Rainbow Six Siege: tutti i segreti della nuova Operazione Brutal Swarm

La terza stagione dell'Anno 7 di Rainbow Six Siege è ormai alle porte: ecco tutto quello che arriverà all'inizio del mese di settembre.

Rainbow Six Siege: tutti i segreti della nuova Operazione Brutal Swarm
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Il settimo anno del tactical shooter targato Ubisoft è giunto al giro di boa. Dopo una prima stagione esplosiva (ecco il nostro speciale su Rainbow Six Siege Operazione Demon Veil) e un secondo appuntamento non esattamente amato dai giocatori, lo sparatutto sta per ospitare nuovi contenuti. Per questo terzo aggiornamento dell'anno previsto per il 6 settembre, i ragazzi del team di sviluppo hanno preferito dosare attentamente le novità, rimanendo su un sentiero ben battuto e sicuro, in attesa della quarta e ultima season che concluderà il 2022 di Rainbow Six Siege.

    Da Singapore con furore

    La terza stagione si concentrerà nuovamente sulla compagnia militare privata Nighthaven, fondata e ancora guidata da Kali, combattente introdotta nella squadra Rainbow assieme al collega Wamai all'epoca dell'Operazione Shifting Tides di Rainbow Six Siege. La partnership tra Rainbow e Nighthaven nata qualche anno fa - e osteggiata da alcuni operatori - si è conclusa con una frattura piuttosto importante.

    Nel corso del tempo infatti la compagnia ha provocato diverse frizioni all'interno del team di agenti speciali, tanto da provocare la defezione di molti combattenti che hanno alla fine cambiato "bandiera" e ora prestano servizio proprio in Nighthaven. Insomma, quest'ultima ha assunto un ruolo sempre più preponderante all'interno della lore del tactical shooter targato Ubisoft.

    Il nuovo operatore apparterrà propria a Nighthaven e avrà un background tradizionale, da classico soldato sopravvissuto e temprato da mille battaglie. Lo stesso design, pensato dai creativi del team di sviluppo, rifletterà il carattere rude del combattente. Con il nome in codice Grim, il mercenario verrà da Singapore e andrà a coadiuvare gli sforzi della squadra attaccante. Il suo stile offensivo sarà contraddistinto da una grande aggressività.

    Questa caratteristica, unitamente al gadget unico di cui si serve, lo rendono il perfetto "intel gatherer" per il team. In sostanza, l'operatore asiatico (le cui statistiche fisiche corrispondono ai parametri di Corazza 1 e Velocità 3) sarà estremamente utile nella fase iniziale del round, quando potrà anticipare i compagni fornendo loro tutte le informazioni utili per conoscere la posizione dei difensori.

    Il gadget: un tripudio di nanobot

    Grim potrà contare su un equipaggiamento piuttosto classico, già visto con altri operatori di Nighthaven. Il suo loadout prevede un fucile d'assalto 552 Commando come arma primaria e uno shotgun piuttosto apprezzato: l'SG-CQB. Una P229 completa il ventaglio delle bocche da fuoco a disposizione mentre, per ciò che concerne le utility, i giocatori potranno avvalersi di cariche da irruzione oppure di claymore.

    Per quanto concerne il gadget unico, invece, le cose si fanno decisamente più interessanti. Come anticipavamo, Grimo sarà un "party entry" molto utile, proprio per il suo strumento, perfetto per contrastare i roamer. Questo si compone di un launcher (come quello di Ash, per intenderci) e di proiettili (cinque per round) ad altissima tecnologia. Una volta lanciati, procederanno in linea retta attaccandosi subito alla superficie raggiunta. All'impatto il proiettile si aprirà automaticamente (la durata di attivazione sarà in totale di 8 secondi), rilasciando uno sciame di mini droni che, una volta individuato il bersaglio più vicino, comincerà a seguirlo. Il malcapitato ricoperto dallo sciame di api robot vedrà la propria posizione compromessa ed evidenziata all'intero team nemico. Da quanto abbiamo potuto vedere, se rimane fermo dove si trova il "ping" della posizione sarà continuo mentre, se tenterà di sfuggire ai droni, questi riveleranno a intervalli regolari (a 1, 3 e 6 secondi) la posizione dell'operatore, il quale in ogni caso non verrà danneggiato dagli esserini robotici.

