NEO The World Ends With You: una nuova avventura tra le strade di Shibuya

NEO: The World Ends With You è il nuovo gioco Square Enix che ci porterà a risolvere intricati misteri per le vie di Tokyo.

anteprima NEO The World Ends With You: una nuova avventura tra le strade di Shibuya
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • Switch
  • PS4 Pro
  • Quello appena cominciato sarà un anno eccezionale per i nostalgici fan di The World Ends With You. Dopo l'apprezzata riedizione approdata su Nintendo Switch nel 2018 (per maggior dettagli consultate la nostra recensione di The World Ends With You -Final Remix-), il fortunato action RPG concepito da un Tetsuya Nomura in stato di grazia riceverà nel 2021 un adattamento animato (a tal proposito, vi suggeriamo di rileggere la nostra anteprima di The World Ends With You the Animation) e addirittura un sequel. Intitolato NEO: The World Ends With You, il prodotto esordirà infatti la prossima estate su Nintendo Switch e PlayStation 4, trascinandoci nuovamente per le strade di Shibuya e costringendoci a sottoporci ancora una volta al crudele Gioco dei Demoni.

    Sebbene manchi all'incirca un semestre al lancio del titolo, Square Enix non ha voluto divulgare molte informazioni sulla sua nuova creatura; il trailer di annuncio ci ha comunque fornito dei dettagli essenziali sul nuovo action RPG, permettendoci grossomodo di capire cosa dobbiamo aspettarci dal seguito dell'avventura di Neku, Beat e compagnia cantante.

    Volti nuovi e qualche vecchia conoscenza

    Tenendo presente l'affetto smodato che i fan nutrono per l'originale The World Ends With You e i suoi protagonisti, che per questo motivo sono stati inseriti persino in Kingdom Hearts 3D, eravamo certissimi che presto o tardi il colosso nipponico ne avrebbe messo in cantiere un sequel.

    In fondo, la conferma definitiva era arrivata già nel 2018, quando Nomura e il suo team inserirono un episodio extra nella riedizione per Nintendo Switch del gioco originale. Chiunque l'abbia completato ricorderà senz'altro che "A New Day" gettava infatti le basi per una nuova avventura, lasciando appunto in sospeso le sorti del protagonista Neku e resuscitando uno storico antagonista del franchise. Proprio il redivivo Sho Minamimoto è al momento il principale collante tra il primo ed il secondo episodio della serie poiché, come svelato dal trailer di NEO: The World Ends With You, l'ex-Shinigami sarà uno dei quattro individui chiamati a partecipare al nuovo Gioco dei Reaper. E nonostante Square Enix non abbia ancora pubblicato alcun materiale promozionale riguardante lo stesso Neku, la presenza di Sho potrebbe lasciare intendere che questo sequel ripartirà esattamente dove si era interrotto "A New Day", rispondendo quindi alle tante domande rimaste volutamente irrisolte.

    Mettendo da parte speculazioni e qualche sincera speranza, quel che sappiamo con certezza è che NEO: The World Ends With You avrà un nuovo protagonista di nome Rindo, ossia un giovane ragazzo dai capelli castani e caratterizzato da una curiosa maschera nera all'altezza del mento. Un fanciullo che, a giudicare dalle poche battute incluse nel trailer, si direbbe abbia delle frequenti e bizzarre visioni circa il proprio futuro. Diversamente da Neku, che ogni settimana partecipava al Gioco dei Demoni con un partner diverso, i tre compagni di Rindo saranno presenti sin dal principio, ragion per cui la squadra costretta ad affrontare le prove organizzate di volta in volta dai diabolici Reaper sarà sempre composta da ben quattro elementi, conto i due della volta scorsa.

    Rindo potrà innanzitutto contare su Fret, un compagno di scuola abile e dall'aria alquanto ribelle, sulla graziosa Nagi, studentessa del college un tantino piagnucolona e con qualche difficoltà a rapportarsi con gli altri (gli indizi lasciano pensare che possa essere addirittura una sorta di hikikomori, ossia una persona che ha scelto di ritirarsi fisicamente dalla vita sociale e che appunto vive in rigoroso isolamento), e infine su Sho Minamimoto, che un tempo è stato uno Shinigami estremamente potente e calcolatore.

