E3 2021

Riders Republic: sfide estreme in multiplayer

Il parco giochi dedicato agli sport estremi sta finalmente per aprire: ecco la nostra prova di Riders Republic, il nuovo gioco targato Ubisoft.

Riders Republic: adrenalina e sport
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Stadia
  • Xbox Series X
  • Uno dei titoli più interessanti presentati durante l'evento virtuale Ubisoft Forward 2021 è stato Riders Republic, un adrenalinico gioco multievento e multiplayer online che sarà disponibile a partire dal prossimo 2 settembre. Non si tratta di una primizia assoluta: il gioco, infatti, era stato presentato lo scorso anno e doveva essere pubblicato il 25 febbraio 2021 ma, a causa della pandemia, è stato successivamente posticipato. Abbiamo avuto l'opportunità di dare un'occhiata un po' più approfondita a quello che si annuncia come la "terra promessa" per gli amanti degli sport estremi, un titolo che ricorda per atmosfera festosa e divertimento sfrenato i celebri X Games, una serie di eventi organizzati dal network statunitense ESPN che si tengono annualmente ogni estate/inverno negli Stati Uniti.

    A prima vista Riders Republic ricorda molto l'interessante Steep pubblicato dalla stessa Ubisoft qualche anno fa (il team di sviluppo è lo stesso): in realtà non si tratta di un vero e proprio sequel ma di un qualcosa di completamente diverso. La nuova produzione è un'esperienza votata al cosiddetto "multiplayer massivo" che per atmosfera possiamo paragonare a una serie a quattro ruote come Forza Horizon di Microsoft e ad alcuni titoli leggendari del passato come SSX, Amped o Dave Mirra Freestyle BMX.

    Un caos semplicemente meraviglioso!

    L'obiettivo di Ubisoft Annecy è quello di proporre un'esperienza multiplayer ricca di adrenalina e un ambiente social dove condividere l'amore per gli sport estremi. Riders Republic ci trasporta sin da subito in un tripudio di colori e di musica a palla: un meraviglioso caos organizzato con 50 pazzi scatenati online (nelle versioni per PlayStation 5 e Xbox Series X/S) pronti a sfidarsi nelle discipline sportive più estreme.

    Riders Republic è un open world in cui fare qualsiasi cosa in compagnia dei propri amici, un luogo dove rilassarsi e vivere la maestosità della natura in alcune delle location più suggestive degli Stati Uniti. Pur trattandosi di un nuovo gioco, il team di sviluppo ha cercato di capitalizzare tutto il lavoro fatto precedentemente in Steep (ecco la nostra recensione di Steep) e di seguire gli input e le richieste della sua appassionata community. Dalle cime innevate di alcune delle più famose catene montuose del continente nordamericano fino al caldo soffocante degli iconici canyon degli Stati Uniti occidentali, il passo è davvero breve, soprattutto a bordo di una mountain bike o di una tavola da snowboard!

    Il gigantesco open-world preparato da Ubisoft Annecy evoca paesaggi di un altro mondo e si annuncia come il paradiso per chi ama esplorare il territorio alla ricerca di qualche posto speciale da scovare (ci sono tonnellate di oggetti e reliquie da collezionare). Ubisoft, infatti, ha puntato ancora di più sulla voglia di esplorare dei giocatori catapultandoli in alcuni dei più evocativi e spettacolari parchi a stelle e strisce (Bryce Canyon, Yosemite Valley, Sequoia Park, Zion, Canyonlands, Mammoth Mountain e Grand Teton).

    Con la moutain bike, per esempio, possiamo fare di tutto (dal freestyle fino al cross country), mentre sulle lamine da snowboard possiamo divertirci con un po' di freeride, x-cross e altro. Chi ama l'adrenalina pura e le sfide estreme potrà sperimentare le tute alari o le "rocket wingsuit" già viste in Steep, oltre ad altri spettacolari mezzi tutti da scoprire.