    Trattandosi di attrezzatura ad alta tecnologia, i counter migliori per Grim non potranno che essere Mute, che col suo jammer bloccherà la attivazione del gadget e renderà i difensori immuni, Wamai, Jager e Aruni (visto che i proiettili non potranno passare attraverso i suoi cancelli).

    La mappa, i bilanciamenti

    Stando alla roadmap dell'Anno 7 di Rainbow Six Siege, questa nuova season avrebbe dovuto ospitare una mappa inedita. Purtroppo la verità è che la nuova location non vedrà la luce in questa stagione. Il team di sviluppo ha preferito conservarla per la prossima, visto il bisogno di effettuare ulteriori lavori di rifinitura e messa a punto prima del suo arrivo nei server live. Per farsi perdonare, comunque, il team darà a sorpresa una mappa ai giocatori, anche se non tutti ne saranno felici.

    La mappa Stadio, infatti, entrerà permanentemente nella rotazione del pool ufficiale. La versione è quella del 2021, con tutte le aggiunte e le modifiche apportate, e verrà rinominata Stadio Bravo. Per chi non la conoscesse, parliamo dello stage "patchwork" già protagonista di diversi video in cui si allenano e competono gli operatori della squadra Six (e Nighthaven).

    Gli addetti ai lavori hanno approntato alcuni cambiamenti per questa versione di Stadio: l'illuminazione promette di essere più chiara dell'originale e sembra che anche gli spawn point siano stati rivisti e migliorati. Per quanto concerne il costante miglioramento dell'esperienza ludica generale, Ubisoft ha intenzione di introdurre diverse novità riguardo al "Player Behaviour". Dopo le penalità per le chat vocali, infatti, a metà stagione debutterà anche un nuovo provvedimento che andrà a punire l'uso scorretto delle chat testuali.

    Una volta che la soluzione sarà giunta nel gioco, gli utenti avranno un periodo di grazia per adattarsi ma in seguito rischieranno un ban per ben trenta partite. Da citare in tal senso è anche il "Report cheater" nel match replay. Ciò significa che se i giocatori ravviseranno dei comportamenti scorretti durante un replay, allora verrà data loro la possibilità di segnalarlo direttamente a Ubisoft.

    Sul fronte del bilanciamento, il team ha intenzione di rivedere il comportamento del rinculo di ogni arma e l'utilità di tutti gli accessori. Un tempo il rinculo su console veniva adattato adagiandolo su quello già presente su PC. Ora invece le impostazioni dei diversi hardware procederanno parallelamente nello sviluppo e nell'adattamento. Soprattutto, queste saranno specificamente studiate per ogni singola piattaforma.

    Riguardo agli accessori, invece, questi avranno una maggiore importanza, perché dalla prossima stagione il team permetterà una più ampia e profonda personalizzazione di ogni arma, consentendo per la prima volta ai giocatori di trovare il bilanciamento perfetto tra il proprio stile di gioco e la bocca da fuoco preferita.

    Tutti i fan dei silenziatori potranno gioire: il debuff relativo all'attachment del silenziatore verrà rimosso e parificato agli altri accessori. Come se non bastasse, presto verrà introdotta una nuova granata EMP a impatto, utile a disattivare i gadget per un breve periodo (al netto del suo raggio d'azione limitato).

    Nello specifico, parliamo di due metri di efficacia e nove secondi di durata del suo effetto. Alcuni degli operatori che la potranno equipaggiare saranno Lion, Osa, Blackbeard e Montagne. Le corazze di Rook (questa però è una feature ancora in fase di test) daranno la possibilità di autorianimarsi agli operatori che la indosseranno, che torneranno in attività con circa venti punti ferita. Con Brutal Swarm inoltre non saranno più tre le mappe tra cui scegliere in fase di map ban, bensì cinque, vista la volontà di conferire maggiore varietà ai giocatori.

    Da settembre, poi, l'acquisto del Battle Pass darà diritto a uno sconto del 10% sugli acquisti nello store, per non parlare della possibilità di regalare un Battle Pass a un amico che gioca su di una medesima piattaforma, tramite Ubisoft Connect.

    Che voto dai a: Rainbow Six Siege

    Media Voto Utenti
    Voti: 241
    7.6
    nd