League of Legends: arriva Nilah, rivoluzione in bot lane

Grazie a Riot Games abbiamo avuto l'opportunità di dare uno sguardo al prossimo campione in arrivo nella Landa: Nilah!

League of Legends: arriva Nilah, rivoluzione in bot lane
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • League of Legends è una creatura viva, un universo mutevole e in espansione che ormai sembra essersi "affrancato" dai propri creatori per conquistare le masse. Il MOBA più famoso al mondo è, infatti, un fenomeno POP, un trend su Netflix (leggete la nostra recensione di League of Legends Arcane!) e su Spotify, oltre che - ovviamente - un mastodontico videogioco nei cui server milioni di utenti passano le loro giornate. Un titolo che, prossimamente, potrà attingere da un bacino d'utenza potenzialmente sconfinato grazie alla collaborazione annunciata tra Riot Games e Microsoft nel corso del recente Xbox & Bethesda Showcase.

    Nell'attesa che League of Legends entri a far parte di Xbox Game Pass, il team ha deciso di continuare a sfornare campioni ed eventi speciali. Noi abbiamo avuto l'opportunità di dare uno sguardo proprio al prossimo combattente in arrivo quest'estate. Nilah ha tutta l'aria di essere una grossa scommessa per il team di sviluppo e adesso vi spieghiamo il perché.

    Nilah: la nuova campionessa di League of Legends

    Nilah, dicevamo, sarà la nuova campionessa della Landa. Per la precisione dovrebbe essere il campione numero 161. Una cifra da far girare la testa. La miseteriosa guerriera proviene da una terra lontana, al di là dei confini di Runeterra, ricopre il ruolo di skirmisher e, stranamente, il suo dominio è la bot lane (per saperne di più sul significato delle "lane", vi invitiamo a recuperare il nostro speciale su come guardare correttamente una partita di League of Legends).

    Sino a pochi giorni fa della nuova combattente non si sapeva molto, se non un simbolo mostrato come teaser, in occasione della presentazione della Stagione 12. Poi, improvvisamente, tutti i fan hanno potuto dare un primo sguardo ad alcune caratteristiche della campionessa, come la sua eterna "gioia" e la curiosa manipolazione di una forma particolare di energia per creare globi, sfere e un'arma molto simile a una frusta. Ebbene, finalmente abbiamo potuto scoprire di cosa si tratta.

    Nilah, come anticipavamo, proviene da una terra lontana e al di là dei confini di Runeterra. Ciò che la guida è, fondamentalmente, l'amor di sfida. La campionessa, infatti, è partita per un lungo viaggio per esplorare i quattro angoli del mondo e sfidare le più grandi minacce mai esistite, così da mettersi alla prova e sconfiggerle. Tutto questo sempre con il sorriso sulle labbra, come ci hanno tenuto a ricordare i ragazzi del team di sviluppo.

    C'è un motivo per questo suo eterno giubilo: la ragazza nel suo lungo peregrinare è riuscita a battere e imprigionare un demone della felicità, la cui essenza viene trasmogrificata nelle mani della combattente e assume diverse forme. Queste ultime non sono altro che le abilità e l'arma che potremo ammirare una volta che utilizzeremo il campione nella Landa.

    Alla scoperta delle abilità di Nilah

    Nilah, dicevamo, è una skirmisher, una combattente comunemente definita "carry", il cui ruolo all'interno del team è quello di portare grosse quantità di danno (Nilah sembra eccellere nell'AoE) agli avversari e alle torri, senza disdegnare di accorrere in aiuto dei compagni in caso di chiamata al Barone, ai draghi e al Messaggero.

    In quanto bot laner e ADC dovrebbe comunque sempre godere del supporto di una spalla fidata così da restare in salute. La sua particolarità è quella di essere un combattente non "tiratore", bensì più adatto agli scontri corpo a corpo.

    Come hanno ricordato i ragazzi del team di sviluppo, "fin dall'inizio sapevamo che Nilah sarebbe stata un campione da corpo a corpo per la corsia inferiore. In questo modo, abbiamo avuto l'occasione di sfruttare molte delle lezioni che avevamo imparato nel corso degli anni dai precedenti carry da mischia. Un esempio è Yasuo, che è ciò che più si avvicina oggi su LoL a un campione da corpo a corpo per la corsia inferiore. Yasuo possiede molte delle qualità di un buon carry da corsia inferiore (ha un'ottima crescita, è fragile, ha buone sinergie), tuttavia il suo ruolo principale e più popolare è sempre stato in corsia centrale".

