Hollow Knight Silksong: Hornet incanta tutti con le sue movenze perfette

Finalmente il seguito dell'acclamato Hollow Knight è tornato a mostrarsi, e l'agile protagonista ci ha incantati... ma quando esce?

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • Nel febbraio 2017, un piccolo cavaliere insettoide giungeva ai massimi onori della critica e del pubblico. Hollow Knight (la nostra recensione di Hollow Knight è a portata di click), opera prima degli australiani Team Cherry e gioiello del panorama indie, ha avuto il merito indiscusso di riportare alla ribalta il genere metroidvania che tanto successo aveva avuto negli anni '90, con capolavori del calibro di Super Metroid (1994) e Castlevania: Symphony of the Night (1997).

    Due anni dopo la release di Hollow Knight - che nel frattempo aveva venduto quasi tre milioni di copie - Team Cherry annunciava un seguito: da allora, Hollow Knight: Silksong si è posizionato sulla mappa degli appassionati come uno dei titoli più desiderati del momento. Purtroppo, le notizie sull'avventura che vede protagonista l'agile principessa Hornet sono state rilasciate col contagocce... E per questo il trailer di Hollow Knight Silksong mostrato durante Xbox & Bethesda Games Showcase 2022 è stato una gradita sorpresa per il pubblico.

    Uno sviluppo continuativo

    Non potrebbero esservi protagonisti più diversi di quelli del primo e del secondo capitolo della serie Hollow Knight. Da un lato il Cavaliere, piccino e dai grandi occhi neri, piuttosto lento nei movimenti, specialmente all'inizio del gioco, prima di trovare alcuni particolari upgrade; dall'altro Hornet, sua avversaria in due memorabili boss fight, alta e slanciata, avvolta in un vestito rosso che svolazza mentre la principessa si muove con una velocità fuori dal comune.

    Due universi opposti, eppure figli di uno sviluppo senza soluzione di continuità. Come raccontato al magazine A Profound Waste of Time da Ari

    Gibson e William Pellen, membri di Team Cherry, i lavori su Hollow Knight: Silksong sono iniziati già mentre gli sviluppatori elaboravano nuovi contenuti per il primo capitolo e si occupavano dei port per Xbox e Nintendo Switch. Nessuna cesura e nessuna pausa, quindi, con buona pace per chi lamenta la lunga assenza di Hornet dagli schermi: come per tutte le realtà dell'industria videoludica, la pandemia ha avuto un impatto molto duro sul team, sia a livello personale che a livello lavorativo. In ogni caso, il progetto di Silksong, inizialmente intrapreso come DLC di Hollow Knight, si è presto trasformato in qualcosa di ben più consistente, e Hornet si è guadagnata un posto tutto suo e un nuovo regno da esplorare: Pharloom, dove viene condotta come prigioniera.

    Nidosacro, infatti, era letteralmente troppo stretto per l'agile eroina, troppo alta per entrare nei numerosi spazi angusti presenti nel primo Hollow Knight. Essendo nata prima Hornet - un personaggio già ben definito nel corso dell'avventura del Cavaliere - rispetto alla nuova ambientazione, Pharloom è stata strutturata secondo le caratteristiche della principessa, e ciò è chiaramente dimostrato dal nuovo trailer: diamogli un'occhiata più da vicino.

    Salta, arrampicati, attacca!

    Il primissimo aspetto che salta all'occhio di chiunque abbia giocato al primo Hollow Knight è la direzione del movimento della protagonista. Mentre l'esplorazione di Nidosacro andava dall'alto verso il basso, con una progressiva catabasi nei meandri del regno, appare evidente come il viaggio di Hornet si svolga dal basso verso l'alto.

    Con l'eccezione di una rovinosa caduta di una piattaforma, nel trailer vediamo Hornet puntare a salire sempre di più nelle ambientazioni che attraversa. Ciò avviene in diversi modi: tramite delle correnti ascensionali, con degli agili salti tra parete a parete, oppure utilizzando il lungo ago brandito dalla principessa. In tutti i casi, il feeling complessivo dell'esplorazione risulta completamente rivoluzionato rispetto a quanto visto nel primo Hollow Knight. Ecco, è evidente quanto dicevamo prima: è nata prima Hornet di Pharloom, ed è il mondo di gioco a ruotare intorno alla protagonista e alle sue capacità, non viceversa.

