Oggi alle ore 17:00
MediEvil
Oggi alle ore 17:00
Celebriamo il ritorno di Sir Daniel con una live esplosiva!

Anteprima Paragon

Epic Games sembra pronta a lanciarsi nell'affollatissimo campo dei multiplayer online con roster di eroi dalle abilità uniche: vorrà forse lanciare il guanto di sfida ad Overwatch e Battleborn?

anteprima Paragon
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
Angelo De Martini Angelo De Martini è un famelico appassionato di videogiochi, dategliene uno di qualsiasi genere e ne farà un boccone in compagnia del suo fidato PC. Se potesse scapperebbe con lui in Giappone, continuando ad amare la scrittura e a videogiocare come un matto. Lo potete trovare su Facebook.

Alcuni giorni fa, tramite un laconico post su Twitter (che includeva unicamente il link al sito ufficiale), Epic Games ha annunciato lo sviluppo di Paragon, nuovo progetto (presumibilmente multiplayer online) che vedrà la luce nel corso del 2016 in esclusiva per PC. Al momento, come è facile intuire, del titolo sappiamo ancora molto poco, anche perché la compagnia del North Carolina, dopo un periodo davvero molto difficile, segnato soprattutto dalla dipartita di Cliff Blezinski (ora al lavoro su LawBreakers) e dalla dolorosa cessione dell'IP di Gears of War a Microsoft, è attualmente impegnata nello sviluppo di altri progetti sempre destinati al mercato PC. Da una parte brilla il nuovo Unreal Tournament, che grazie allo sviluppo congiunto con l'utenza sembra sulla buona strada per diventare uno dei migliori esponenti della serie, mentre dall'altra troviamo Fortnite, un free-to-play cooperativo online (definito dagli sviluppatori come un action building game) in cui, facendo squadra con altri eroi, dovremo fortificare il nostro insediamento per scacciare la presenza di una misteriosa forza malvagia chiamata "The Storm". Inoltre, non va dimenticato che la società è costantemente impegnata nel migliorare il suo celebre Unreal Engine 4, motore di gioco che da qualche tempo è disponile in forma totalmente gratuita. Ecco perché, per riuscire a collocare Paragon in un genere d'appartenenza più preciso al momento non possiamo fare altro che attenerci ai piccoli indizi che traspaiono dal sito ufficiale (dove è già possibile iscriversi alla beta) e dai brevissimi trailer dedicati a primi due (dei cinque) personaggi giocabili, Twinblast e Steel. Cerchiamo quindi di scoprire insieme quali potrebbero essere le caratteristiche salienti del nuovo titolo di Epic Games.

Carpe diem?

