GC 2008

Anteprima Saints Row 2

Un free roaming esagerato

anteprima Saints Row 2
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Xbox 360
  • PS3
  • Pc
  • Eccessivo, ironico, violento. Con queste tre parole si potrebbe descrivere perfettamente Saints Row 2, l'ultima fatica dei Volition. Il piccolo stanzino dedicato al titolo, all'interno dello stand THQ, ospitava diversi giornalisti tutti curiosi di scoprire quali armi questa produzione intende mettere in campo per combattere l'enorme successo mediatico e di vendite ottenuto da GTA 4.

    A differenza del capolavoro Rockstar, che col quarto capitolo debuttava sulle console di nuova generazione, Saints Row 2 può contare su una solida base di partenza, ovvero il primo capitolo apparso su Xbox 360 nell'ormai lontano 2006 capace di raccogliere buoni consensi grazie ad alcuni spunti innovativi apportati ad un genere abbastanza statico ed inflazionato quale quello dei sandbox game. Proprio partendo da questo loro punto di forza Simon Watts e David Bowring iniziano la presentazione, incentrata perlomeno inizialmente su una delle feature più divertenti del primo episodio: la customizzazione del protagonista.


    Personalizzare il proprio stile

    Da quello che si è potuto vedere la quantità e varietà delle opzioni disponibili è davvero impressionante, è possibile modificare sin nel minimo dettaglio il proprio avatar grazie ad un editor completo e potente. A partire dal sesso del protagonista tutto sarà facilmente customizzabile e personalizzabile. Grazie all'enorme mole di parametri sarà davvero difficile avere due personaggi identici, tanto che i ragazzi di Volition si sono spinti ad affermare che alcuni dei loro beta tester hanno passato fino a 4 ore di fila solo ad esplorare tutte le sfumature e possibilità di questa impressionante caratteristica. Probabilmente hanno esagerato, ma non si può certo affermare che tale affermazione sia poi così improbabile. Con pochi passaggi si potrà passare dall'essere un energumeno afro-americano fatto con lo stampino hip-hop, al divenire una megera di mezza età con il problema dei chili di troppo. Ovviamente Chris, il ragazzo che si destreggiava col pad dell'Xbox tra le mani, non si è lasciato sfuggire la possibilità di interpretare proprio quest'ultimo ruolo, scegliendo oltretutto un terribile make up e una taunt volgarissima (scelta tra le tante, altrettanto eccessive, disponibile) per completare l'esilarante quadretto. Oltre alle opzioni iniziali, sempre modificabili attraverso i chirurghi plastici disseminati per la città, sarà possibile sbloccare ulteriori vestiti, accessori e stili di combattimento, che andranno tutti ad influenzare la barra del rispetto, fondamentale indicatore che ci faciliterà il reclutamento di altri membri della banda. Non si è ben capito invece se il sesso o la razza del nostro protagonista andranno ad influenzare i dialoghi, le reazioni degli altri personaggi o persino la trama, ma possiamo ipotizzare che questa feature verrebbe grandemente pubblicizzata qualora fosse stata implementata.

    La customizzazione non si limiterà all'aspetto fisico del nostro avatar, ma ci è stato detto, sfortunatamente non abbiamo potuto osservarlo in diretta, che sarà possibile acquistare nuove basi per la nostra gang da arredare e personalizzare secondo i nostri gusti e possibilità finanziarie. Anche in questo caso un rifugio molto chic o cool alzerà la vostra barra del rispetto, permettendovi di reclutare nuovi adepti.


    La demo

    Terminata la prima parte dedicata alla personalizzazione si arriva al fulcro dell'incontro: la presentazione della demo giocabile. Quello che è stato presentato è il primo livello dove saremo impegnati a fuggire dall'ospedale psichiatrico nel quale siamo stati, giustamente, rinchiusi. Questa sezione, pensata come tutorial, vede l'esilarante cicciona alle prese con combattimenti all'arma bianca, sparatorie e chi più ne ha più ne metta. La visuale è in terza persona, si sposterà alle spalle del giocatore, a la Resident Evil 4, ogni qualvolta decideremo di mirare con maggior precisione. I combattimenti a mani nude vedranno la possibilità di cooperare con il proprio compagno di avventure per realizzare devastanti combo, caratteristica interessante soprattutto in vista della modalità cooperativa a due giocatori attivabile in qualsiasi istante, anche durante lo svolgimento di una missione.

    Un'ulteriore feature interessante consiste nell'utilizzare un altro personaggio come scudo per ripararci dai colpi di poliziotti o di membri di una banda rivale. Anche se a prima vista possibilità potrebbe sembrare inflazionata, molti giochi di questa generazione sembrano averla implementata, la vera chicca consiste otterremo dagli avversari reazioni diverse in base a chi prederete. Per fare un esempio, nel caso in cui stessimo affrontando una squadra di Swat non converrà ripararsi dietro un delinquente, ma converrà maggiormente afferrare un loro collega ed intimare il cessate il fuoco.

    In una produzione che si diverte ad essere esagerata ed eccessiva come Saints Row 2 non si poteva non fare una domanda riguardante il sesso e la sua presenza nel prodotto Volition. Ed infatti tempo pochi secondi dall'inizio della sessione di Q&A un collega ha posto la fatidica domanda. Sorprendentemente Simon e David sembravano sorpresi dall'interesse verso quest'aspetto del titolo, ma hanno detto che ci saranno alcune attività legate al sesso, oltre che qualche minigioco capace di ironizzare sull'atto stesso. Sono state escluse scene di sesso esplicite, soprattutto per non incorrere nelle ire dell'opinione pubblica benpensante.




    Altri Articoli GC 2008

    Darksiders
    Fifa 09

    Il multi

    Dal punto di vista grafico Saints Row 2 non impressiona in maniera particolare. I pochi scorci osservati durante la breve presentazione mostravano una linea dell'orizzonte ed una ricchezza di dettagli inferiori allo stesso Gta4 e lo stesso ospedale non brillava per innovatività o design. C'è comunque da ribadire che la sezione mostrata è stata davvero limitata e circoscritta ad un luogo chiuso come l'ospedale e non si sono potuti ammirare i vicoli o i paesaggi che la città di Stilwater può offrire. Buona invece la caratterizzazione dei personaggi, sempre grotteschi e goffi, capaci di stemperare le tematiche adulte e la violenza che permea tutto il titolo.
    Non avendo potuto provare direttamente il titolo ci riserviamo di aggiungere commenti ed impressioni sul gameplay in futuro.
    Per quanto riguarda la componente multiplayer oltre alla già citata modalità cooperativa è stato confermato che ci saranno tante altre opzioni, ma che al momento non poteva dire di più, ma hanno assicurato che “sarà fantastica”.

    Saints Row 2 La presentazione di Saints Row 2 ha svelato molteplici, interessanti aspetti del titolo come l'estrema personalizzazione del proprio avatar o della nostra gang, ma ha lasciato ancora grandi incognite, soprattutto per quanto riguarda la componente online, il gameplay e la grafica. Confidiamo in questi giorni di poter raccogliere ulteriori informazioni che sappiano dipanare l'alone di mistero che ancora circonda il gioco.

    Che voto dai a: Saints Row 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 262
    7
    nd