    Al contrario, il Cavaliere sembrava quasi fuori posto tra i cunicoli di Nidosacro, un essere lento e sperduto perso in un mondo troppo grande per lui, in cui ha dovuto imparare a farsi strada a fatica. Inoltre, Hornet sembra essere molto più portata a combattere in maniera veloce e precisa, e nel trailer la vediamo utilizzare strumenti - come chiodi e aghi - che possono essere lanciati per ostacolare e danneggiare gli avversari, nel mentre la principessa salta qua e là e mira ad attaccare i nemici alle spalle o dall'alto. In sostanza, quello che inizialmente era stato pensato come un semplice contenuto aggiuntivo rispetto a Hollow Knight si è evoluto in una esperienza totalmente innovativa, che riutilizza l'estetica del primo capitolo per declinarla in un racconto del tutto nuovo. Il gameplay di Hollow Knight: Silksong, infatti, parla una lingua che potrà essere compresa soltanto da chi saprà abbracciare le capacità di una protagonista rapidissima, che dovrà essere pronta di riflessi per sopravvivere nella misteriosa Pharloom.

    La principessa parlante e i suoi comprimari

    Si tratta di un aspetto non evidenziato nel trailer - che ha voluto puntare tutto sulla spettacolarità e il dinamismo dell'esplorazione e dei combattimenti, indubbiamente riuscendo nel tentativo di impressionare gli spettatori - ma esiste una differenza tra il Cavaliere e Hornet che impatterà in maniera decisiva sull'approccio alla storia di Hollow Knight: Silksong: la principessa, al contrario del precedente protagonista, parla. È frequente l'impiego di personaggi che non si esprimono a parole per favorire l'immedesimazione del giocatore, che si trova a guardare il mondo attraverso

    gli occhi di un protagonista poco ingombrante, che non dà voce alle proprie emozioni e visioni. Nel caso di Hornet, però, avremo una principessa con degli obiettivi precisi, che dialogherà e interagirà in maniera significativa con i personaggi non giocanti che certamente popoleranno le lande maledette di Pharloom. Ed è probabile che i comprimari, in questo Hollow Knight: Silksong, siano davvero tanti: Team Cherry aveva già rivelato in passato che le panchine presenti nel gioco - i luoghi in cui i protagonisti si riposano e si può utilizzare la funzione di salvataggio - saranno cento, esattamente il doppio di quelle presenti nel primo capitolo. Ciò fa intuire l'estensione di Pharloom, che sarà di molto maggiore rispetto alla già sterminata Nidosacro. Insomma, il viaggio di Hornet verso la Cittadella, il punto più alto del regno, sarà certamente lungo e pieno di insidie.

    Come avvenuto anche nel primo Hollow Knight, alla varietà di ambientazioni corrisponderà una pari ricchezza nelle specie insettiformi che incontreremo.

    Nel trailer abbiamo potuto ammirare minacciose larve corazzate, una sorta di formica dotata di elmo, mazza e scudo, cavalieri dotati di ago - esattamente come la protagonista - oltre a un vasto assortimento di avversari volanti, che ostacoleranno non poco l'ascesa di Hornet. Non sono mancati brevi sguardi a mini boss o a vere proprie boss fight, spesso svolte in ambienti piuttosto ristretti, che certamente costringeranno l'agile principessa a rivedere le proprie strategie e a sfruttare al meglio il poco spazio che le è concesso.

    Hollow Knight: Silksong Hollow Knight: Silksong si è mostrato più in forma che mai nella prestigiosa cornice dell’Xbox & Bethesda Games Showcase 2022. Non è stata annunciata una data di uscita ma la sua presenza al day one su Xbox Game Pass conferma l’appetibilità di un servizio che diventa sempre più ricco e invitante per gli appassionati. Auguriamo a Team Cherry buon lavoro, sperando che lo sviluppo dell’avventura di Hornet prosegua rapido e senza intoppi, consapevoli che un progetto di simile ambizione richiede tempo, cura e amore da parte dei suoi creatori, e riponiamo piena fiducia nelle capacità di chi ha già dimostrato talento e tenacia nell’inseguire un sogno in maniera fieramente indipendente.

    Quanto attendi: Hollow Knight: Silksong

    Hype
    Hype totali: 141
    90%
    nd