Pokemon Spada e Scudo Le Terre Innevate della Corona: le novità sul DLC

Nintendo ha mostrato ampiamente le Terre Innevate della Corona, il secondo DLC del Pass Espansione di Pokémon Spada e Scudo.

anteprima Pokemon Spada e Scudo Le Terre Innevate della Corona: le novità sul DLC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • The Pokémon Company ha finalmente rotto gli indugi sul secondo e ultimo DLC che andrà a comporre il Pass di Espansione dedicato a Pokémon Spada e Scudo. Nel video incentrato sulla nuova regione delle Terre innevate della corona, in arrivo il 23 ottobre, sono state approfondite nel dettaglio alcune delle feature che verranno introdotte all'interno del set, lasciando uno spazio in chiusura a degli aggiornamenti riguardanti Pokémon Go e Pokémon Home. Scopriamo quindi quali saranno le novità apportate all'interno del pass di Spada e Scudo.

    Focus sulla narrativa

    Esattamente come accaduto per l'isola dell'armatura (recuperate la nostra recensione del DLC l'Isola solitaria dell'armatura) anche la regione principale delle Terre della Corona riprenderà il tipo di esplorazione delle lande Selvagge di Galar, questa volta però proponendo un'ambientazione innevata la cui principale novità è rappresentata dalle tane Pokémon una sorta di evoluzione degli scontri Dynamax visti in precedenza.

    L'esplorazione assumerà nuovamente un ruolo centrale all'interno dell'avventura ma questa volta sarà anche il fulcro della storia, visto che agli allenatori sarà richiesto di guidare la squadra di esplorazione di un personaggio inedito: Peony.

    Sebbene Game Freak abbia più volte ribadito che il focus principale di questa seconda espansione sarà proprio la narrativa, purtroppo il trailer non ha fornito ulteriori dettagli al riguardo, e tolte le premesse per ora è difficile immaginare come si svilupperà questa nuova avventura e che ruolo giocheranno i Pokémon leggendari.
    Certo è che, continuando il processo di ricostruzione del Pokédex iniziato con l'Isola dell'Armatura, oltre a qualche volto nuovo saranno tantissimi i nomi storici che potranno essere aggiunti nuovamente alla propria squadra. Dopo aver fantasticato per mesi sul ritorno dei tre uccelli leggendari della prima generazione, con Moltres Zapdos e Articuno più volte avvistati all'interno dei teaser trailer, The Pokémon Company ha confermato che nelle Terre della Corona sarà possibile incontrare tutti i Pokémon leggendari finora apparsi all'interno della serie. Con le immancabili differenziazioni tra Spada e Scudo, tutte le generazioni di mostri saranno a disposizione dei giocatori, ma molti di questi per poter essere catturati, richiederanno uno sforzo aggiuntivo: partecipare a delle avventure Dynamax.

    Le Tane Pokémon

    Una delle aggiunte più significative sul piano ludico è quella delle Tane Pokémon che consentiranno di prendere parte a delle avventure Dynamax. Da quanto mostrato si tratta di avventure affrontabili in multigiocatore in squadre da 4 allenatori, che assumeranno la forma di una serie di scontri contro Pokémon Dynamax, in percorsi che presenteranno più biforcazioni. Starà ai membri del team consultarsi per decidere, di volta in volta, quale strada seguire modificando così la sequenza degli incontri.

    Le squadre in grado di arrivare nei recessi più reconditi delle tane potranno avere l'opportunità di sfidare un Leggendario nel tentativo di aggiungerlo al proprio Pokédex. Si tratta quindi di un'interessante rivisitazione dei Raid ora proposti in delle sequenze all'interno delle avventure Dynamax che richiederanno ai 4 allenatori un'attenta pianificazione strategica, nella speranza di raggiungere il fondo delle tane.

    Infatti ai giocatori sarà consentito l'utilizzo di un solo Pokémon e, una volta vinto un raid, tutti avranno la possibilità di catturare l'avversario sconfitto: tuttavia, solo a un allenatore sarà offerta la possibilità di schierarlo in campo al posto della sua prima scelta. Inoltre sarà disponibile anche una modalità Avventura Dynamax "senza fine" dove i team potranno proseguire a oltranza finché non incorreranno in una sconfitta

    Altra aggiunta significativa, questa volta pensata per il single player, è quella del torneo delle Star di Galar. Grazie a questa modalità sarà possibile prendere parte a degli scontri 2vs2 all'interno dello stadio, ma la vera novità risiede nel fatto che i team saranno formati dai capipalestra incontrati durante l'avventura principale. Una buona opportunità per rivivere sotto una luce completamente diversa le tappe fondamentali della storia e gli iconici combattimenti avvenuti all'interno delle palestre.

    Iniziative speciali: integrazione con Home e GO

    Non mancheranno poi le iniziative speciali per festeggiare l'arrivo delle Terre innevate della Corona. Dal 29 settembre al 30 ottobre sarà possibile ottenere ben 8 varianti di Pikachu da aggiungere alla propria squadra. L'entrata sarà garantita attraverso l'inserimento di Password speciali all'interno della propria copia di Spada e Scudo che andranno ricercate all'interno dei canali social ufficiali relativi al mondo Pokémon e nella newsletter digitale del Club Allenatori.

    Inoltre, entro la fine dell'anno Pokémon Home e Pokémon Go diventeranno compatibili e sarà possibile così trasferire le proprie catture avvenute su smartphone all'interno del servizio in Cloud. Molti di questi poi potranno essere aggiunti ai propri salvataggi su Spada e Scudo. Per incentivare i giocatori all'utilizzo di Home, dopo aver trasferito il primo Pokémon da Go, gli utenti riceveranno in omaggio un box contenente un Meltan da catturare sulla mappa, mentre attraverso Home si avrà in dono uno speciale Melmetal in grado di gigamaxizzarsi se portato all'interno dei titoli su Switch.

    Pokemon Spada e Scudo: Le Terre Innevate della Corona A meno di un mese dall'uscita del secondo DLC, la sensazione è che ci sia ancora molto da mostrare a proposito delle Terre innevate della Corona e della sua storia. Difficile dire se The Pokémon Company deciderà di anticipare altri dettagli con nuovi trailer, ma in chiusura è doveroso ricordare che dopo la pubblicazione del 23 ottobre seguirà una riedizione del gioco principale prevista per il 10 novembre. Questa nuova versione, di cui ancora non se ne conosce il prezzo, comprenderà il titolo base nella variante Spada o Scudo con l'aggiunta del suo Pass di espansione di riferimento. Un'ottima occasione per chi ancora non ha avuto modo di approcciarsi all'ottava generazione di creature tascabili e che potrà così sperimentare le avventure nella regione di Galar nel pieno delle loro potenzialità.

    Quanto attendi: Pokemon Spada e Scudo: Le Terre Innevate della Corona

    Hype
    Hype totali: 10
    75%
    nd