    Un cast ancora una volta costruito per riflettere alcune tra le più delicate tematiche sociali nipponiche, e che a primo acchito sembrerebbe anche più variegato di quello che abbiamo amato a partire dal 2008, quando il primo TWEWY sconvolse letteralmente i possessori dell'intramontabile Nintendo DS. Dal punto di vista narrativo, insomma, NEO: The World Ends With You appare intenzionato a seguire le orme del suo illustre predecessore, proponendo ai giocatori una storia profonda e ricca di colpi di scena.

    L'unione fa la forza?

    Se l'impianto narrativo di NEO: The World Ends With You potrebbe non discostarsi granché dall'originale, lo stesso non si può dire per il suo sistema di combattimento, che anche a causa dell'addio alla bidimensionalità è stato in buona parte rivisto.

    Il titolo, che ricordiamo girerà anche su PlayStation 4 (e quindi PlayStation 5), vanterà infatti una grafica tridimensionale, grazie alla quale le strade di Shibuya sembreranno ancora più vive e trafficate. In termini prettamente ludici, questo radicale cambio di rotta dovrebbe innanzitutto agevolare le schivate laterali e restituirci in generale un sistema di controllo più preciso, anche perché pare che Square Enix abbia del tutto rinunciato ai comandi touch che a suo tempo generavano troppo spesso delle situazioni a dir poco infelici.

    L'ampio campo di battaglia in 3D, poi, favorirà lo schieramento di ben quattro combattenti che, oltre a condividere la barra degli HP, lotteranno all'unisono contro i pericolosi e agghiaccianti Rumori al servizio dei Reaper.

    Non sappiamo ancora se durante il gioco potremo controllare soltanto Rondo o se invece ci sarà consentito passare da un personaggio all'altro, ma quantomeno il trailer rivela che i combattenti controllati dall'IA non se ne staranno in disparte a osservare la battaglia del giocatore, ma contribuiranno allo scontro con tutte le loro forze.

    Se la barra del Team HP potrebbe rivelarsi a lungo termine un'arma a doppio taglio, specie nel caso in cui i compagni siano davvero controllati solo dall'intelligenza artificiale, un così elevato numero di lottatori giocherà inevitabilmente a favore dell'elaborazione di strategie personali e dell'assegnazione di ruoli ben definiti. In attesa che Square Enix ci illustri tutte le novità previste dal sistema di combattimento, la nuova interfaccia minimalista di NEO: The World Ends With You ha già confermato il ritorno delle spille basate sui poteri ESP.

    Anche stavolta, pertanto, gli utenti potranno selezionare quattro abilità speciali e aggiungerle ad altrettante scorciatoie presenti al centro dello schermo, in modo tale da verificarne in qualsiasi momento lo stato di ricarica e scatenarne lo straordinario potere distruttivo non appena pronte. Queste abilità, in ogni caso, potranno essere attivate in automatico anche dai compagni di squadra, di cui ci auguriamo potremo personalizzare a puntino le azioni da eseguire durante gli scontri (come ad esempio avviene nella serie di Tales of). A proposito, su questa pagina potrete leggere la nostra recensione di Tales of Crestoria.

    NEO: The World Ends With You Sorvolando sui cali di frame e sulla discutibile pulizia dei modelli che lo scorso novembre affliggevano il trailer di annuncio (e che con tutta probabilità verranno risolti entro il lancio estivo del titolo), NEO: The World Ends with You ha già conquistato la nostra simpatia e curiosità. Se da un parte il prodotto mira a rispettare la tradizione, preservando le seriose tematiche e lo stile irresistibile del gioco originale, dall’altra le modifiche apportate al combat system dovrebbero garantirci un gameplay più moderno e frenetico, nonché privo delle storiche problematiche di TWEWY. C’è ancora tanto da scoprire e da verificare, ma di una cosa siamo comunque certi: Shibuya è ancora florida e caotica come la ricordavamo.

    Quanto attendi: NEO: The World Ends With You

    Hype
    Hype totali: 11
    85%
    nd

    Altri contenuti per NEO: The World Ends With You