Mario Tennis Aces Anteprima: sfida all'ultimo smash nel Regno dei Funghi

Mario Tennis Ace riporta la baffuta mascotte della Grande N sui campi da tennis di Switch, con una consistente spruzzata di single player.

anteprima Mario Tennis Aces Anteprima: sfida all'ultimo smash nel Regno dei Funghi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Mario, Luigi, Peach e tutto il resto dell'allegra combriccola di amatissime icone Nintendo ci hanno ormai abituato, nel corso degli anni, alle incursioni nelle più disparate discipline sportive. Di tutti gli spin-off visti in oltre un ventennio di console, è ad ogni modo la saga di Mario Tennis a risultare quella più prolifica in assoluto, con ben sei episodi pubblicati dal 1995 (data di lancio di Mario's Tennis su Virtual Boy) ad oggi. Un record che si appresta a farsi ancora più sostanzioso già a partire dai prossimi mesi, quando potremo celebrare l'arrivo di Mario Tennis Aces, ovvero una delle principali sorprese svelate nel corso dell'attesissimo Nintendo Direct Mini di qualche ora fa.

    Un asso del Tennis

    Camelot, storico sviluppatore dei principali sportivi marieschi sin dalla gloriosa epoca del Nintendo 64, tornerà infatti in pista - anzi, per meglio dire in campo - molto molto presto, con un capitolo destinato a Nintendo Switch. Niente ricicli o porting di episodi precedenti, però: quello che vedremo sui nostri schermi entro la fine di giugno non si limiterà ad essere una riproposizione debitamente potenziata di Mario Tennis: Ultra Smash (titolo pubblicato a fine 2015 su Wii U senza troppo clamore), bensì un Mario Tennis nuovo di zecca.
    Nel minuto scarso di trailer di debutto del gioco non sembrano esserci particolari rivoluzioni o sconvolgimenti rispetto ad una formula che del resto ha comunque sempre dimostrato di funzionare: lo stile è quello più classico che mai, con la consueta grafica coloratissima e le animazioni cartoon, e non mancano ovviamente i colpi speciali che, in un tripudio di effetti e luci, da sempre rappresentano uno dei cardini arcade della saga.

    Nessun segnale per quanto riguarda il supporto online, elemento molto discusso nell'ultima incursione tennistica su Wii U. Incrociamo le dita e speriamo che qualcuno non faccia scherzi.

    Anche se al momento non ci sono conferme in merito, è piuttosto lecito aspettarsi la possibilità di giocare in due su un'unica console (tanto in coppia quanto sfidandosi l'uno contro l'altro): tra i meriti di Nintendo Switch c'è proprio il fatto di essere una piattaforma intrinsecamente multiplayer, ed è difficile credere che in quel di Kyoto possano lasciarsi sfuggire una simile occasione. Anche perché chi mai potrebbe dire di no ad un veloce set di qualche minuto, tra bucce di banana sul campo, funghi che fanno crescere a dismisura gli improvvisati atleti e molto altro?
    Ancora tantissimo da svelare invece per quanto riguarda il roster di personaggi selezionabili: nei cinquanta secondi di video se ne intravedono appena cinque - Mario, Luigi, Wario, Waluigi e Donkey Kong - e dunque Nintendo avrà il tempo per scoprire le sue carte nelle settimane/mesi a venire. Chissà che non possano esserci tuttavia elettrizzanti sorprese in questo senso, magari con l'inclusione di qualche new entry presa di peso dall'universo del recente Super Mario Odyssey.
    La principale novità di Mario Tennis Aces è comunque senza dubbio il rinnovato focus sulla componente single player, con una modalità storia enfatizzata a dovere nel trailer. Uno Story Mode che ritorna per la prima volta dai tempi di Mario Tennis: Power Tour (2005, Game Boy Advance) e che promette, almeno nelle intenzioni, di risolvere quello che è da tante, troppe edizioni un grande cruccio degli sportivi marieschi: la cronica mancanza di contenuti.

    La strada verso la gloria è disseminata di palline. Palline, tiri a effetto e piante carnivore giganti.


    Il sito web di Nintendo promette poi "tante missioni, scontri coi boss e altro ancora", lasciando così spazio a fantasie suggestive. Ecco allora qualche frame da un match contro Pipino Piranha, col dispettoso leader delle piante che ha tutta l'aria di essere un avversario particolare (a maggior ragione contando che sullo strano campo di pietre non c'è nemmeno la rete!), oltre ad una sfida contro un muro di Piante Piranha più piccole, da estirpare restituendo al mittente, con colpi ben direzionati, le palline infuocate che i mostriciattoli lanciano dalla bocca.
    Certo, è difficile e forse neppure corretto attendersi una robusta modalità con componenti da RPG alla Golf Story, ma la speranza è l'ultima a morire (va da sé che qualcosa di simile sarebbe fantastico). Al di là di quel che troveremo e meno, vale però la pena di sottolineare la voglia della grande N di rischiare almeno un po', dando una scossa ad una serie che si era spesso riproposta in maniera oggettivamente al limite del pigro. Sarà la rivalsa di Mario Tennis, con l'episodio capace di sancire la consacrazione definitiva? Ci aspetta l'ennesimo must have per Nintendo Switch? Continuate a seguire Everyeye per scoprirlo nei prossimi mesi.

    Che voto dai a: Mario Tennis Aces

    Media Voto Utenti
    Voti: 46
    7.1
    nd