Instinction è davvero l'erede spirituale di Dino Crisis?

Alla scoperta di Instinction, nuovo sparatutto a base di dinosauri che si propone come successore spirituale dell'amatissimo Dino Crisis di Capcom.

Instinctions
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Negli ultimi anni Capcom è tornata sulla cresta dell'onda grazie ad una serie di mosse azzeccate, puntando molto su reboot e remake di vecchie glorie, come testimonia la recensione di Resident Evil 2 Remake. Eppure, tra i titoli cult appartenenti alla celebre software house nipponica, c'è un'opera il cui ritorno in molti chiedono a gran voce: stiamo parlando di Dino Crisis. Mentre un gruppo di fan sta creando un rifacimento amatoriale dell'horror con protagonista la bella Regina, sono diversi i prodotti in uscita che, sulla scia del gioco Capcom, ci permettono di dare la caccia alle enormi creature preistoriche: se da una parte abbiamo Second Extinction (già disponibile su PC e in arrivo anche su Xbox, gratis dal day one per gli abbonati al Game Pass), il quale offre un'esperienza a base di dinosauri molto caotica e che strizza l'occhio agli hero shooter, dall'altra troviamo Instinction, che punta invece a soddisfare i giocatori in cerca di un'avventura dai toni meno fracassoni e dal comparto grafico di prim'ordine.

    Sebbene manchi ancora molto all'arrivo sugli scaffali di Instinction, il cui annuncio è avvenuto solo qualche settimana fa, proviamo a scoprire le principali caratteristiche di questa produzione targata Hashbane.

    Arsenale a prova di dinosauro

    Ad aver attirato sin da subito la curiosità dei fan è stato il titolo altisonante che ha accompagnato trailer d'annuncio, ovvero "Is this the Spiritual Successor to Dino Crisis? Instinction Teaser is Here!". Non bisogna però farsi ingannare da questa furbissima trovata pubblicitaria, dal momento che Instinction pare piuttosto diverso rispetto all'opera a marchio Capcom, per avvicinarsi concettualmente più a un altro grande classico a base di dinosauri: il mai dimenticato Turok.

    Il gioco è uno sparatutto in prima/terza persona (basta un tasto per passare dall'una all'altra) nel quale i giocatori possono esplorare liberamente aree più o meno ampie, al fine di risolvere alcuni puzzle e dare la caccia a "terrificanti creature preistoriche" sia da soli che in compagnia di un amico. Stando alle parole degli sviluppatori, l'avventura non è ambientata in un'unica mappa ma propone diverse macro-aree e la struttura di gioco viene per questo definita ‘semi open-world'.

    Già dando un rapido sguardo agli screenshot pubblicati è possibile notare una prima importante differenza con Dino Crisis: l'atmosfera. Sembra piuttosto evidente che l'obiettivo degli sviluppatori non sia quello di creare tensione: tanto i verdeggianti paesaggi quanto le antiche città abbandonate che fanno da sfondo all'avventura non incutono certo il medesimo senso di inquietudine che permeava il celebre survival horror.

    A non trasmettere quella sensazione di costante timore che accompagnava ogni pixel di Dino Crisis sembra essere anche la possibilità di imbracciare un arsenale di tutto rispetto che spazia dalle armi corpo a corpo (utili al massimo contro i piccoli di dinosauro) a devastanti lanciarazzi, passando per gli immancabili fucili d'assalto. A prescindere da quale sia la vostra tipologia di strumenti di morte preferita, sappiate che ogni singola bocca da fuoco dispone di numerose opzioni per la personalizzazione che vanno ben oltre la semplice modifica della mimetica: il team di sviluppo promette una vasta gamma di accessori e, un po' come negli ultimi Call of Duty, persino il puntatore laser dei mirini può essere personalizzato. Ovviamente non saremo armati fino ai denti sin dal principio e, sebbene non vi siano dettagli specifici in merito, pare che Instiction implementerà un qualche sistema di progressione a livelli che consente ai giocatori di accedere ad un numero sempre maggiore di armi ed accessori. La presenza di una meccanica simile, unita alla volontà di aggiungere anche le armi pesanti, suggerisce che il gameplay abbandoni qualsiasi velleità simulativa per farsi puramente arcade, ma è chiaro che, per approfondire quest'aspetto della produzione, sarà necessario attendere la visione di un gameplay più esteso.

    Siamo anche piuttosto curiosi di scoprire quale sarà la varietà delle creature da affrontare, dal momento che le uniche viste nei teaser sono quelle di dimensioni maggiormente ridotte. Con tutta probabilità questi dinosauri di piccola taglia potranno essere eliminati anche con un paio di attacchi corpo a corpo ben piazzati e chissà quali strategie occorreranno, di contro, per abbattere le bestie più colossali.

    Sarebbe interessante comprendere anche in che modo è strutturato il gioco, e se gli animali preistorici si aggireranno liberamente per la mappa o se saranno siano posizionati in luoghi specifici per scandire il progresso nella campagna.

    Tanta carne al fuoco, forse troppa...

    Dal punto di vista tecnico, almeno sulla carta, Instinction trasuda next-gen da tutti i pori. La software house ha infatti deciso di non far mancare davvero nulla al proprio progetto, che godrà del supporto al DLSS di Nvidia, al Ray Tracing e a un corposo ventaglio di opzioni grafiche che include anche l'opportunità di abilitare risoluzione e framerate dinamici.

    La volontà di dare vita ad un prodotto graficamente all'avanguardia è ben visibile nel materiale video pubblicato su YouTube, che ci consente di apprezzare alcuni scorci mozzafiato, anche al netto di alcuni evidenti cali di frame rate, dovuti allo stato ancora embrionale delle build del titolo. Gli sviluppatori hanno mostrato sin da subito l'intenzione di lavorare non solo alla versione PC ma anche a quella per console di nuova generazione e, molto probabilmente, Instinction farà il proprio debutto sin dal day one anche su PlayStation 5 e Xbox Series X|S. A tal proposito, Hashbane ha già confermato di voler supportare il DualSense della console Sony e sfrutterà quindi sia il feedback aptico che i grilletti adattivi. Su entrambe le piattaforme troveremo anche l'Audio 3D, il quale dovrebbe permettere ai giocatori di percepire con una certa precisione la direzione di provenienza di ogni singolo suono.

    Che decidiate di giocare su PC o console, pare inoltre che il gioco offra un'infinità di opzioni legate alla personalizzazione dell'interfaccia utente: ogni singolo elemento dell'HUD può essere spostato, rimpicciolito o addirittura disabilitato, così che i giocatori desiderosi di un'esperienza più immersiva possano rimuovere qualsiasi tipo di informazione a schermo.

    Insomma, questo Instinction sembra essere un'avventura dalle ambizioni decisamente elevate, e chissà almeno in parte le promesse del team di sviluppo verranno mantenute nel 2022, anno in cui dovremmo poter mettere le mani sulla versione finale. In ogni caso le poche informazioni a nostra disposizione bastano a far entrare il gioco nella cerchia dei prodotti da tenere d'occhio. In fondo, partire alla caccia di dinosauri è un'attività a cui parteciperemmo sempre con grande interesse.

    Quanto attendi: Instinctions

    Hype
    Hype totali: 13
    62%
    nd