Inkulinati: battaglie tra creature d'inchiostro

Inkulinati è uno strategico che si è distinto dal suo annuncio per un'idea particolare: dare vita a guerre tra creature disegnate dagli amanuensi.

Inkulinati: Video Anteprima dello strategico a base d'inchiostro
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Solitamente i libri ci trasportano lontano con la fantasia, ma stavolta non dovremo fare altro che entrare nelle loro pagine e darci battaglia... senza esclusione di colpi. Grazie ad una campagna Kickstarter di successo che ha attratto l'interesse di più di duemila sostenitori, lo studio polacco Yaza Games è alacremente al lavoro su Inkulinati, sua opera prima dal titolo davvero buffo per il pubblico italiano. Ma non è l'unico elemento ad essere esilarante: i manoscritti medievali su cui dovremo combattere sono molto più divertenti di quello che comunemente si crede. Armiamoci quindi di penna, inchiostro e calamaio e partiamo per un meraviglioso viaggio per poter diventare Gran Maestro degli Inkulinati!

    Illuminati dell'inchiostro

    Intervistati sul curioso nome assegnato alla loro creatura virtuale, gli sviluppatori di Yaza Games hanno dichiarato che si tratta di un neologismo frutto dell'unione tra le parole "ink" ("inchiostro" in inglese) e "illuminati". Scopo del gioco è sfidare gli Inkulinati di tutto il mondo - tra cui anche la Morte e Dante Alighieri, nientemeno - per poterci affermare come il più grande di tutti. L'ambientazione di questo strategico a turni è davvero unica: gli eserciti degli Inkulinati, animati dall'inchiostro vivente padroneggiato da ciascun amanuense, si fronteggiano sul margine inferiore delle pagine di antichi manoscritti medievali. Insomma, originalità e fantasia non mancano di certo in casa Yaza Games...

    Obiettivo di ogni partita è far fuori senza alcuna pietà l'Inkulinati avversario, difeso dalle bestioline da lui stesso disegnate. Ciascun maestro è contraddistinto da abilità particolari: Hildegard, ad esempio, è insuperabile quando si tratta di di dipingere coniglietti assassini! Dalla demo e dai trailer finora diffusi è emersa la presenza di un buon numero di creature, ognuna dotata di un design ispirato e di tecniche speciali.

    L'asino con la zampogna, ad esempio, può spingere le unità vicine ad agire suonando la propria (pessima) musica; la temibile lumaca è invece capace di mangiare gli avversari in un sol boccone. Durante il Future Games Show è stato rivelato un enorme drago verde, che sarà certamente capace di rovesciare le sorti delle nostre battaglie a colpi d'inchiostro.

    Dalle partite emerge chiaramente la volontà del team di sviluppo di offrire un'esperienza scanzonata e vivace ai proprio giocatori. Al di là della varietà di opzioni disponibili per le nostre bestioline - che potranno attaccare, difendersi, lanciare magie offensive o difensive, oppure mostrare il deretano al nemico con un sicuro effetto sorpresa - Inkulinati mostra pregi anche nella costruzione dei campi di battaglia. Potremmo pensare che una pagina è una pagina, e che in fondo non ci sia molto da fare per movimentare la situazione... e invece no: il campo da gioco potrebbe modificarsi durante la battaglia, ad esempio restringendosi con il passare dei turni a causa di un incendio, e potremo selezionare terreni dotati di caratteristiche differenti. Abbiamo notato un colpo di classe che ci ha conquistati: le gesta degli Inkulinati e dei loro soldati vengono scritte, turno per turno, sulla parte alta delle pagine dove stiamo combattendo, tracciando così un resoconto fedele delle battaglie cui prendiamo parte. Che dire: chapeau!

    Inizialmente annunciato solo su PC, Inkulinati è stato favorito da un'ottima campagna Kickstarter e da un buon interesse da parte della stampa internazionale, e gli sviluppatori hanno reso noto che l'avventura sarà disponibile anche su Nintendo Switch.

