Anteprima Salem

L'MMO sandbox che tutti stavamo aspettando?

INFORMAZIONI GIOCO
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc

Attualmente in sviluppo presso i programmatori svedesi di Sea Tribe, Salem è un mmorpg sandbox free to play che dunque promette un rispolvero in grande stile di meccaniche di gioco come la morte permanente dei personaggi giocanti. Il team di sviluppo ha concentrato i suoi sforzi per migliorare e rielaborare parte del lavoro fatto in precedenza con Haven & Hearth, l'unico altro titolo sviluppato da questa software house e attualmente disponibile gratuitamente al pubblico in versione alfa.

Realtà lovecraftiane

Come alcuni possono già aver intuito dal nome di questa IP, l'ambientazione sarà quella del New England coloniale a cavallo tra il XVII e il XVIII secolo. Infatti, Salem era il nome di un piccolo villaggio tristemente noto alla storia per aver dato inizio alle persecuzioni contro il presunto reato di stregoneria. Questa sorta di movimento sociale/religioso dilagò presto verso gli insediamenti limitrofi diffondendosi a macchia d'olio in quasi tutta la regione. I cittadini, in preda ad una specie di paranoia collettiva, accusavano di stregoneria chiunque adottasse comportamenti che venivano considerati sospetti secondo le superstizioni dell'epoca (come il mutismo ad esempio). A causa di ciò, centinaia di innocenti furono trascinati nei tribunali e costretti alla confessione sotto tortura mentre i più sfortunati vennero addirittura condannati alla pena capitale. Ma, grazie all'intervento dell'allora governatore del Massacchussetts insieme ad alcuni uomini di chiesa, i processi furono fermati prontamente salvando dalla gogna diverse persone.
Nonostante il background atipico di questo mmorpg si riferisca a fatti realmente accaduti, gli sviluppatori hanno volutamente inserito anche diversi elementi fantasy derivanti dalle opere di H.P. Lovecraft presenti sotto forma di quest, libri e npc.

Uno dei tanti aspetti decisamente singolari del titolo in questione è che i personaggi non presenteranno le classiche statistiche da gioco di ruolo come salute, mana e stamina. Infatti, i programmatori hanno voluto ispirarsi alla teoria medica arcaica, detta anche "umorale", sviluppata nel VI secolo a.c. da Ippocrate e largamente diffusa nel 1600. Questa scuola di pensiero si basava sull'applicazione della teoria dei quattro elementi (terra, aria, fuoco e acqua) al corpo umano sotto forma di sangue, bile gialla, bile nera e flegma. Non è ancora noto a cosa si rifescano esattamente questi elementi, tuttavia ipotizziamo che il sangue sostituirà la salute e la flegma il mana (come leggerete in seguito).
Un altro fatto curioso è che i personaggi non dovranno accumulare punti esperienza per salire di livello, bensì dovranno mangiare. A tal proposito sono decisamente interessanti le dichiarazioni fatte da Björn Johannessen, il direttore creativo del titolo, riguardo al sistema da lui battezzato come gluttony system (dall'inglese "sistema di ingordigia") "In Salem ci saranno dei momenti in cui il vostro personaggio entrerà nella modalità gluttony e dovrà ingerire del cibo in un determinato ordine per poter salire di livello, più alto sarà il livello da acquisire più difficile sarà la preparazione del cibo che dovrete ingurgitare".

Lovecrafting

Il mondo di gioco sarà mosso attraverso un motore grafico 3D con una visuale isometrica dall'alto, mentre personaggi e ambientazioni saranno rappresentati con uno stile fumettistico. Da quello che abbiamo potuto vedere, Salem non punta alla spettacolarità grafica e gli sviluppatori hanno dichiarato di aver concentrato tutti i loro sforzi sul gameplay.
Questo, in maniera molto simile ad Haven & Heart, si focalizzerà principalmente sul crafting. Ciascun giocatore impersonerà un colono dell'epoca e potrà scegliere diverse abilità da far apprendere al proprio personaggio. Si potranno apprendere l'allevamento, la botanica, le armi da fuoco, la stregoneria, il diritto e molto altro ancora, a detta del team di sviluppo. Ciascuna abilità sarà complementare all'altra e forzerà la cooperazione tra più giocatori al fine di costruire il proprio villaggio. Ad esempio, l'allevamento e la coltivazione sono indispensabili per la produzione di cibo che è necessario all'accrescimento di tutti i personaggi ma, d'altro canto essere specializzati in diritto cittadino garantisce capacità esclusive come quella di poter costruire la "torre del municipio", edificio indispensabile per poter fondare un nuovo insediamento.

