Mario Tennis Aces: personaggi e gameplay, tutte le novità dal Nintendo Direct

Durante il Nintendo Direct dell'8 marzo, la casa di Kyoto ha svelato interessanti novità su Mario Tennis Aces per Switch, in uscita a giugno.

anteprima Mario Tennis Aces: personaggi e gameplay, tutte le novità dal Nintendo Direct
Articolo a cura di
Enrico Di Piramo Il Nintendo 64, la scatola di Super Mario 64 e la prima corsa su Bob-Omb Battlefield. La pizza delle TMNT, il rombo dei motori dei Biker Mice From Mars, le esplosioni della sigla di Spider-Man e i Pokémon. Le letture e riletture di Harry Potter, i villici di Resident Evil 4, il primo ollie sullo skate, Stanley Kubrick. Il metal e la chitarra, la biologia, Metroid Prime, Shadow of the Colossus, Shenmue, i tokusatsu, Super Mario Odyssey. Se apprezzate anche solo una di queste cose, potete seguirmi su Facebook, Twitter e Instagram.
Disponibile per
  • Switch
  • Mario (o Super Mario, per i più integerrimi) è senza dubbio l'icona più celebre del mondo videoludico. Pochissimi altri nomi possono vantare una carriera così sfolgorante, variegata e densa, e raccontare di essersi destreggiati in un numero tanto ampio di attività oltre alla propria, modestissima occupazione di base: l'idraulico. Mestiere che, a ben vedere, l'eroe maestro del salto non esercita dai lontani tempi del NES e Mario Bros. (ed anche allora era più disinfestatore provetto della fauna fognaria), sempre indaffarato com'è nel raccogliere centinaia di Lune e sabotare matrimoni indesiderati. Certo, il lavoro dà soddisfazione, ma non bisogna trascurare i benefici derivanti dallo sport agonistico: tra un guscio verde sparato a bordo di kart e la classe dimostrata dai tiri sul green, il baffuto rosso ha persino ritrovato il tempo di tornare ad indossare la visiera e spolverare la racchetta con Mario Tennis Aces, certamente tra gli "assi" mostrati nell'ultimo Nintendo Direct ed uno dei titoli più convincenti in arrivo tra qualche mese solo su Nintendo Switch.
    La serie Mario Tennis rappresenta uno dei molti spin-off "marieschi" a tema sportivo (da un ventennio praticamente un intero sottogenere a sé), fortunato filone il cui merito più importante, essenzialmente, è stato quello di riuscire a piegare l'aspetto più simulativo delle varie discipline ad un divertimento genuino e dal sapore arcade, il tutto arricchito dallo stile vibrante ed inimitabile proprio del Regno dei Funghi. Purtroppo, in realtà, in primo luogo a causa di una pausa della serie durata ben 7 anni - dal 2005 al 2012 - e poi per via degli ultimi due capitoli non proprio esaltanti, il periodo delle incursioni a base di topspin e lob non è stato certo dei più rosei. Mario Tennis Aces ha in sé il potenziale non solo di rendere meritato lustro alla lunga serie di Camelot, ma addirittura ambire al titolo di miglior iterazione della stessa, scalzando dal vertice l'ancora amato Mario Power Tennis per GameCube. Vediamo quindi quali sono le ultime novità presentate rispetto al breve reveal all'interno del Direct Mini di gennaio.

    È l'ora del match point

    A confronto con l'ultimo capitolo della serie uscito su Wii U, il deludente Mario Tennis: Ultra Smash (spento e frettoloso nella realizzazione), l'impegno profuso nel frizzante Mario Tennis Aces è stavolta immediatamente percepibile fin dalla sua presentazione: sebbene sia necessario un lavoro tecnico di pulizia generale, la direzione artistica appare infatti vivace, originale ed ispirata come non accadeva da tempo, abilissima nell'inscenare un dinamismo sfrenato a base di schiacciate che sfidano le leggi della gravità e subdoli slice dalla curvatura impossibile.