    Yaza Games spera di riuscire ad ampliare ulteriormente il ventaglio di piattaforme: chissà se potremo disegnare coniglietti molesti anche su PlayStation e Xbox... La release è prevista per il prossimo anno, e su Kickstarter si specifica che Inkulinati dovrebbe arrivare nel mese di giugno. Nell'attesa, scopriamo di più sui veri scrivani che hanno ispirato i creatori di Inkulinati.

    Oh, la mia mano!

    Molte ricostruzioni storiche dipingono il Medioevo come un'epoca buia, in cui l'unico pensiero dell'uomo occidentale era quello di sopravvivere fino al giorno dopo, cercando nel frattempo di guadagnarsi il Paradiso e scampare così da quegli orridi demoni dipinti nelle navate di molte chiese. La realtà era ben più sfumata di così, e i cosiddetti "secoli bui" ci hanno regalato eccezionali testimonianze artistiche ed umane, anche grazie all'impegno e alla fatica degli amanuensi. In un'epoca in cui la stampa era ancora ben lontana dall'essere inventata, infatti, vi erano apposite figure professionali che si dedicavano alla meticolosa copiatura dei libri: è grazie a questi eroi dimenticati che i manoscritti antichi giudicati più significativi sono riusciti a giungere fino a noi.

    Copiare un libro era un'attività lunga ed estenuante. Armati di piuma, calamaio e soprattutto tanta pazienza, questi uomini spesso desideravano trovarsi da tutt'altra parte... e a volte hanno deciso di farcelo sapere. Inkulinati trae spunto dai marginalia, le annotazioni (e a volte disegni) che gli amanuensi lasciavano sui lati dei manoscritti.

    Ci sono pervenute frasi come "grazie a Dio, presto si farà buio" (e quindi il lavoro avrà fine), "fa molto freddo", "capo, ho finito di scrivere, adesso dammi da bere", "maledetta penna!". Ma niente faceva infuriare un amanuense quanto il furto di un suo libro, frutto di mesi e mesi di sforzi: "chiunque prenda questo libro o lo rubi o lo porti via in qualche modo malvagio dalla Chiesa di Santa Cecilia sia dannato e maledetto per sempre, a meno che non lo restituisca o si penta del proprio atto". Mai far arrabbiare uno scrivano, insomma.

    Gli esseri che si danno battaglia in Inkulinati sono ispirati ad un diverso tipo di marginalia. Vi è mai capitato di disegnare un dinosauro sulle pagine di un noiosissimo libro di Storia? Gli amanuensi non avevano la fortuna di conoscere i T-Rex, ma in compenso avevano fantasia in abbondanza per ingannare il tempo e scarabocchiare un po'. Creature di tutti i tipi spuntano a sorpresa dai manoscritti medievali: capre che suonano il flauto su due piedi, coniglietti con la cornamusa, strani esseri bipedi con testa di cavallo e orecchie da drago. L'elenco potrebbe continuare a lungo, e lasciamo a voi la ricerca delle immagini più esilaranti per non rovinarvi la sorpresa. Yaza Games ha l'ambizione di infondere nuova vita in questo mondo dimenticato, lasciato ai posteri ai margini di una pagina. C'è un che di commovente, poetico e divertente in questo. In ultima analisi, un che di umano.

    Siamo molto affascinati dal lavoro di Yaza Games, che ha il merito di affrontare il blasonato genere dello strategico a turni portando una ventata di freschezza e novità. Stupiscono l'ambientazione medievale e l'approccio scanzonato, assolutamente presente anche nei veri marginalia, frutto dell'umanità dei loro autori.

    Gli sviluppatori hanno promesso ai loro supporter su Kickstarter che Inkulinati arriverà su PC e Nintendo Switch nel giugno 2021; alcune categorie di backer potranno darsi battaglia su una beta prevista per il primo trimestre del prossimo anno. Nel frattempo teniamo in caldo il nostro inchiostro e prepariamo le nostre penne: non vogliamo farci trovare impreparati di fronte al temibile drago sputafuoco!

    Quanto attendi: Inkulinati

    Hype
    Hype totali: 20
    84%
    nd