    Multiplayer per tutti i gusti

    Riders Republic è un gioco pensato per essere multiplayer e basta: oltre alle gare per 50 partecipanti dove tutto è permesso sono previste anche modalità competitive meno caotiche come gli eventi PVP (Free for All), sfide a squadre (6 Vs. 6), campionati/classifiche e altro ancora.

    È chiaramente possibile creare il proprio alter ego virtuale e farlo diventare un campione in una delle specialità proposte dal gioco, oltre a vestirlo di tutto punto con alcuni dei più importanti brand del pianeta (Rossignol, Santa Cruz, Burton, Salomon o Canyon). La modalità Carriera offre una progressione di stampo classico per quanto riguarda lo sviluppo del giocatore: si gareggia, si completano sfide e prove, si vince, si sale di livello e si migliora la propria reputazione. Ogni disciplina sportiva avrà poi una progressione separata, con sfide apposite che permetteranno al giocatore di sbloccare eventi speciali (per esempio il Red Bull Joyride) e anche un equipaggiamento migliore, non solo da un punto di vista estetico. Insomma, parafrasando una nota pubblicità di un famoso brand presente nel gioco, possiamo affermare che l'"equipaggiamento in Riders Republic ti mette davvero le ali!"

    I "battle trick" si annunciano altamente spettacolari mentre i passaggi tra le gole strettissime dei canyon lasciano senza fiato. Ubisoft Annecy sembra aver lavorato molto sul comparto grafico e i miglioramenti rispetto a Steep appaiono tangibili. In particolare, abbiamo notato dei sensibili passi in avanti per quanto riguarda i modelli poligonali/animazioni degli atleti e le texture che compongono le favolose e suggestive ambientazioni.

    La neve e la polvere che si sollevano in modo realistico al passaggio di una tavola da snowboard o di una moutain bike sono quei particolari che esaltano non poco i giocatori, così come la cura riposta nel riprodurre i terreni e gli ambienti che circondano i parchi. Da vedere Riders Republic si annuncia spettacolare, a maggior ragione considerando i 60 fps stabili sulle nuove console.

    C'è anche un social hub

    Per quanto riguarda il motore fisico di gioco non possiamo ancora esprimere un giudizio: la community di Steep richiedeva a gran voce una serie di cambiamenti per quanto riguarda la parte sciistica, soprattutto nelle rotazioni in volo e negli atterraggi.

    Non sappiamo ancora se Ubisoft Annecy sia riuscita migliorare e rendere più accessibile il sistema di controllo (il vecchio Steep in certi frangenti si rivelava sorprendentemente frustrante), così come non possiamo aggiungere nulla di più per quanto riguarda la parte dedicata alle mountain bike o alle tute alari/razzi. Una delle richieste della community di Steep era di avere una grossa mappa di gioco con una pletora di eventi da provare: da quello che abbiamo potuto vedere Riders Republic offrirà tantissimi eventi/prove da completare (i "Big Boss Events" sono tutti da scoprire). E, per vincere la noia, Ubisoft Annecy ha introdotto il "Riders Ridge", un social hub che permetterà ai giocatori di incontrarsi e di sfidarsi fra loro.

    Riders Republic Riders Republic è un titolo dalle indubbie potenzialità: la sua natura multiplayer dovrebbe garantire agli amanti degli sport estremi un divertimento mai visto. La longevità sembra essere garantita da un numero impressionante di eventi da provare e da una buona varietà di sport in cui cimentarsi, mentre il sistema di controllo, la modalità carriera e il comparto grafico sono tutti da verificare insieme a una struttura online che, vista la tipologia di esperienza, non potrà fare a meno di essere più che all'altezza. Il parco giochi di Ubisoft dovrebbe partire il prossimo 2 settembre: noi ci saremo, e voi?

    Quanto attendi: Riders Republic

    Hype
    Hype totali: 13
    78%
    nd