PlayStation 5: Sony svela il design e le novità dell'interfaccia

Con una mossa inaspettata, Sony ha pubblicato sui suoi canali ufficiali un ricco approfondimento dedicato alla User Experience di PlayStation 5.

PlayStation 5 interfaccia
Speciale: PlayStation 5
Articolo a cura di

Sony sembra amare particolarmente le mosse a sorpresa: a pochi giorni di distanza dal teardown di PlayStation 5, ecco che il colosso nipponico mostra finalmente dashboard e User Experience della sua prossima console. Una macchina pensata per essere più rapida e snella, non solo nel lancio dei titoli che verranno, ma anche in tutte quelle funzionalità che incidono sulla vita quotidiana di un utente. Con uno State of Play corposo e generoso di dettagli, ecco tutto quello che sappiamo sul software in dotazione alla piattaforma di prossima generazione.

Il giocatore è il cuore di tutto

Il concetto chiave alla base della nuova interfaccia creata dal colosso nipponico è uno e uno soltanto: il tempo del giocatore è prezioso, e deve poter essere sfruttato al meglio. L'utente è quindi al centro di tutto, sia per quanto riguarda l'esperienza in solitaria, sia quando si trova a connettersi con il resto della community. Subito dopo l'avvio della console e l'apparizione del logo PlayStation, si passa a una schermata di selezione dell'utente con icone leggermente riviste nel design, ma non molto distante da quella già vista in questa generazione.

Lo State of Play chiarisce che la PS5 utilizzata è stata volutamente messa in modalità riposo, e difatti la dashboard mostra in pochi istanti l'ultimo gioco messo in pausa, ovvero Sackboy: A Big Adventure (recuperate la nostra anteprima di Sackboy A Big Adventure).

In questa schermata è possibile apprezzare una delle novità di PlayStation 5, ossia il Centro di Controllo. Si tratta di una dashboard collocata in sovrimpressione che non richiede di abbandonare il gioco, e nella quale vengono elencate numerose informazioni: dagli utenti online allo stato dei download, dalla gestione del controller ad altri dettagli legati al sistema.
Nella parte superiore del Centro di Controllo prendono posto delle schede pensate per migliorare l'interazione con i giochi: la prima è dedicata alle novità del mondo PlayStation, con trailer, notizie e aggiornamenti; le successive riguardano invece i contenuti multimediali, come foto e video catturati durante le partite. I riquadri più interessanti sono però senza dubbio quelli dedicati alle Attività.

Si tratta di funzionalità pensate per semplificare l'accesso al gioco e, nel caso di Sackboy, queste permettono di passare istantaneamente a specifici livelli, e di tenere sott'occhio tutte le informazioni relative a una determinata porzione dell'avventura, come ad esempio i collezionabili non ancora raccolti e gli incarichi da portare a termine.

Sempre in questa sezione è inoltre possibile accedere a veri e propri suggerimenti utili per completare il proprio obiettivo, come video che mostrano cosa fare per ottenere una particolare ricompensa. La console, tra l'altro, stima perfino il tempo necessario per portare a compimento un'Attività. Il sistema permette addirittura di consultare guide ufficiali disponibili per gli abbonati a PlayStation Plus, che possono essere visionate senza abbandonare la partita, e posizionate su un lato dello schermo per seguire le indicazioni passo dopo passo Il tutto è stato pensato per evitare lunghe ricerche sul web e possibili spoiler per l'utente.

Mai fermarsi

Avere accesso alle funzionalità di PlayStation 5 senza smettere di giocare sembra quindi un punto centrale nelle strategie di Sony, dato che anche l'invito a una chat vocale può essere accettato con estrema rapidità e senza uscire dalla partita. Lo State of Play ha inoltre chiarito che si potrà formare un party anche con utenti su PlayStation 4 o sull'app mobile ufficiale. A questo proposito, è bene ricordare che il DualSense ha anche un microfono incorporato, attivabile secondo le proprie necessità e utile per chiacchierare con gli amici senza dover collegare un headset.

Una volta entrati in un party, sarà inoltre possibile condividere in diretta la propria partita, chattare e visualizzare il gameplay degli amici, il tutto senza interrompere il gameplay. Anche in questo caso le opzioni a disposizione del pubblico sono diverse: si può ridurre la finestra, posizionarla ovunque sullo schermo e silenziare l'audio della trasmissione. Le voci presenti nell'interfaccia permettono inoltre di accedere rapidamente alla partita di un amico, in modo da avviare istantaneamente una sessione multiplayer. Anche la cattura di screenshot e video si è fatta più snella e fulminea, e tutti i contenuti possono essere acquisiti con una qualità fino a 4K.

Le catture verranno poi collocate in un'Attività dedicata, dove potranno essere editate e condivise sui social e all'interno dei party. Questi ultimi, come ribadito durante lo State of Play, non sono più delle semplici chat vocali, ma veri e propri gruppi in cui condividere con facilità qualsiasi contenuto.

Vale la pena di precisare che il già citato microfono del Dualsense ci permetterà anche di scrivere messaggi senza utilizzare le mani, utilizzando il sistema di riconoscimento vocale integrato nel sistema.
Gli utenti saranno inoltre avvertiti in automatico nel caso in cui i video e le immagini ricevute contengano spoiler di ogni tipo.

La dashboard, tra passato e futuro

Abbandonato il Centro di Controllo e le sue interazioni social, Sony ha mostrato l'interfaccia di base, ovvero la dashboard che ci troveremo davanti una volta effettuata la prima accensione. L'aspetto sembra in continuità con quello dell'attuale generazione, ma sia le dimensioni delle schede che la loro disposizione sono state riviste per migliorare l'esperienza utente. Al passaggio tra un gioco e l'altro lo sfondo cambia aspetto, mentre la sezione inferiore ospita diverse opzioni per visualizzare contenuti, DLC e altre informazioni su uno specifico titolo. Alcune di queste funzionalità, per inciso, saranno disponibili per diversi titoli PlayStation 4.

Al fianco dei giochi trova spazio la scheda Esplora, dedicata a tutte le comunicazioni ufficiali di Sony, ai titoli che l'utente sceglie di seguire e ai contenuti multimediali della community. Questa funzione, però, arriverà solo dopo una fase di test negli Stati Uniti, e pertanto non sarà disponibile per tutti al lancio della console.

Passando invece alla sezione dedicata al PlayStation Store, ci troviamo di fronte a un cambio di direzione totale. Lo shop, infatti, è integrato direttamente nella dashboard, e non è più un'applicazione standalone da avviare. Ciò significa che cercare i giochi sarà più semplice e rapido, mentre i contenuti mostrati si aggiorneranno in base agli interessi dell'utente.

PlayStation 5 Sony ha mostrato in maniera chiara le feature pronte a entrare nella vita della community PlayStation, e le potenzialità sembrano ottime: tra Attività, Guide Ufficiali e suggerimenti, l'esperienza di gioco potrebbe davvero cambiare per molti utenti. Il tutto è impreziosito dalla possibilità, concreta e tangibile, di non abbandonare mai una partita, gestendo ogni funzione mentre si è in gioco. La nuova generazione passa anche da questi "dettagli" e Sony sembra aver fatto tesoro delle sue ultime esperienze.