E3 2021

Replaced: gli anni '80 a metà tra cyberpunk e post apocalisse

Il nuovo gioco dello studio Sad Cat promette un'avventura non del tutto originale ma sicuramente ispirata e senza alcun dubbio da tenere d'occhio.

Replaced: gli anni '80 a metà tra cyberpunk e post apocalisse
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Xbox One
  • Xbox Series X
  • Lo showcase di Xbox e Bethesda è stato un evento all'insegna della quantità e della varietà. Sul palco si sono alternate produzioni più piccine e nomi storici dell'ambiente Microsoft, tutte unite dal collante del Game Pass, che da un po' rappresenta il punto di forza della strategia Xbox per questa e immaginiamo per le generazioni a venire. Replaced è uno di quei giochi che un anno fa sarebbero stati inseriti nella cornice ID@Xbox.

    Questa volta niente etichette. Probabilmente per il potere aggregativo del Game Pass, per cui non ha senso creare troppe sottocategorie. All'inizio poteva ricordare lo scomparso The Last Night: la qualità della pixel arti, i colori, l'impostazione bidimensionale. Replaced, tuttavia, è un progetto diverso, dalle premesse poco originali, ma in cui è riversato tutti il talento del team di Sad Cat, uno studio bielorusso con base a Minsk.

    Gli anni ‘80, ma dopo l'apocalisse

    Replaced viene descritto dagli sviluppatori come un "cinematic platformer modernizzato ambientato in una versione alternativa degli anni ‘80 dove si gioca nei panni di R.E.A.C.H, un'IA intrappolata contro la sua volontà in un corpo umano". Il mondo è caduto vittima di una di quelle apocalissi che al cinema e ai videogiochi sono tanto care: il test Trinity del 1945 (per dare un po' di contesto storico: è stato il primo test di un'arma nucleare, condotto dagli Stati Uniti d'America) è andato male e il mondo è piombato in una grossa crisi. Gli anni ‘80 di Replaced sono insomma la conseguenza di devastazione e inciviltà. In cui la tecnologia è progredita persino oltre le barriere che noi oggi conosciamo, ma ha conservato un look retro-futuristico dichiaratamente ispirato a Blade Runner 2049, Alien e Upgrade (a proposito, ecco la nostra recensione di Alien Isolation).

    La forbice sociale si è ampliata: i ricchi vivono la loro bella vita, e possono contare su organi di ricambio donati ingenuamente dai più poveri che cercano di tutto per sopravvivere. Nella fortezza cinta di mura chiamata Phoenix-City, dove il gioco è ambientato, la Phoenix Corporation ha creato un buisness dalla vendita di organi. Gli organi, tuttavia, non provengono solo da donatori volontari.

    Molti cittadini vengono rapiti e operati, infine gettati in aree di "smaltimento" situate ai confini delle mura, dove vengono trattati come reietti e criminali. La compagnia ha inoltre investito nello sviluppo di IA per rendere le operazioni più efficienti: R.E.A.C.H è probabilmente uno dei prototipi più avanzati.
    Replaced si situa a metà strada tra tematiche post-apocalittiche e cyberpunk (vista la nomination, non potevamo che non ricordarvi della nostra recensione di Cyberpunk 2077).

    Non lo fa certo con originalità, anzi, è possibile ritrovare praticamente tutti i topoi di genere, dalla visione nichilistica dell'umanità fino alle conseguenze molto fantasiose di un'apocalisse nucleare. Il suo punto di forza è il suo stile grafico, che coniuga una pixel-art molto ispirata a una palette cromatica con tonalità anni ‘80 e satura di effetti.

    Gli sviluppatori ne parlano come un gioco in 2.5D con un sistema di combattimento ispirato al free-flow. Nel trailer si vedono alcune sequenze di combattimento: una presunta boss fight, in cui R.E.A.C.H spezza il braccio dell'avversario e lo finisce con un colpo di pistola, e degli scontri con forze di polizia in cui il protagonista alterna l'utilizzo di armi da mischia e a distanza. Uno dei nemici ha uno scudo antisommossa: R.E.A.C.H lo scavalca e lo colpisce alle spalle, ciò suggerisce una suddivisione dei nemici in classi, ognuna con diversi punti di debolezza.

    Le altre immagini del trailer mostrano sequenze platform e momenti più rilassati in cui si esplorano i sobborghi di Phoenix-City. È evidente la miseria in cui riversa la popolazione, addossata agli scheletri dei palazzi, costretta a elemosinare vestita di stracci. Sono immagini che rimangono impresse per via di uno stile che, lo ribadiamo, lascia davvero il segno. Replaced arriverà nel 2022 su Xbox One, Xbox Serie S e Serie X, PC e sarà disponibile dall'uscita su Xbox Game Pass. Sulla pagina Steam è segnalata anche la localizzazione in lingua italiana.

    Replaced Replaced è un gioco che non ricerca affatto l’originalità, e che anzi si rifà totalmente a modelli celebrati e ben radicati nella cultura pop. Questo non significa che abbia eluso il nostro interesse. Il titolo di Sad Cat fa un utilizzo impeccabile della pixel art e dello stile 2.5D e dà vita a un’estetica e un immaginario che, per quanto abusati e un tantino logori, hanno sempre un certo ascendente sugli appassionati della fantascienza. Lo attendiamo con curiosità e siamo impazienti di saperne di più nel corso di quest’anno o del prossimo.

    Quanto attendi: Replaced

    Hype
    Hype totali: 23
    86%
    nd