Anteprima Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty - 753

Anteprima Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS2
  • Pc
  • Introduzione

    E' passato molto tempo da quando il primo filmato di MGS2 è stato distribuito su internet e su DVD facendoci sognare, ma ora quel sogno è diventato una concreta realtà.
    Decisi di comprare la PS2 quando vidi quel filmato, quel trailer e seppi che tutto ciò non era in computer grafica ma erano vere e proprie sequenze di gioco. Una decisione azzardata? Non tanto se si scopre che il titolo Konami è una vera e propria Killer Application, ovvero un gioco che da solo vale l'acquisto della console. La domanda è sicuramente: ma MGS2 è davvero una KA? Mantiene le promesse fatte e vale la pena attender con trepidazione la conversione in formato PAL? Vi parlerò un po' di questo gioco che già adesso non esito a chiamare capolavoro ed alla fine di questo articolo spetterà a voi trarne le conclusioni.

    Innanzitutto mi permetto di dare un consiglio a tutti: chi sta per ricevere il gioco import o chi comprerà la versione PAL e sarà certo che il manuale è lo stesso della versione USA tradotto alla perfezione, non lo legga. Non sono impazzito. Semplicemente il famigerato libretto è di per sé un vero e proprio raccoglitore di spoilers (in parole povere vengono rivelati dettagli più o meno importanti sulla trama che dovreste in realtà scoprire da soli), perciò se non volete rovinarvi tutte le sorprese, leggete solo l'essenziale...

    Figli della Libertà

    Parlando del gioco vero e proprio, è chiaro sin dai primi minuti che l'intento di Kojima e soci è stato quello di avvicinare il più possibile il videogame all'esperienza cinematografica. Un obiettivo difficile e per pochi, ma Hideo è sicuramente uno di quei rari geni dell'ambiente videoludico che può tentare un'impresa simile e magari riuscirci. Kojima ha chiesto supporto anche a nomi conosciuti ad Hollywood sia per alcune parti del gioco, sia per il comparto sonoro. Infatti l'introduzione è fatta con la consulenza di uno studio cinematografico che si occupa proprio di titoli di entrata e di coda di film, e la colonna sonora è ad opera di Harry Gregson-Williams autore delle musiche di svariate pellicole come "Nemico Pubblico" e "Armageddon", giusto per citarne due. Parlando di introduzione e delle sequenze d'intermezzo, chiariamo subito che sono state fatte usando il motore grafico del gioco. Come già accaduto in MGS su PSOne non ci sono scene in computer grafica e vi assicuro che non ce né bisogno...

    Il comparto grafico (come abbiamo già potuto osservare nella demo) è davvero incredibile. Una cura dei particolari davvero maniacale, un livello di realismo da capogiro. La grafica di MGS2 è davvero incredibile. E mette in seria discussione quelle che possono esser le reali capacità dell'hardware Sony: se ad un anno dall'uscita della console Kojima ha messo di fronte ai nostri occhi un titolo che vi assicuro esser strabiliante, cosa potremmo vedere più avanti nel tempo, quando il monolite nero avrà sempre meno segreti?
    MGS2 unisce perfettamente una serie di effetti speciali (luce, pioggia...) a dei modelli poligonali di personaggi e di strutture, di locazioni, di ambienti che riescono davvero a coinvolgere il giocatore, tanto che in alcune parti vi assicuro è difficile distinguere MGS2 da un film.
    Per rimanere in tema di atmosfera e coinvolgimento citiamo colonna sonora ed effetti. Anche per quel che riguarda il livello di attenzione e di cura dedicati agli effetti sonori ed ai rumori d'ambiente, l'impegno è stato altissimo ed il lavoro è stato davvero meticoloso. Kojima ha detto che la parte sonora del gioco ha preso molto più tempo di quello che si poteva immaginare: hanno creato un effetto sonoro per qualsiasi cosa e per ogni diverso tipo di superficie sulla quale cammina Snake. E ve ne accorgerete. Inoltre il gioco sfrutta (in più di un'occasione) il Dolby Digital con un surround ed una pulizia del suono di altissimo livello.
    Per concluder il discorso "sound", occorre spender due parole riguardo la colonna sonora di Harry Gregson-Williams che è uno degli elementi del gioco che più è soggetto a pareri contraddittori: o piace molto o non piace per niente. Personalmente, pur non essendo il mio genere di musica che ascolto solitamente, devo ammettere che mi ha fatto un'ottima impressione. M'ha coinvolto talmente tanto che in questi giorni non esito ad ascoltare la colonna sonora mentre scrivo o faccio altro. Però, ripeto, se sulla grafica di MGS2 il 99% dei videogamers sono d'accordo esser una pietra miliare, non ci si può sbilanciare così tanto per quel che riguarda l'opera di Greson-Williams

    Conclusione

    In conclusione, il mio parere è che MGS2 vale sicuramente l'attesa che una vera e propria Killer Application si merita. Stiamo parlando di un gioco che personalmente ritengo esser il Top sotto numerosi punti di vista e che, questa volta senza paura di esser smentito, vale la pena di esser acquistato. MGS2 esalta ed amplifica le emozioni che ci ha regalato il primo episodio e lo rende un must.

    A questo punto (come già detto in precedenti occasioni) non ci resta che attendere, consapevoli che ci attende una vera Killer Application e quello che secondo me è il migliore tentativo di film interattivo mai riuscito.

    Che voto dai a: Metal Gear Solid 2: Sons of Liberty

    Media Voto Utenti
    Voti: 149
    8.7
    nd