TGS 2019

One Piece Pirate Warriors 4: alla scoperta del suggestivo Paese di Wa

Il trailer e la demo giocabile del Tokyo Game Show ci hanno fornito un primo assaggio della più recente isola inclusa in One Piece: Pirate Warriors 4.

anteprima One Piece Pirate Warriors 4: alla scoperta del suggestivo Paese di Wa
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • PS4 Pro
  • Quello del "musou" è forse il genere ludico che più di ogni altro scinde in maniera netta e insindacabile l'opinione e i gusti del pubblico orientale da quello occidentale. Se la critica e la stragrande maggioranza dei giocatori nel nostro emisfero del globo continuano infatti a ritenere il musou troppo monotono e stantio, il paese del Sol Levante sembra invece piuttosto soddisfatto dell'immutata formula alla base della serie di casa Koei Tecmo Games, tant'è che i fan tendono ad accogliere con sincero affetto ed euforia ogni nuovo episodio del brand.

    Dev'essere questa la ragione per cui Bandai Namco, dopo il brusco naufragio di One Piece: World Seeker, ha nuovamente affidato il futuro ludico della serie tratta dal manga dei record alle sapienti mani dello studio Omega Force. A quattro anni di distanza dalla precedente iterazione, One Piece: Pirate Warriors 4 è dunque realtà, e sebbene il titolo giungerà sugli scaffali soltanto nel corso del 2020, possiamo già farci un'idea piuttosto precisa dei suoi innumerevoli contenuti. Salpate quindi con noi alla scoperta della prossima avventura del famigerato pirata Monkey D. Luffy, detto anche "Cappello di Paglia"!

    Rotta per il Paese di Wa!

    Chiunque abbia sviscerato One Piece: Pirate Warriors 3 ricorderà che la scorsa incarnazione del brand si era conclusa con una versione troppo originale - per non dire sbrigativa e poco fantasiosa - dell'arco narrativo di Dressrosa, al tempo ancora in fase embrionale nell'inarrivabile epopea piratesca raccontata da Eiichiro Oda. Quattro anni più tardi, il manga di One Piece si è ormai lasciato alle spalle non solo la saga che ha visto Luffy prevalere sul diabolico Donquijote Doflamingo, ma addirittura si avvia verso l'atto più ambito e imprevedibile della maxi-saga iniziata nel lontano 2015: la guerra contro gli Imperatori del Nuovo Mondo, che con tutta probabilità ci terrà compagnia per un paio d'anni almeno. Come rivelato in occasione del Tokyo Game Show, proprio la cosiddetta "Yonko Saga" sarà al centro di Pirate Warriors 4, che appunto includerà anche il suggestivo Paese di Wa.

    Se durante la scorsa Gamescon abbiamo dato un primo assaggio alla zuccherosa Whole Cake Island e alla sua vorace sovrana (per tutti i dettagli consultate il nostro provato di One Piece: Pirate Warriors 4), il nuovo trailer del tie-in ci ha invece permesso di posare lo sguardo su un'isola fortemente ispirata alle tradizioni, al folklore e all'architettura del Giappone del periodo Edo. Dimenticate quindi i paesaggi innevati di Punk Hazard e gli immensi piazzali attraversati sull'Isola degli Uomini-Pesce, poiché stavolta sarete chiamati ad azzuffarvi con orde infinite di nemici fra le strade delle affascinanti città di Wa o addirittura sotto i rami degli incantevoli alberi di ciliegio che adornano l'intera sola.

    È probabile che la narrazione, che ancora una volta giocherà un ruolo fondamentale nell'economia del prodotto, riesca persino a portarci nel lussureggiante palazzo che sovrasta la Capitale dei fiori e che nel trailer del TGS abbiamo potuto ammirare soltanto di sfuggita.

    Certo è che Pirate Warriors 4 non potrà mai includere l'intero arco narrativo di Wa - poiché questo risulta tuttora in corso - ma in compenso il suo indiscusso antagonista sembra comunque pronto a rispondere a quella che sarà ricordata come la sua prima convocazione ludica a tutti gli effetti. Invulnerabile e minaccioso, il mastodontico Kaido è infatti comparso negli ultimi fotogrammi del filmato, implicando che l'Imperatore del Nuovo Mondo, nonché comandante dei Pirati delle Cento Bestie, non mancherà all'appello e rappresenterà con tutta probabilità il punto di chiusura di questo quarto episodio del franchise, destinando il resto dalla saga ad espansioni o ad un eventuale sequel.