    Tornando alle abilità di Nilah, cominciamo con Gioia Inesauribile (Passiva). Se colpisce per l'ultima volta un servitore, lei e il campione alleato più vicino guadagnano il 50% dell'esperienza che normalmente andrebbe persa, condividendola con i guerrieri vicini.

    Gli scudi e le cure dei campioni alleati hanno un'efficacia maggiore su Nilah. Quando un alleato vicino lancia un'abilità che cura o applica uno scudo su se stesso, Nilah conferisce questo beneficio aggiuntivo a sé stessa. Passiamo quindi a Lama senza Forma: gli attacchi e danni da abilità contro i campioni ignorano parte della loro armatura e guariscono Nilah. Questo effetto cresce con la probabilità di critico e le cure in eccesso conferiscono uno scudo. Colpire un nemico aumenta la portata d'attacco e la velocità d'attacco di Nilah per alcuni secondi. Inoltre, i suoi colpi di base si ampliano in un cono, infliggendo danni aggiuntivi. Velo di giubilo vede Nilah scomparire nella nebbia, così da gudagnare velocità di movimento aggiuntiva per un breve momento, oltre a ridurre i danni magici in arrivo e schivare tutti gli attacchi di base. Toccare un campione alleato inoltre lo nasconde nella nebbia, concedendogli gli stessi bonus ma per metà della durata. Con Scia, invece, la guerriera si precipita verso un bersaglio, danneggiando tutti i nemici che attraversa.

    Nilah inoltre può lanciare la sua Lama Informe durante l'uso di Scia per scatenare un'onda di energia sul proprio cammino, infliggendo danni e attivando i suoi attacchi potenziati. Ultima ma non per importanza è Apoteosi, che consente alla combattente di far girare la propria arma in un'area designata, per infliggere colpi poderosi e attirare i nemici verso il centro dell'area d'effetto, con tanto di esplosione finale.

    Nilah intanto riceve energia pari all'ammontare di una parte dei danni inflitti, convertendo la cura in eccesso in uno scudo. La cura e lo scudo crescono con la probabilità di colpo critico e vengono condivisi con gli alleati vicini.

    Curiosità su Nilah di LoL

    Everyeye.it: quale obiettivo avete perseguito e seguito nella creazione di Nilah? Dovevate colmare un vuoto particolare in termini di gameplay?

    Riot Games: in realtà la volontà era quella di creare un campione che fosse specificamente studiato per fare da bot lane, con cui i giocatori potessero davvero divertirsi a esplorarne le abilità e le caratteristiche. Invece, per quanto riguarda la "diversità" nel roster, avevamo proprio voglia di creare un personaggio che fosse ispirato alle culture del lontano Oriente, all'Asia. Sinceramente non vedevamo l'ora di cimentarci in questa nuova sfida, ecco perché le idee sull'aspetto, il background e la personalità di Nilah hanno cominciato a traboccare.

    Everyeye.it: da dove viene l'idea di creare un campione come Nilah? Quante versioni avete testato prima di giungere alla sua forma "definitiva" e quali difficoltà avete trovato nell'adattarla agli altri campioni già esistenti?

    Riot Games: ne abbiamo provate davvero tante versioni. Di solito nel test delle abilità di un campione cerchiamo di seguire due linee guida: la prima è pensare a quale talento può consentirgli di primeggiare contro un avversario. Insomma, vogliamo accertarci che sia davvero efficace in battaglia. La seconda è il modo in cui le abilità devono comportarsi nel corso dell'attacco. Quindi pensare all'ampiezza, al raggio di efficacia, alla forma che il colpo deve assumere. In questo modo è possibile anche capire o almeno prevedere l'impatto che il campione avrà sul meta di gioco.

    Riguardo alle difficoltà riscontrate nel realizzare personaggi sempre più particolari e complessi, alla fine, fa parte del nostro lavoro far sì che non si verifichi uno sbilanciamento tale da creare problemi.

    Ci impegnamo in lunghe sessioni di test, siamo costantemente in contatto con il design team per smussare e affinare le idee, sino alla release, che comunque rappresenta un'altra fondamentale parte del percorso del campione. Dobbiamo capire e raccogliere ogni feedback possibile ed elaborarlo affinché tutto possa quadrare.

    Nilah uscirà dal PBE a metà luglio (patch 12.13 il 14 luglio), quindi non ci resta che attendere che la combattente entri a far parte del nostro roster. La curiosità di scoprire quanto la campionessa sia efficace in bot lane è davvero tanta.

    Che voto dai a: League of Legends

    Media Voto Utenti
    Voti: 141
    7.3
    nd