MultiVersus: un nuovo picchiaduro gratis in stile Super Smash Bros

Warner Bros presenta un picchiaduro in stile Super Smash Bros con i personaggi delle serie WB e DC, da Shaggy di Scooby Doo a... Batman e Superman!

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Se un misterioso annuncio di lavoro emerso all'inizio del mese di settembre 2021 ha subito indotto i fan a supporre che i ragazzi di NetherRealm Studios stiano sviluppando un nuovo picchiaduro, riaccendendo le loro speranze di vedere presto realizzato il tanto bramato Injustice 3 o comunque un nuovo capitolo di Mortal Kombat (a proposito, qui trovate la nostra recensione di Mortal Kombat 11), nelle settimane successive si è invece scoperta l'esistenza di un fightning game ispirato a Super Smash Bros Ultimate e Brawlhalla, nonché finalizzato a riunire in un'unica arena innumerevoli personaggi provenienti da alcuni dei più importanti franchise di casa Warner Bros.

    Mentre il progetto attualmente in via di sviluppo nelle fucine dello studio di Injustice e Mortal Kombat continua ad essere avvolto da un fitto alone di mistero, di recente Warner Bros. Games ha invece alzato il sipario sul tanto chiacchierato MultiVersus, un platform fighter free-to-play basato su scontri a squadre nella formula 2-contro-2. Ricordandovi che il brawler sviluppato da Player First Games sarà distribuito nel corso del 2022 su Xbox One, Xbox Series X/S, PlayStation 4, PlayStation 5 e PC, riepiloghiamo di seguito tutte le informazioni finora in nostro possesso, al fine di misurarne il potenziale.

    Worlds' Finest

    Attraverso un video diffuso su tutti i canali di Warner Bros. Games, Tony Huynh, game director e cofondatore di Player First Games, ha raccontato innanzitutto che il progetto MultiVersus è nato un paio d'anni fa, quando il team cominciò a esplorare la possibilità di creare un picchiaduro su piattaforme che potesse incorporare tutti gli elementi tipici del genere e persino qualche idea del tutto inedita.

    Lo scopo di Huynh e dei suoi era infatti quello di realizzare un brawler incentrato sul gioco di squadra e sulla dimensione social del gioco, non a caso MultiVersus sarà sì un picchiaduro competitivo, ma le sue modalità principali saranno quelle focalizzate sulla cooperazione. A tal proposito, non solo negli scontri 2-contro-2 la vittoria verrà quindi consegnata al primo team che riuscirà a mandare a segno ben quattro colpi di grazia, ma tutti i combattenti del roster sono stati dotati di mosse uniche che privilegiano il lavoro di squadra e hanno effetto su entrambi i suoi componenti. Durante il trailer di annuncio abbiamo ad esempio appreso che Batman, nel pieno di una battaglia, potrà lanciare un fumogeno per celare tanto i suoi movimenti quanto quelli del proprio partner, godendo pertanto di un vantaggio temporaneo. Proseguendo, se Steven Quartz Universe, protagonista dell'omonimo cartone animato creato da Rebecca Sugar, avrà la capacità di proteggere gli alleati generando dei veri e propri scudi o campi di forza per riflettere o respingere gli attacchi, l'inimitabile Bugs Bunny sarà in grado di creare dei tunnel per spostarsi da un capo all'altro del campo di battaglia, mentre Wonder Woman userà il suo Lazo della Verità per afferrare e salvare i compagni prossimi a cadere fuori dal ring.

    Con abilità tanto sfiziose (e rappresentative) a disposizione, sembra che MultiVersus possa davvero porre qualcosa di nuovo sul piatto: di certo spronerà gli utenti a migliorare il proprio gioco di squadra per avere maggiori chance di prevalere. Va comunque precisato che il titolo includerà anche la classica modalità per giocatore singolo, grazie alla quale i tradizionalisti potranno cimentarsi in epiche battaglie nella formula 1-contro-1.

    Sfortunatamente non sappiamo ancora con esattezza quanti personaggi saranno inclusi nel roster, anche perché Huynh ha dichiarato espressamente che il parco lottatori continuerà ad espandersi anche dopo il rilascio del titolo. Al momento sono soltanto tredici i combattenti confermati, ossia Batman, Superman, Wonder Woman e Harley Quinn dall'Universo DC Comics, Finn the Human e Jake the Dog da Adventure Time, l'iconico Bugs Bunny dei Tooney Tunes, Tom & Jerry dall'omonimo cartone animato, Arya Stark da Game of Thrones, Steven e Garnet da Steven Universe, Shaggy da Scooby-Doo, e infine Reindog, un personaggio creato appositamente per MultiVersus.

    I leak che hanno anticipato l'annuncio del gioco davano per certa la presenza anche di Rick & Morty e di Gandalf da Il Signore degli Anelli, ragion per cui sospettiamo che i suddetti possano essere rivelati in un secondo momento o comunque unirsi alla festa attraverso aggiornamenti e DLC.

    Trattandosi di eroi molto amati, Player First Games e Warner Bros. Games hanno cercato di rappresentare fedelmente tutti i protagonisti di MultiVersus, assicurandosi che ciascuno di essi conservasse i rispettivi mondi e le musiche che li contraddistinguono. È fondamentalmente questa la ragione per cui il connubio ha cercato, tra le altre cose, di coinvolgere nel progetto quanti più doppiatori originali, affinché i fan possano riconoscere le voci storiche dei loro beniamini.

    Al momento di presentare ufficialmente MultiVersus, Huynh ha specificato che il titolo supporterà il cross-play e soprattutto il cross-save tra le varie piattaforme sulle quali girerà, in questo modo i giocatori potranno dare battaglia ai loro amici indipendentemente dalle macchine in loro possesso. Oltre a includere classifiche online e diverse altre funzioni social, MultiVersus permetterà perfino di creare delle gilde, anche se al momento non sappiamo ancora in quale modo verranno sfruttate.

    Per quanto riguarda invece i match online, il game director ha dichiarato che Warner Bros. Games sta investendo molte risorse per garantire "una giocabilità ai massimi livelli", che si tradurrà innanzitutto in un rollback netcode e in server dedicati sin dal day one. È lecito aspettarsi anche un massiccio supporto post-lancio che introduca regolarmente nuove modalità, skin e personaggi aggiuntivi, senza dimenticare gli eventi durante l'anno cui partecipare assieme ai propri amici.

    MultiVersus Qualcuno l’ha già definito il clone di Super Smash Bros., anche perché, così come il brawler sviluppato da Bandai Namco Games e Sora Ltd attinge alle varie licenze Nintendo (e non), la nuova creatura nata nello studio di Player First Games mescola i più apprezzati franchise di Warner Bros. Al di là delle somiglianze ludiche e concettuali, MultiVersus sembra voler percorrere in realtà un sentiero ben diverso da quello tracciato da Smash, puntando non tanto sul tecnicismo estremo e travolgente che appunto caratterizza l’esclusiva per Nintendo Switch, quanto sulla cooperazione e su una piacevole dose di umorismo. Solo il tempo ci darà se questo basterà a renderlo un prodotto originale e altrettanto affascinante, ma l’operato di Player First Games e le sfiziose meccaniche escogitate per privilegiare il lavoro di squadra promettono fin da ora tanta varietà. E chissà che proprio questa non possa rivelarsi l’arma vincente del free-to-play che nel 2022 metterà i campioni Warner Bros. l’uno contro l’altro.

    Quanto attendi: MultiVersus

    Hype
    Hype totali: 9
    60%
    nd