Anteprima Lode Runner

Il ritorno di un classico del Commodore

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Il Live Arcade è diventato nel corso di questi anni uno spazio adatto sia alla sperimentazione che al recupero di vecchi capolavori della storia videoludica. Molti e di buona fattura sono stati i remake dei videogiochi storici scaricabili tramite Marketplace; ricordiamo i vari Street Fighter, Prince of Persia e Bionic Commando Rearmed. Ancora una volta la piattaforma commerciale online del colosso di Redmond ci ripropone in versione HD e con nuove implementazioni un titolo che ha segnato la storia videoludica nei lontani anni '80: stiamo parlando di Lode Runner, uscito nel lontano 1983 e giocabile sui sistemi commodore 64 e successivamente su NES. Questo ennesimo remake sarà ancora una volta una perla per tutti i nostalgici e per gli appassionati dei videogame old-style?

    Prendi l'oro e scappa

    La base del gameplay di questa nuova apparizione di Lode Runner è rimasta invariata: il gioco poggia tutto sulla solida e semplice meccanica che accompagna il brand dal 1983. In questo bidimensionalissimo action-platform dovremo semplicemente prendere l’oro senza farci uccidere dai nemici e portare il bottino fuori dallo schema. Per rimanere fedeli all'impostazione classica i programmatori non hanno voluto implementare il salto: si potrà muoversi per il livello, arrampicarsi grazie ad appositi appigli, salire le scale e sparare in diagonale per rompere parti del pavimento. E niente più. La mancata presenza del salto influisce pesantemente durante le prime esperienze di gioco: il giocatore sarà portato istintivamente ad evitare i nemici saltandoli, e lo scarso dinamismo del control scheme potrebbe scoraggiare più di un utente. Tuttavia, una volta interiorizzato il gameplay “retrò”, la meccanica di gioco di Lode Runner ci mette poco a diventare quasi ipnotica. Il videogiocatore è trasportato in un'esperienza di gioco intrigante, divertente e che stimoli continuamente le proprie capacità percettive ed i propri riflessi per totalizzare punteggi soddisfacenti. Il titolo Southend Interactive è considerato da molti più un puzzle game che è un vero e proprio platform: tenere alla larga i nemici implica una buona dose di strategia e una capacità di riflessione abbastanza rapida. L’unico mezzo per fermare gli avversari è quello di rompere il pavimento con un colpo di pistola ed attendere che il mostro cada nella voragine. Bisogna imparare a padroneggiare al meglio questa azione per avanzare nel corso dei ben 220 livelli preparati per questo remake.
    Tre le modalità di gioco principali oltre al più classico single player (chiamato in questo caso Journey): Puzzle (in cui non sono presenti nemici a schermo e il nostro obiettivo è quello di raggiungere l’uscita nel più breve tempo possibile) e “Hang On” - in cui dovremo rimanere in vita il più a lungo possibile nello stage di gioco. Sono state implementate anche delle interessanti modalità online, che promettono di sfruttare al meglio le possibilità del Live Network di casa Microsoft: oltre a statistiche e classifiche aggiornate online la software house ha dichiarato che in Lode Runner sarà presente una modalità co-op in cui dovremo superare gli impegnativi stage collaborando con un nostro amico. Ci sarà pure una modalità sfida per quattro giocatori, in cui i giocatori possono ostacolarsi a vicenda. In questo particolare game mode i personaggi morti prematuramente si trasformeranno in mostri e potranno cercare di inseguire gli untenti ancora attivi. In via preliminare il gameplay di questo live arcade sembra semplice ed efficace, le modalità online promettono bene e se sarà il titolo adeguatamente supportato da una comunità di retrogamer accaniti Lode Runner potrebbe assumere un rilievo non indifferente nel circuito del Digital Delivery.

    Crea e Condividi

    Nel lontano 1983 Lode Runner è entrato nella storia non per il suo gameplay o per la sua realizzazione tecnica, ma perché è stato il primo gioco in assoluto ad introdurre l’editor dei livelli. Nel 2009 Soutend Interactive e Tokai hanno deciso di creare un editor complesso e completo che permetta di esprimere al meglio la propria creatività. Inizialmente l’editor appare complesso per via dei tanti elementi che abbiamo a nostra disposizione e che dobbiamo gestire. Controlleremo tutto: dal background del livello, passando per gli elementi di contorno, fino alla disposizione delle piattaforme, degli oggetti, dei blocchi fragili, dei nemici e delle uscite. Iinsomma l’editor assicura massima libertà e ci permette di realizzare qualsiasi idea abbiamo in mente. Sarà possibile, man mano che si costruisce il livello, giocare la parte dello scenario completata per verificare la buona e corretta realizzazione. Se questo non bastasse i programmatori hanno deciso di inserire un piccolo software di verifica che ci dirà se il livello da noi creato è idoneo ad essere giocato e ci indicherà anche quali sono gli eventuali elementi da migliorare. Punto forte di questo titolo assieme all’editor è la condivisione online degli schemi: Microsoft ha assicurato che tutte le creazioni saranno condivisibili in maniera completamente gratuita, e sarà stilata anche una classifica dei creatori sulla base della popolarità. Insomma c’è tutto il potenziale per creare una vasta ed attiva comunità online.

    E alla fine arriva il 3D

    Emerge, se si analizza il comparto tecnico di Lode Runner, una buona resa grafica del prodotto, caratterizzato da fondali molto vari e spesso colorati, e da una grafica in 3D molto semplice ma allo stesso tempo accattivante e abbastanza ricca di stile. I più nostalgici storceranno il naso difronte all’abbandono del classico 2D, ma possiamo assicurare che la componente artistica è stata preservata ed è rimasta pressoché intatta. Degne di note appaiono anche alcune animazioni e la resa cromatica. Le musiche conservano un tono classico, molto old style, e gli effetti sonori sono ben curati. Si suppone che il gioco esprimerà il suo spessore tecnico principalmente attraverso l’intricato e caratteristico level design.

    Lode Runner Lode Runner si ripropone in una nuova ed audace veste dopo ben 26 anni dalla sua prima apparizione nel mondo videoludico. Le modalità di gioco presentate sono abbastanza varie e convincenti, ed è un piacere accogliere le due opzioni per il gioco online, molto creative. Il gameplay non appare però “svecchiato”: caratteristica fondamentale per un remake che compiaccia i fan (e ormai nel mercato videoludico i nostalgici non mancano), la fedeltà al canone di base lascia in questo caso un poco spiazzati, di fronte ad un concept davvero antico. In tradizione con il passato Lode Runner presenta un interessante, vario ed ampio editor di livelli che -data la possibilità di condividere online le proprie creazioni- appare essere il vero punto forte di questa produzione. Se il gioco sarà scaricabile ad un prezzo competitivo ed appassionerà un buon numero di giocatori, si creerà di certo una comunità di discrete dimensioni, che assicurerà lunga vita a questo titolo.

    Quanto attendi: Lode Runner

    Hype
    Hype totali: 10
    68%
    nd

    Altri contenuti per Lode Runner