Resident Evil 4 Separate Ways: l'orrore cambia con Ada Wong e il rampino

Abbiamo assistito a una demo di Separate Ways, il DLC con protagonista Ada Wong di Resident Evil 4. Il grande protagonista del gameplay? Il rampino.

Resident Evil 4 Remake: Separate Ways
Anteprima: PlayStation 5
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Nel corso dell'ultimo State of Play hanno fatto la loro comparsa alcuni pezzi da novanta, a partire dall'avventura dei ragni di Insomniac (qui la nostra prova di Marvel's Spider-Man 2). Anche Capcom si è unita alla festa, sia con Resident Evil 4 VR Mode, sia con il trailer d'annuncio di Separate Ways, DLC basato sulla missione di Ada Wong durante le vicende narrate nel rifacimento del quarto capitolo (la recensione di Resident Evil 4 è a portata di click).

    Non abbiamo ancora potuto provare il contenuto, ma possiamo già cominciare a parlarvene, perché l'abbiamo visto in azione in un'interessante demo-hands off. Capcom infatti sembra aver apportato alcune modifiche sul piano ludico e narrativo rispetto all'originale Separate Ways, proprio come del resto ha fatto con l'indagine di Leon Kennedy. Non perdiamoci in chiacchiere dunque: è tempo di tornare a El Pueblo.

    Wesker, le premesse narrative e differenze con il classico

    Oltre al vestire i panni di Ada, un altro dei motivi per cui i giocatori non vedono l'ora di mettere le mani sul contenuto riguarda l'individuo che si trova al controllo missione. Parliamo chiaramente di Albert Wesker, che ha incaricato l'agente dai capelli corvini di recuperare l'Ambra.

    Come scrivevamo nel nostro speciale sulla nuova lore di Resident Evil 4, questa "sostanza" contiene il medesimo organo ritrovato nelle varianti dominanti delle Plagas. Wesker la vuole ottenere a tutti i costi e non riesce a nascondere un velo di impazienza quando Ada gli dice di aver mandato Luis Serra a recuperarla. Ad ogni modo, sia sul fronte estetico, sia in merito alla performance del doppiatore che lo interpreta, ci troviamo dinanzi a un'ottima incarnazione in RE Engine dell'iconico villain, che non vediamo l'ora di controllare in prima persona nella modalità Mercenari. Tornando alla trama, nel contenuto "classico" la Wong si ritrovava a fare da angelo custode a Leon, in più occasioni. La cosa non cambierà nel moderno Separate Ways, come ben suggerisce la scena in cui la donna suona la campana per obbligare i Ganados a distogliere le loro mortifere attenzioni da Kennedy. Proprio come per Resident Evil 4, frangenti molto simili a quelli dell'originale andranno ad affiancarne altri rivisitati. Nella lotta contro Leon vista nel remake, Ramon Salazar non si fonde con una delle sue mostruose guardie del corpo, al contrario di ciò che accadeva nello scontro del 2005. Che fine ha fatto quindi la creatura? La risposta potrebbe avercela fornita proprio il gameplay, in un'inquadratura della mano di un essere che tiene d'occhio i movimenti di Ada.

    In generale, siamo curiosi di capire in che modo Capcom abbia reinterpretato altre sezioni del DLC, pensiamo ad esempio a quando la Wong viene inseguita e catturata da Bitores Mendez dopo aver salvato l'ex poliziotto o al suo confronto con Osmund Saddler, che stavolta avverrà nelle caverne che ospitano l'antica sede del culto degli Illuminados. Insomma, quel che è certo è che le premesse per regalare qualche sorpresa ai fan di vecchia data sembrano esserci tutte.

    Sua maestà il rampino!

    Al pari di Leon, la protagonista di Separate Ways potrà muoversi di soppiatto per eseguire eliminazioni silenziose col coltello e risparmiare munizioni. Per intombare Ganados, cultisti e altre minacce avrà anche a disposizione mitraglietta, fucile a pompa, di precisione e altre armi standard, così come la fida balestra con dardi esplosivi.

    Dopo qualche proiettile andato a segno o un salvifico parry, potrà eseguire varie mosse corpo a corpo per massimizzare i danni all'abominio di turno, come pure finire i nemici a terra con la propria lama. Agile e letale, per farsi largo tra gli avversari la nostra agente ricorrerà a vari tipi di calci acrobatici, pezzi importanti di un comparto animazioni di livello e cucito su misura per lei.

    Le componenti modernizzate dal gameplay di Separate Ways sembrano dovere molto principalmente a uno strumento, che da solo potrebbe in parte differenziare l'esperienza ludica da quella offerta da Resident Evil 4. Durante l'hands off infatti ci è parso evidente il ruolo di primo piano giocato dal rampino, sia per quanto concerne gli spostamenti all'interno degli scenari, sia per quel che riguarda scontri e boss fight. Ma andiamo con ordine.

    Nella porzione del filmato tratta da una battaglia al castello di Salazar abbiamo visto la protagonista impiegare l'aggeggio per spostarsi rapidamente da una torre all'altra del complesso: le basterà avvicinarsi in maniera sufficiente alla sporgenza d'elezione e sparare il cavo per raggiungerla in un baleno. Vista la presenza di forzieri da svaligiare e di incarichi da terminare per venir ricompensati con preziosi Spinelli da scambiare col Mercante, è assolutamente lecito ipotizzare che dovremo aguzzare la vista nell'esplorazione: potrebbero esserci zone sopraelevate o nascoste raggiungibili solo attraverso il rampino. Il gingillo si poteva usare anche nell'originale Separate Ways, ma sia per questioni di telecamera, sia per le effettive possibilità di impiego, non si trattava di una soluzione particolarmente rifinita. Come accennavamo poco fa, lo strumento di Ada farà la differenza anche in battaglia. Nel fronteggiare un energumeno con la testa di toro - una delle tante minacce di ritorno dall'avventura base - la donna lo ha dapprima colpito con raffiche di mitra dalla distanza, e poi ha agganciato il rampino all'omone per raggiungerlo in velocità e "salutarlo" con un calcione.

    Nella sua missione del 2005 Ada si ritrovava già alle prese con un gigante, ma anche in questo caso gli addetti ai lavori hanno provveduto ad arricchire la lotta con possibilità tattiche da non sottovalutare. Stavolta la bagarre avrà luogo in una zona con alcune abitazioni e la sopravvissuta potrà usare il gadget per salire su di esse o per spostarsi dal tetto di una casa all'altro.

    Per gli amanti delle complicazioni, l'enorme abominio potrà radere al suolo gli edifici con alcuni colpi ben assestati, così da eliminare il vantaggio di posizione della protagonista. In compenso però la Wong potrà ricambiargli la cortesia, in un modo specifico. Come da tradizione, danneggiare a sufficienza il nemico dalle dimensioni ciclopiche porterà l'immensa Plaga che lo abita a fuoriuscire dal suo corpo. Neanche a dirlo, Ada avrà quindi l'opportunità di agganciarsi al rivoltante organismo col rampino, così da danneggiarlo pesantemente con il coltello.

    Al momento, non molto altro possiamo aggiungere sul nuovo Separate Ways ma vista l'uscita a stretto giro contiamo di tornare a parlarvene molto presto. Non lo abbiamo ancora provato pad alla mano, ma ciò che ci è stato mostrato non ha potuto che rassicurarci circa il lavoro svolto da Capcom per riportarlo alla luce.

    Che voto dai a: Resident Evil 4 Remake

    Media Voto Utenti
    Voti: 80
    8.2
    nd