Anteprima Max Payne 2: The Fall of Max Payne per Xbox

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Max Payne 2: The Fall of Max Payne per Xbox - 309

Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Xbox
  • Pc
  • Matrix Payne

    E' passato già
    qualche anno da quando Max Payne ha fatto la sua prima apparizione nel mondo dei
    videogiochi, prima su Pc e poi su console. Il titolo Remedy/3d Realms portava
    una ventata di aria fresca nel genere, superinflazionato su PC, degli sparatutto
    in prima persona, fornendo una valida storia a supporto del gioco ma soprattutto
    scopiazzando il famigerato Bullet time dal film Matrix. L'ottima grafica de
    gioco infatti era arricchita dalla possibilità di rallentare il tempo, proprio
    come si vedeva nel film dei fratelli Wachowsky, per compiere acrobatici e letali
    salti accompagnati da sventagliate di piombo; curioso notare poi come poi nel
    parlare del gioco ‘Enter the matrix' si sia quasi sempre fatto riferimento alle
    sue mosse ‘alla Max Payne'.. misteri dei videogiochi! Comunque sia, è in
    procinto di arrivare, in versione multipiattaforma, il seguito di questo bel
    gioco, e noi siamo qui per anticiparvi l'anticipabile!

    A Film Noir love story

    In questa attesissima
    reincarnazione dello sbirro più amato dai videogiocatori ritroveremo Max anni
    dopo le vicende del primo gioco: dopo essere uscito perfettamente pulito dal
    processo e aver ottenuto una promozione alla Narcotici, Max decide di
    rinunciarvi, oppresso dal rimorso per essersela cavata così bene nonostante le
    sue colpe. Così, per espiare, decide di tornare a fare il poliziotto di strada.
    Una sera durante una chiamata di routine per una rissa tra ubriaconi però si
    troverà coinvolto in qualcosa di grosso: una oscura vicenda di violenza, ricatto
    e spionaggio. Una storia che richiamerà alla vostra mente le atmosfere dei film
    polizieschi anni 30, quindi condite di violenza, crimine ma anche passione, e i
    Remedy non lo nascondono affatto, anzi spingono molto questo aspetto dando
    proprio come sottotitolo al gioco: ‘Una love story da Film Noir'. Le vicende ci
    verranno narrate in maniera magistrale atraverso numerose sequenze oniriche
    (giocabili) e intermezzi a fumetti, e grazie agli ottimi e coloriti dialoghi il
    coinvolgimento sarà pressoché totale. Una gradita sorpresa sarà quella di
    ritrovare la bella e pericolosa Mona Sax, affatto morta come si credeva e pronta
    a far penare il nostro Max ancora una volta, ma questa Drak Lady non si limiterà
    solo ad apparire nel gioco: a un certo punto potremo anche assumerne il
    controllo!

    Il comparto
    tecnico

    Seppure la storia e le ambientazioni sono una parte importante del
    franchise di Max Payne, la parte tecnica e le sottigliezze grafiche lo sono
    ancor di più. La novità principale sta proprio nella versione migliorata del
    famoso bullet time, il bullet time 2.0 (evviva la fantasia): a differenza del
    primo infatti avremo a disposizione 2 indicatori, una clessidra bianca e una
    gialla; quando la clessidra è bianca, avremo un effetto simile al bullet time a
    cui siamo abituati, ma se riuscissimo ad uccidere un bel pò di nemici
    rapidamente potremo passare alla seconda fase: la clessidra diventerà gialla per
    pochi secondi e i nemici saranno ancora più lenti e quindi farli fuori sarà uno
    scherzo. Inoltre sarà presente una funzione ‘rallentatore', visivamente più
    evidente del bullet time, che avra' un effetto molto coreografico, oltre che
    utile, in situazioni caotiche, come esplosioni o crolli. Tecnicamente parlando
    il cuore della nuova produzione Remedy Entertainment è il motore fisico
    ‘Havok', che calcolerà in tempo reale gli effetti dei colpi sui nostri
    avversari e ci permetterà di spostare e danneggiare praticamente tutti gli
    oggetti presenti nel gioco: tutto cio' prende il nome di Rag Doll System,
    ovvero ‘bambola di Pezza', che sta a significare anche come gli stessi nemici
    reagiscano diversamente ai colpi subiti in base proprio al punto del corpo dove
    li colpite. La versione PC, che è già disponibile nei negozi, vanta,
    compatibilmente con l'uso su PC di fascia alta, una grafica stratosferica ai
    limiti del fotorealismo in alcune situazioni; sono state migliorate le texture e
    gli effetti di illuminazione (col sistema Radiosity, algoritmo di calcolo e
    riproduzione di luce ed ombre non solo in base alle sorgenti luminose ma anche
    considerando che ogni oggetto è in grado di assorbire la luce e restituirne una
    parte nell'ambiente circostante): resta solo da vedere se tutto questo ben di
    Dio potra' essere mantenuto nella versione per il nostro Xscatolo, cosa che,
    cmq, riteniamo più che possibile.

    More of the same

    In definitiva, dalle prime occhiate che
    abbiamo potuto dare al gioco prodotto da Rockstar Games abbiamo avuto
    l'impressione che i programmatori abbiano deciso di puntare sul sicuro,
    fornendoci una versione migliorata sotto tutti gli aspetti del prodotto che
    abbiamo già apprezzato anni or sono. La storia è più intricata, più avvincente
    (almeno questa è la promessa) e narrata meglio, i nemici sono più cattivi, Max è
    più abile, il tutto è più bello da vedere, ed il gameplay decisamente
    migliorato, ma di realmente nuovo ci sarà ben poco, e noi tutti, che sappiamo
    quello che dobbiamo aspettarci da una avventura di Max Payne, non possiamo che
    esserne felici! L'appuntamento è dunque per il prossimo mese, dicembre, quando
    gli utenti XBox potranno accaparrarsi una copia di ciò che si preannuncia un
    capolavoro assoluto.

    Quanto attendi: Max Payne 2

    Hype
    Hype totali: 8
    81%
    nd