Pokemon Scarlatto e Violetto: incontriamo i nuovi Leggendari!

Il secondo trailer di Pokemon Violetto e Scarlatto ci permette, tra le altre cose, di fare la conoscenza dei due nuovi Pokemon Leggendari.

Pokemon Scarlatto e Violetto
Anteprima: Nintendo Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • Annunciati all'inizio dell'anno corrente, Pokémon Scarlatto & Violetto saliranno sulla rampa di lancio il prossimo 18 novembre, sancendo l'inizio della Nona Generazione di mostriciattoli tascabili di Game Freak. In seguito al reveal del secondo trailer ufficiale, Nintendo e The Pokémon Company International hanno divulgato in rete tante nuove informazioni sull'attesissima coppia di titoli, ragion per cui abbiamo esaminato il materiale inedito con la nostra attenta lente di ingrandimento per scoprire quanti più dettagli possibili sulla prossima avventura ambientata nel mondo dei Pocket Monsters.

    Di seguito trovate pertanto le nostre impressioni preliminari su quello che, a giudicare da quanto mostrato finora, si direbbe un ibrido fra il tanto discusso Leggende Pokémon: Arceus e il filone principale del brand.

    Tra passato e futuro

    Tralasciando l'obsoleta componente tecnica, all'appena menzionato Leggende Pokémon: Arceus va riconosciuto il merito di aver scosso e rivoluzionato un franchise che da anni faticava a evolversi, Un'impresa non proprio semplicissima, ma che gli sviluppatori di Game Freak hanno reso possibile escogitando una sfilza di accorgimenti atti ad ammodernare il prodotto quantomeno sotto il profilo della quality of life.

    La rimozione delle transizioni e delle fasi di caricamento che hanno sempre preceduto i combattimenti, nonché la presenza di immense mappe tridimensionali de esplorare senza soluzione di continuità, sono solo alcune delle trovate che ci hanno fatto apprezzare il titolo ambientato nell'antica Region di Hisui (trovate tutti i dettagli nella recensione di Leggende Pokémon: Arceus). Non dovrebbe affatto sorprendere che il team nipponico, al momento di dar forma a Pokémon Scarlatto & Violetto, abbia quindi usato come base di partenza il succitato campione di incassi, innestandogli però le fondamentali meccaniche tradizionali della serie. Partiamo con quella che, con tutta probabilità, è la conferma più importante: a differenza di Leggende Pokémon: Arceus, i giochi di Nona Generazione saranno davvero open-world e offriranno ai fan un'esperienza esplorativa totalmente libera da vincoli di alcun tipo. A tal proposito, il sodalizio giapponese ha addirittura annunciato che le attività previste dalla nuova Regione del mondo Pokémon potranno essere svolte senza un ordine predefinito o comunque stabilito dalla storia.

    Dichiarazioni che potrebbero avere diversi significati, ma che immediatamente hanno spinto la stampa e la community intera a ipotizzare che le immancabili palestre potranno essere visitate e affrontate in qualsiasi ordine. Una soluzione a nostro avviso affascinante, che richiederebbe però l'utilizzo di un sistema capace di adattare di volta in volta il livello degli allenatori e dei loro mostriciattoli tascabili a quello raggiunto dal giocatore, magari in base al numero di medaglie conquistate.

    A rigor di logica, qualora Game Freak dovesse realmente imboccare questo sentiero e consentire sin dal principio l'accesso a ogni singola area della mappa, il sistema finirebbe per intervenire non solo sulle palestre, ma dovrebbe assicurarsi di aggiustare costantemente il livello di tutte le creature selvatiche e degli allenatori erranti, al fine di garantire un bilanciamento complessivo sempre adeguato.

    Tornando coi piedi per terra, l'altra grande novità di Pokémon Scarlatto & Violetto legata all'esplorazione e alla sua natura open-world va ricercata nell'introduzione di una modalità che gli Allenatori chiedevano da anni. I due nuovi RPG saranno infatti i primi episodi del franchise a includere una modalità cooperativa grazie alla quale un massimo di quattro giocatori potranno perlustrare assieme ogni singolo anfratto della regione e completare in compagnia il Pokédex Nazionale.

    Poiché Nintendo ha scelto di non entrare nei dettagli, ancora non sappiamo se gli amici potranno partecipare alle lotte iniziate dai compagni di viaggio (similmente a quanto accaduto in Pokémon Let's Go, Pikachu! e Let's Go, Eevee!), e soprattutto non è chiaro come sarà strutturata la progressione.

    Non trattandosi di un MMORPG, viene da pensare che uno dei quattro utenti dovrà necessariamente fungere da host e accogliere i rimanenti tre nel proprio mondo, che a loro volta potranno scegliere di seguirlo o meno. Il secondo trailer di Pokémon Scarlatto & Violetto suggerisce infatti che gli ospiti potranno prendere strade separate e affrontare zone differenti, magari per catturare specifiche specie di Pokémon.

    Un'espediente che, tra le altre cose, dovrebbe permettere di allungare le mani sugli esemplari esclusivi dell'una o dell'altra versione senza dover ricorrere alla consueta meccanica dello scambio tra allenatori. È plausibile che i partecipanti alla medesima sessione co-op possano anche sfidare o effettuare degli scambi in qualsiasi momento, ma per averne la conferma dovremo purtroppo attendere i prossimi appuntamenti comunicativi di Game Freak e The Pokémon Company, che nei mesi a venire non mancheranno di far luce sulle nuove opzioni previste dalla rinnovata componente multigiocatore.

    Largo ai Leggendari

    In occasione del Pokémon Direct del 1° giugno 2022, Nintendo e The Pokémon Company International hanno colto la Pokéball al balzo per svelare le creature leggendarie di Pokemon Scarlatto e Violetto che troveremo sulle all'interno (e sulle copertine) dei giochi di Nona Generazione. Per la gioia dei fan di vecchia data, i ragazzi di Game Freak hanno optato per un ritorno alle origini dalla saga, dando vita a questo giro a due draghi dal design estremamente interessante.

    Esclusivo della versione Scarlet e caratterizzato da una sporgenza sul collo che tanto ricorda uno pneumatico, Koraidon è un drago rosso apparentemente ispirato alle iguane marine o al varano di Komodo (una lucertola gigante e diffusa in diverse isole dell'Indonesia). Chiamata Miraidon, la mascotte della versione Violet presenta qualche somiglianza coi draghi cinesi, ma le numerose parti robotiche - come il turbine che sostituisce le zampe - lasciano pensare che si tratti di una bestia cibernetica. La sensazione è che gli autori intendano mettere a confronto tradizione e innovazione, il che spiegherebbe il motivo per cui i due Professori di Pokémon Scarlatto & Violetto appaiano così diverso. Con l'avvento della Nona Generazione, difatti, i giocatori troveranno un Professore differente in ciascuna cartuccia: coloro che acquisteranno Scarletto verranno seguiti dalla Professoressa Olim, che sarà caratterizzata da un look più selvaggio e tribale, mentre i possessori della versione Violetto troveranno ad accoglierli il Professor Turum, che sotto al camice bianco porterà una tuta cibernetica.

    Differenze notevoli, che inevitabilmente ci spingono a sospettare che persino le singole campagne di Pokémon Scarlatto & Violetto possano presentare più divergenze del solito. Solo il tempo ci dirà se la Nona Generazione saprà stravolgere e portare al livello successivo anche la componente narrativa del franchise.

    Quanto attendi: Pokemon Scarlatto e Violetto

    Hype
    Hype totali: 48
    61%
    nd