    Rispetto alla scorsa volta, il roster si è decisamente ampliato: 15 i personaggi giocabili tra cui, oltre i soliti noti, Rosalina, Toadette, Bowser Jr. e l'iconico Categnaccio. ?Il cuore del gameplay è ancora quello collaudatissimo fatto di "botta e risposta" veloci, di variegati tiri dalle scie colorate, di colpi caricati e deflagranti mosse speciali in grado di mettere in ginocchio il più atletico degli avversari, anche se si tratta di un beffardo Boo liberamente svolazzante...?
    A fare la differenza e a rendere pienamente distintivo il nuovo capitolo ci pensano le meccaniche ideate per l'occasione, alcune delle quali (come da miglior tradizione Nintendo) cucite attorno alle caratteristiche hardware di Switch. Il nuovo Zone Shot, ad esempio, sfrutta le capacità motion dei Joy-Con per consentire di mirare in prima persona la direzione di un devastante colpo in grado (qualora non venga rispedito al mittente col tempismo giusto) persino di frantumare la racchetta: nel caso in cui venisse distrutta per tre volte in un match, inoltre, lo sfidante sarebbe costretto alla resa immediata. A rimpolpare l'offerta di tecniche disponibili, l'abilità Zone Speed ci permetterà, nel più classico degli effetti slow motion, di muoversi più velocemente rispetto all'azione circostante. Com'è ovvio, tutte queste tecniche hanno un costo, ed è qui che interviene la barra dell'energia: si riempirà gradualmente, colpo dopo colpo, con un incremento maggiore nel caso si mandi a segno un agile ma rischioso Trick Shot; dovremo dunque gestire in modo oculato le riserve in nostro possesso, per non sprecarle del tutto ed avere la meglio sui contendenti. Classicamente, una volta riempito, tale indicatore ci darà accesso alla tecnica più efficace a disposizione, lo Special Shot, identico allo Zone Shot per concetto, ma caratterizzato da coreografie diverse per ogni personaggio, nonché dotato di una potenza "di fuoco" ancora più smisurata. Un solo colpo ben piazzato sarà sufficiente per dire addio alla vostra racchetta!??

    Palle e racchette a volontà?

    Se le aggiunte al gameplay di base sembrano realmente interessanti ed in grado di donare una profondità inedita alla serie, l'offerta sul piano dei puri contenuti non vuol certo essere da meno: oltre alla classica modalità Simple Rules (nella quale vengono annullati tutti i trick di cui sopra e dove conta soltanto l'abilità con le mosse di base), troviamo il glorioso ritorno dello Story Mode (non succedeva da Mario Tennis: Power Tour per Game Boy Advance, del 2005), che ci metterà contro boss immancabili come Pipino Piranha e infesterà gli anomali campi di gioco con numerose insidie, piuttosto familiari a chi è solito bazzicare nel Regno dei Funghi.

    Per quanto riguarda il multiplayer, infine, quattro utenti potranno sfidarsi contemporaneamente e, oltre alla garanzia di giocare sin da subito in due con una sola console e una copia del gioco, la nuova modalità Swing permetterà di simulare i movimenti della racchetta (l'efficacia è tutta da verificare) attraverso l'uso del Joy-Con, il quale dovrebbe garantire scontri accessibili e senza troppe pretese a chi si approccia al titolo per la prima volta. Il piatto forte, ovviamente, sarà la componente online, vero di banco di prova per la salute del gioco nel lungo termine.
    Anche per Mario Tennis Aces, sulla scia positiva di Splatoon e ARMS, Nintendo proporrà a cadenza regolare tornei ed eventi con sistemi di matchmaking basati sul proprio rank, la partecipazione ai quali sarà ricompensata da nuovi outfits e personaggi sbloccabili. Per scaldare i server in vista del suo arrivo previsto per il prossimo 22 giugno, Nintendo ha anche annunciato che avranno luogo dei tornei pre-lancio a cui sarà possibile prendere parte semplicemente scaricando una demo di prossima uscita direttamente dall'eShop.

    Mario Tennis Aces In sintesi, Mario Tennis Aces sembra possedere tutte le carte in regola per imporsi come miglior capitolo della serie Camelot dal 1995 ad oggi. Risulta infatti sia rinvigorito da un'azione dinamica e scenicamente di impatto, sia reso più profondo grazie alle preziose aggiunte ad una struttura ludica che da molto tempo necessitava di novità realmente interessanti. La barra dell'energia e le nuove tecniche sembrano garantire proprio quella varietà utile a donare grande ritmo ai match, benché molti aspetti andranno esaminati con mano per una valutazione complessiva del risultato.Sul versante dei contenuti, è encomiabile la scelta di riportare in primo piano una robusta modalità in singolo senza per questo trascurare i vantaggi offerti dalle potenzialità multiplayer di Nintendo Switch in termini di praticità del gioco in locale. Le modalità presentate in fondo non sono poi molte: la speranza è che le qualità di Mario Tennis Aces siano esaltate soprattutto nel competitivo online, elemento indispensabile per assicurare vita duratura al titolo, in sinergia ad un sempre maggiore apporto di contenuti inediti nel supporto post-lancio.

    Che voto dai a: Mario Tennis Aces

    Media Voto Utenti
    Voti: 41
    7.1
    nd