    Tra conigli mannari e imponenti dinosauri

    Dal momento che il manga di One Piece, fra Dressrosa, Zou, Whole Cake Island e Wa no Kuni, ha introdotto più di cento personaggi inediti, il roster di One Piece: Pirate Warriors 4 dovrebbe poter attingere ai principali campioni che, sulle suddette isole, hanno dimostrato il proprio valore in battaglia. Omega Force, tuttavia, sta centellinando le informazioni sul numero di personaggi giocabili che troveremo nel pacchetto, e che fino a poche settimane fa includeva soltanto lo stesso Luffy, il cuoco dongiovanni Sanji Vinsmoke e i suoi quattro fratelli (Reiju, Ichiji, Niji e Yonji). Durante il TGS, invece, è stata confermata la presenza di Roronoa Zoro, Trafalgar D. Water Law, Sabo, Jinbe e Kuzan, già presenti nel precedente episodio, nonché di una combattiva new entry. Introdotta su Zou e appartenente alla tribù dei Visoni, la tenera Carrot potrebbe apparire del tutto innocua, ma i suoi artigli racconteranno una storia completamente diversa ai suoi sventurati avversari: la graziosa guerriera con fattezze "conigliesche" sembra infatti dotata di un parco mosse paragonabile a quello degli spadaccini, grazie al quale farà strange di chiunque oserà intralciarle la strada. E quand'anche le sue risorse non dovessero bastare, il settimanale nipponico Famitsu ha già rivelato che la moschettiera potrà accedere all'asso nella manica della propria specie: la trasformazione in Sulong, che nelle notti di luna piena accresce drasticamente la potenza e la velocità dei Visoni.

    Per quanto riguarda invece il buon vecchio Sabo, che abbiamo potuto ammirare soltanto durante il Memorial Stage tenuto per festeggiare il ventesimo anniversario della trasposizione animata di One Piece, il fratello maggiore di Luffy potrà contare sul fidato tubo di ferro e sugli strabilianti poteri acquisiti dopo aver mangiato il frutto Foco Foco. Rispetto a quanto visto in Pirate Warriors 3, il rivoluzionario avrà una maggior padronanza del Frutto del Diavolo di tipo Rogia: non solo disporrà di una rosa di attacchi più vasta, ma sarà persino in grado di diventare incorporeo e potenziare tutti gli attacchi standard, segno degli evidenti progressi compiuti dopo i fatti Dressrosa.

    In mezzo all'orda di pirati al servizio di Kaido e ai letali samurai che di certo saranno chiamati a proteggere i vari settori degli stage giocabili, non abbiamo potuto fare a meno di scorgere un volto noto ai fan del manga. Dopo aver mancato i precedenti appuntamenti, il famigerato pirata X Drake della "Peggior Generazione" ha invaso la demo presentata al Tokyo Game Show in tutta la sua prestanza. Nella forma di allosauro (un dinosauro teropode con una struttura anatomica molto simile a quella dei tirannosauridi), il filibustiere si rivelerà un ostacolo alquanto ostico: nonostante la mole, i suoi movimenti saranno infatti piuttosto rapidi, e soprattutto potrà stendere e spazzare via i suoi bersagli con ruggiti e le possenti codate, quasi come se fossero dei miseri moscerini.

    Resta ancora da capire se Drake sarà persino giocabile e se disporrà di attacchi speciali, ma dal momento che nemmeno il manga originale ha ancora esplorato a dovere questo misterioso personaggio (di cui il capitolo 956 di One Piece ha svelato uno sconvolgente segreto), è probabile che il suo "contributo alla causa" si riveli abbastanza minimo e circoscritto a quanto già mostrato.

    One Piece Pirate Warriors 4 Nonostante le critiche ricevute in Occidente dalla saga, Omega Force non sembra voler rinnovare nessun aspetto del suo musou. Al contrario, l’impressione è che One Piece: Pirate Warriors 4 voglia ancora una volta scommettere tutto sul vivace sistema di combattimento, sulla spettacolarità delle mosse speciali e sullo stile artistico che nel complesso rispecchia in maniera molto fedele il materiale originale. Il prodotto potrà dunque apparire un more of the same, e con tutta probabilità lo sarà per davvero, ma siamo comunque convinti che tutti i nuovi contenuti, mescolati alla rodata formula del genere, riusciranno a soddisfare abbondamente l’attesa (e le aspettative) dei fan di Eiichiro Oda ansiosi di levare l’ancora e partire finalmente per terre incredibili come Zou, Whole Cake Island e Wa no Kuni.

    Quanto attendi: One Piece Pirate Warriors 4

    Hype
    Hype totali: 24
    63%
    nd