destinazione? La Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, su PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S, PC e - a sorpresa - Nintendo Switch.

    Quanto attendi: Hogwarts Legacy

    Hype
    Hype totali: 188
    89%
    nd