La prima deduzione che ci sentiamo di fare su Paragon, dando ormai per certa la presenza di un roster di eroi con equipaggiamenti ed abilità uniche, è che sarà in tutta probabilità un altro di quei titoli esclusivamente votati all'esperienza multigiocatore online; non vogliamo dare per scontato che si tratterà di un free-to-play (viste le ultime sorprese con Overwatch), ma le probabilità, considerando il modus operandi della compagnia negli ultimi anni, sono sicuramente alte. È altrettanto probabile, sempre attenendoci ai primi trailer rilasciati e alle informazioni ricavabili spulciando il sito ufficiale, che Paragon cercherà di miscelare le dinamiche tipiche degli sparatutto online con aspetti estrapolati dalla massiccia corrente dei MOBA, forse nel tentativo di ritagliarsi una piccola fetta di quella gustosissima torta che il prossimo anno verrà spartita da Battleborn e Overwatch. Ci siamo convinti di questo osservando i primi due eroi presentati fino a questo momento, Twinblast e Steel: il primo, avvolto in un giubbetto di pelle sintetica da cui sporgono i due muscolosi arti cibernetici, impugna due potenti pistole all'avanguardia che gli conferiscono una notevole presenza scenica (per certi versi ci ha ricordato un Adam Jensen senza barba). Steel, invece, è un energumeno dalle fattezze aliene circondato da una poderosa corazza hi-tech, e che presumibilmente sfrutterà la sua eccezionale resistenza fisica e la potenza dei suoi pugni per dominare il campo di battaglia (lui ci ha ricordato Winston di Overwatch). Inoltre, consultando alcune delle abilità degli eroi (già disponibili sul sito ufficiale), ci è parso ancora più chiaro di come Paragon abbia tutte le intenzioni di abbracciare le dinamiche tipiche sdoganate dai MOBA. Nella pagina di Twinblast, infatti, possiamo trovare alcuni perk davvero emblematici in questo senso: con "Reverberate", Twinblast potrà sfruttare le sue pistole per infliggere un maggior numero di danni ai bersagli protetti da scudi (avvallando ulteriormente i nostri sospetti sulle similitudini con Overwatch), mentre con "Injured Rage", otterrà un buff alla potenza d'attacco quando subirà un certo numero di danni. Steel, dal canto suo, potrà contare sull'aura "Barrier of Will", che conferirà un bonus all'armatura anche agli alleati nelle immediate vicinanze, mentre con "Divine Shield" si garantirà un numero maggiore di punti vita e diventerà immune agli effetti di disorientamento (i cosiddetti "crowd control"). Insomma, sfruttando proprio la terminologia tipica dei titoli multigiocatore online potremo tranquillamente classificare Twinblast come un DPS puro, ovvero quel tipo di personaggi dalla bassissima resistenza (anche per questo vengono definito "cannon glass") cui spetta il compito di infliggere una notevole quantità di danni in un brevissimo lasso di tempo, e Steel come un tank/enforcer, capace di incassare molti danni per riuscire a proteggere il suo party. Ovviamente, con così poche informazioni a disposizione, per farci un'idea più concreta sul target di Paragon dovremo necessariamente aspettare i prossimi 30 giorni, quando verranno svelati i rimanenti 3 personaggi finora annunciati (Sparrow, Dekker e Grux).

Non va nemmeno escluso che Epic Games, nel tentativo di differenziarsi dalla fortissima tendenza di mercato, provi a coglierci di sorpresa presentando un multiplayer asimmetrico come quello già saggiato, ad esempio, in Evolve, oppure un classico multi co-op con uno o più boss da eliminare in missioni circoscritte. Al momento, d'altronde, sulla rampa di lancio ci sono solamente cinque eroi, un numero troppo poco sostanzioso per imbastire un titolo multiplayer incentrato sulle sinergie che intercorrono tra eroi ben differenziati. Quello che invece sembra fuori discussione, osservando le fattezze futuristiche di Twinblast e Steel descritto poc'anzi, è che lo stile grafico di Paragon presenterà fortissime contaminazioni sci-fi, con innesti cibernetici, esoscheletri e armi estrapolati a piene mani dall'immaginario cyberpunk.

Paragon Epic Games ha svelato il nuovo Paragon, IP futuristica con cui cercherà (forse) di rincorrere Overwatch e Battleborn nella conquista dello scettro di miglior titolo multiplayer hero-based del prossimo anno. È ovviamente ancora molto presto per trarre delle conclusioni, anche perchè in nostro possesso al momento abbiamo solo un paio di trailer e qualche timida indiscrezione. D'altro canto, osservando le caratteristiche di Twinblast e la tradizione secolare di Epic Games, Paragon sarà quasi sicuramente un altro FPS online che andrà ad aggiungersi al calderone già fin troppo affollato del mercato PC, dove per brillare è necessaria una fortissima personalità e delle idee ben congegnate (un po'come quelle espresse da Overwatch). Non ci resta quindi che aspettare trepidanti il reveal dei prossimi personaggi (entro i primi giorni di dicembre), così da avere un'idea più illuminante sul target che Epic Games ha in mente per la sua nuova creatura.

Quanto attendi: Paragon

Hype
Hype totali: 33
73%
nd