E3 2008

Anteprima MotoGp 08

La simulazione ufficiale della MotoGP affidata alle sapienti mani dei Milestone

Anteprima MotoGp 08
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Wii
  • PS3
  • Pc
  • Orgoglio tricolore

    Nonostante l’interesse per i titoli ispirati al mondo delle due ruote non abbia mai raggiunto quello delle simulazioni automobilistiche, alcuni prodotti (grazie anche alle licenze ufficiali) riescono in buona parte a colmare il gap con le quattro ruote, almeno per quanto concerne “fame di notizie” ed aspettative.
    La serie MotoGP è sicuramente compresa in questa fascia “d’elite”, tuttavia le fasi alterne di successo dovute in particolar modo ai tormentati passaggi di licenza tra una software house e l’altra (che lavoravano contemporaneamente su sistemi differenti) non hanno mai consacrato le gesta di Valentino Rossi e soci nel panorama del mondo videoludico, con l’ultimo capitolo dedicato al campionato 2007 decisamente sottotono (versione Xbox 360).
    Oggi, grazie all’acquisto in esclusiva da parte di Capcom di tutti i diritti per i campionati mondiali delle classi 125, 250 e MotoGP, abbiamo la speranza di poter godere di una simulazione sicuramente più completa e raffinata, che attualmente è in lavorazione presso gli studi della italianissima Milestone, software house milanese impostasi nel mercato mondiale grazie a pregevoli lavori in ambito Pc (Screamer 2, Superbike2000) e nata dalla passione di Antonio Farina nel 1996: un manager considerato tra i fondatori dell’industria videoludica italiana, che oggi sappiamo essere in continua espansione anche grazie al lavoro di persone come lui.
    L’esperienza conquistata con le varie versioni della serie Superbike e di titoli motoristici in generale, nonchè la realizzazione di MotoGP 07 su Playstation 2, sono bastate per convincere Capcom ad affidare l’arduo impegno di far approdare su tutti i sistemi next-gen la versione 08 di MotoGP alla “nostra” software house: scopriamo insieme i primi dettagli di questo interessante progetto made in Italy targato Milestone.

    Arcade, simulazione..o tutte e due?

    Lo scenario è il grande Convention Center di Los Angeles, l’occasione è naturalmente la fiera dell’E3 che ha da poco chiuso i battenti nella città californiana: in una presentazione a porte chiuse per i pochi fortunati della stampa internazionale specializzata sono state snocciolate le prime succose informazioni riguardo allo stato dei lavori e mostrata una prima demo giocabile del prodotto, con successivo rilascio delle prime immagini in-game pubbliche ed ufficiali.
    Innanzitutto, lo scopo della presentazione era quello di mostrare la rinnovata modalità arcade e la raffinatezza dell’intelligenza artificiale, che a detta degli sviluppatori raggiungerà un livello di sfida inedito ed estremamente competitivo per la serie.
    L’unica pista disponibile (Catalunya di Barcellona) e la serie di aiuti elettronici attivati al massimo proprio in virtù della modalità di gioco basata sull’arcade non hanno permesso di cogliere la profondità del modello di guida, tuttavia il pedigree della software house italiana e l’accento da sempre posto sulla simulatività della serie MotoGP fanno ben sperare gli appassionati, che non dovrebbero rimanere assolutamente delusi, così come chi preferisce giocare con i comandi semplificati: i propositi del prodotto Capcom infatti sono quelli di accontentare un’ampia fascia di giocatori, dal casual gamer amante delle moto al divoratore di pad e simulazioni.
    Il metodo di controllo sarà comunque di tipo tradizionale, con i freni anteriori e posteriori assegnati ai grilletti analogici e l’acceleratore affidato alla leva analogica di destra; naturalmente si potrà intervenire a proprio piacimento sulla configurazione dei tasti per personalizzare al meglio l’esperienza di guida, che soprattutto per i neofiti necessiterà di una buona curva di apprendimento anche con tutti gli aiuti inseriti: sebbene nella modalità arcade i “lunghi”e le cadute siano limitati da un modello più permissivo, per guidare una moto in maniera soddisfacente è sempre bene conoscere i tracciati e le traiettorie, che sono completamente diverse da quelle che seguirebbe un veicolo a quattro ruote.
    Tecnicamente parlando il titolo Milestone si presenta molto simile alla versione 07 di MotoGP, come si evince dai primi screeshots ufficiali rilasciati, tuttavia è stata premura dei programmatori sottolineare che la versione definitiva del prodotto disporrà di un’ottima grafica e naturalmente di cospicue evoluzioni tecniche rispetto agli episodi precedenti, soprattutto per quanto concerne le versioni Xbox 360 e Playstation 3, con effetti speciali inediti e tocchi di classe che sappiamo essere una prerogativa della software house italiana.
    Per la versione Wii è ovviamente atteso un aspetto estetico nel complesso inferiore rispetto a quello delle prestanti concorrenti, ma sarà il modello di guida attraverso il Wiimote a decretare la bontà e l’innovazione del prodotto, sebbene il gameplay sia ancora completamente avvolto nel mistero e non si sa quanto verranno effettivamente sfruttati i sensori di movimento.
    Per quanto riguarda le modalità di gioco è noto che sarà presente una carriera principale nella quale potremo impersonare uno dei tanti piloti professionisti delle tre classi mondiali (tutti selezionabili nella demo presentata all’E3) e correre nei rispettivi campionati ufficiali, ma anche creare un alter-ego virtuale personalizzato da inserire nel mondo del motomondiale per fargli scalare le varie classifiche.
    Sarà ancora presente un sistema di punteggio a crediti che si potranno spendere nel negozio virtuale per acquistare pezzi di ricambio, livree e vari accessori per il proprio team.
    Ancora non sappiamo se saranno presenti campionati paralleli a quelli ufficiali, con moto da strada e circuiti cittadini, proprio come avveniva negli episodi precedenti della serie (ricordiamo che si tratta effettivamente di un nuovo prodotto), inoltre la modalità online (sicuramente supportata dalle versioni Playstation 3 ed Xbox 360) ancora non è stata svelata, ma è evidente che dovrà essere uno dei punti di forza del gioco se questo vorrà imporsi nell’affollato e concorrenziale mondo dei titoli motoristici moderni.

    MotoGp 08 Da quel che si è potuto provare e vedere le premesse per un titolo appassionante e coinvolgente ci sono tutte, inoltre le sapienti mani dei programmatori Milestone sono un biglietto da visita assolutamente da non sottovalutare. Se, come crediamo, ogni tassello sarà al proprio posto ed il servizio online non un’appendice trascurata (i nostri timori riguardano soprattutto la versione Playstation 3, non sempre all’altezza del servizio Xbox Live) allora molto probabilmente ci troveremo di fronte al titolo motociclistico per eccellenza, in grado di soddisfare tutti i gusti (arcade e simulativi) grazie ad una giocabilità che sin dalle prime battute appare molto ben studiata e raffinata. Resta da valutare comunque l’accoglienza del pubblico, non sempre caldissima proprio a causa dell’argomento trattato: per far breccia nei cuori di tanti videogiocatori con le due ruote bisogna sapersi distinguere! In attesa dell’uscita del gioco, prevista per la fine dell’anno, vi consigliamo di rimanere sintonizzati sui nostri canali per approfondire la conoscenza di un prodotto che è ancora tutto da scoprire.

    Che voto dai a: MotoGp 08

    Media Voto Utenti
    Voti: 90
    7.1
    nd