Anteprima Mario e Luigi Superstar Saga

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Mario e Luigi Superstar Saga - 1848

Articolo a cura di

Il ritorno di Mario

Finalmente su GBA possiamo assistere ad un episodio del tutto inedito di Mario, che si è portato dietro questa volta il suo fratello verde Luigi. La Nintendo cambia formula e ci presenta il gioco sotto veste di rpg, sarà stata una buona scelta?

Duo inseparabile

Già dalle prime fasi del gioco si viene catturati dall'umorismo e dall'affiatamento dei due fratelli idraulici. La coppia, a causa di eventi che non intendo raccontarvi per non rovinarvi la trama e le battute del gioco, dovrà intrapendere un'avventura nel regno di Fagiolandia, e dovrà combattere, risolvere enigmi, aiutare dei poveri fagiolini e, naturalmente, saltare come solo Mario e Luigi sanno fare!

Perchè cambiare genere?

Il gioco si presenta come un action/rpg nelle fasi di esplorazione (con salti, martellate e altro) e come rpg a turni nelle fasi di combattimento. Qualcuno che non ha provato giochi come Mario RPG o Paper Mario potrebbe storcere il naso davanti a questa scelta, ma posso garantirvi che in questo gioco si sente tutta la giocabilità che solo i giochi del baffuto idraulico italiano sanno dare!
Inoltre il gioco, nonostante sia un rpg, è estremamente d'azione. I nemici saranno ben visibili su schermo e, saltandoci di sopra, entrerete in bataglia in una condizione vantaggiosa, se invece sarete presi alle spalle perderete un turno. Insomma, mai distrarsi.

Alla battaglia e alla vittoria

Le battaglie, come già detto prima, si svolgono a turni, ma non potrete mai perdere la concentrazione. Nelle battaglie controllerete Mario e Luigi, le azioni del primo saranno eseguite grazie al tasto A, mentre quelle del secondo grazie al tasto B. Se vorrete attaccare con un salto, dovrete dare il comado d'azione e premere di nuovo il tasto con giusto tempismo, per evitare che il salto finisca con una caduta. Allo stesso modo, quando il nemico vi attacca, dovrete riuscire ad evitare i loro attacchi saltando col tempismo giusto, e stando attenti se l'attacco è diretto a Mario o a suo fratello.
E' bello quando, in certe battaglie difficili, con un buon tempismo si riesca ad uscirne del tutto illesi.
Inoltre, ci sono degli attacci combinati tra i due idraulici, che avranno bisogno di molto tempismo per premere i tasti A e B nel giusto ordine.
Insomma, non potete affatto dare il comando di attacco e rilassarvi!

Tecnicamente purtoppo....

... il gioco rischia di superare la giocabilità! Il gioco è una goduria per gli occhi, con una grafica colorata, dettagliata e con uno stile che lascia a bocca aperta per colori e detaglio. I personaggi sono ben definiti, e si rischia di mettersi a ridere al solo vederli.
Non parliamo poi del sonoro, caratterizzato da musiche in puro stile Nintendo (alcune riprese da vecchi capitoli della saga), mentre ogni effetto sonoro è preso dai vecchi giochi di mario; ogni salto, ogni combattimento, ogni moneta presa, ogni cubo col punto interrogativo colpito, non potrà che farvi fare un tuffo nei ricordi.

Attorcigliamoci le dita

Nel gioco si controllano contemporaneamente Mario e Luigi. Mentre il movimeto avviene simultaneamente, i salti e le azioni sono associate ad A per il fratello in prima linea ed a B per il fratello in seconda linea. Questo rende quindi le fasi di esplorazione molto più divertenti, in quanto, soprattutto nelle fasi avanzate in cui sarete pieni di abilità, dovrete fare un'azione con Luigi, camiare i fratelli di posto, dare una diversa abilità a Luigi e fargliela usare mentre è in seconda fila, il tutto in pochi secondi. Difficile? Assolutamente no, provatelo e vi sembrerà una cosa del tutto naturale.
Le azioni dei due fratelli saranno separate anche in tutti i mini giochi, e ce ne sono davvero tanti: c'è per esempio il salto della corda, in cui dovrete stare attenti se la corda passa sotto Mario o sotto Luigi, o il gioco dei carrelli, in cui rischierete davvero di diventare strabici nel tenere sottoconrollo i due fratelli contemporaneamente.

Perchè andare avanti?

Se non vi bastano gli enigmi, la giocabilità, la crescita di livello, sappiate che il gioco ha una trama davvero splendida per umorismo e trovate geniali; anche una cosa sciocca verrà posta come un problema insormontabile e viceversa.
Ci sono poi fasi umoristiche che vi faranno ridere con le lacrime davanti al vostro gba. Mentre Mario sarà sempre riconosciuto da tutti, Luigi verrà trattato come un pefetto sconosciuto.
Ogni tanto, i due personaggi creeranno dei siparietti comici da far morire dal ridere, e la sola voglia di vedere cosa altro succederà o cosa altro si inventeranno, è una ragione più che sufficiente per andare avanti nel gioco e portare a termine l'avventura.
Inoltre, i fan della Nintendo e soprattutto di Mario, resteranno affascinati da quanti riferimenti il gioco fa ai precedenti capitoli di Mario.

Commento

Che dire, Mario e Luigi deve essere a casa vostra. Non prenderlo significa disprezza il gioco che forse rappresenta meglio il GBA. La Nintendo ha colpito nel segno regalandoi un gioco ricco di umorismo ed a livelli di giocabilità altissimi. Se proprio si deve trovare un difetto, c'è il problema comune a molti rpg, ossia che, una volta portato a termine il gioco (circa 30 ore di gioco) potrebbe non venire la voglia di rigiocarlo. Ma è un difetto minore, una volta va provato, non potete mancare a questo dovere.