Ci riserviamo un po' di spazio per la stregoneria, dato che al momento è stata l'unica classe/abilità mostrata dagli sviluppatori. Secondo Johannessen "la strega sarà costretta a vivere al di fuori degli ambienti cittadini per evitare di essere perseguita dai coloni". Da quello che abbiamo potuto vedere le sue meccaniche di crafting sono strettamente legate all'utilizzo dei libri, strumenti indispensabili per la creazione di ingredienti e pozioni che vanno miscelati con cura nel calderone. La creazione di alcuni oggetti richiede un lungo e laborioso processo, ma sono davvero fondamentali per esercitare le proprie arti magiche, come nel caso del "feticcio". Una volta creato, questo singolare manufatto dovrà essere nascosto in oggetti usati quotidianamente da altri personaggi per maledirli. La malidezione permetterà di drenare il flegma dagli ignari coloni così che la nostra fattucchiera possa sfruttarlo per le sue attività, come ad esempio volare sulla scopa.

La costruzione di edifici e la forgiatura di oggetti richiederà la lavorazione di materie prime reperibili tramite foreste e miniere. Lo sfruttamento di tali risorse cambierà significamene la morfologia del terreno di gioco, tanto che i programmatori hanno pensato di lasciare queste modifiche in modo permanente nel mondo di Salem. Quindi, interi ettari di foreste potranno essere disboscati e lasciare spazio libero per la costruzione di nuovi insediamenti o la coltivazione cambiando radicalmente il paesaggio col passare del tempo. Questi cambiamenti non sono legati solo all'ambiente: anche le costruzioni costate ore di duro lavoro potranno essere distrutte e persino la morte del proprio personaggio sarà definitiva. "Questo significa che quando il vostro personaggio morirà lo perderete per sempre" afferma Johannessen, che aggiunge "quando ne creerete uno nuovo manterrete qualche abilità e un certo livello di esperienza, ma non potrete dargli lo stesso nome, nè recuperare l'inventario del predecessore". A contornare il tutto, l'esperienza di gioco prevede un costante pvp attivato, quindi ciascun personaggio potrà uccidere o essere ucciso in qualsiasi momento. Ovviamente gli sviluppatori hanno inserito diversi espedienti che sconsigliano vivamente di commettere omicidi e razzie di massa. In maniera molto simile a Haven & Hearth, una volta commesso il crimine, verrà rilasciata una "traccia" sul terreno che potrà essere seguita da chiunque abbia appreso una particolare abilità "investigativa". Nel caso in cui il colpevole venga scoperto questi potrà essere punito in base al crimine, persino se in quel dato momento il giocatore non si trova fisicamente connesso al suo personaggio.

Goons: il problema della mafia

Una cosa che ha afflitto in maniera negativa il precedente lavoro di Seatribe è stato un gruppo di giocatori denominati Goons. Già noto in altri titoli appartenenti allo stesso genere, questi utenti hanno creato una vera e propria mafia virtuale. I Goons si inseriscono strategicamente nei titoli MMORPG e cercano di esercitare il controllo sulle risorse manipolando i prezzi di mercato, inoltre è noto come in Haven & Hearth abbiano sfruttato le meccaniche della morte permanente per garantire "protezione" ai giocatori più deboli in cambio di denaro. Se all'inizio questi comportamenti a livello di "ruolo" possano sembrare una forma di gioco interessante, alla lunga hanno fatto scappare dal titolo numerosi utenti che si stanno chiedendo come verrà affrontata la questione in Salem. Seatribe per ora non ha fatto pervenire alcuna risposta.

Salem Salem è un titolo che mette molta carne al fuoco. Con la promessa di esplorare un mondo dove ogni nostra azione sarà permanente (persino la morte del proprio personaggio), Seatribe è riuscita a stuzzicare le curiosità e le fantasie di molti utenti. Tuttavia sussistono ancora molti interrogativi che girano intorno al sistema economico di gioco, la gestione del personaggio e gli eventuali “abusi” che alcuni giocatori potrebbero esercitare su altri. Noi non ci meravigliamo visto che i programmatori stanno centellinando ogni informazione riguardo al titolo che è previsto per il terzo quadrimestre del 2012. Al momento non sappiamo neanche come verrà implementato il sistema di microtransazioni. Tuttavia è stata promessa un'open beta a breve e speriamo di darvi ulteriori informazioni nel futuro Hands On.

Quanto attendi: Salem

Hype
Hype totali: 20
55%
nd

Altri contenuti per Salem