Shin Megami Tensei V: il diavolo su Switch

Durante il Nintendo Direct Mini, i fan di Shin Megami Tensei sono stati rassicurati: il quinto capitolo è vicino e sembra in gran forma.

anteprima Shin Megami Tensei V: il diavolo su Switch
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Switch
  • La breve presentazione Nintendo Direct Mini Partner Showcase ha ospitato, nella sua parte finale, un annuncio in grado di catturare l'attenzione di tutti i fan dei giochi di ruolo giapponesi. Atlus ha infatti mostrato un importante aggiornamento sullo sviluppo di Shin Megami Tensei V, e ha sorpreso gli appassionati con l'annuncio di una versione HD di Shin Megami Tensei Nocturne, titolo uscito originariamente nel 2003 su Playstation 2. Vediamo quindi quali sono le informazioni che siamo stati in grado di ricavare dai due trailer di presentazione.

    A volte ritornano

    Il nuovo trailer di Shin Megami Tensei V è servito soprattutto per rassicurare il pubblico sullo stato dello sviluppo del progetto. Annunciato inizialmente con un teaser nel lontano gennaio 2017, durante l'evento di presentazione di Nintendo Switch, il gioco era ben presto sparito dai radar e a parte un breve trailer mostrato nell'ottobre dello stesso anno, dove veniva confermata l'appartenenza del titolo alla serie principale, di SMT V si erano completamente perse le tracce.

    Sebbene il trailer del Nintendo Direct Mini non mostri alcuna sequenza di gameplay, è comunque possibile ricavare tante informazioni sia sullo sviluppo del progetto stesso sia sulle fonti di ispirazione alla base del racconto.
    Innanzitutto va ricordato che si tratterà del primo titolo della serie ad essere sviluppato su Unreal Engine 4, una novità assoluta per Atlus e il suo team di programmatori.

    Il nuovo motore grafico ha permesso di confezionare un trailer dal buon impatto visivo, dove l'estetica anime tipica della saga nipponica è supportata da modelli poligonali complessi e ben animati e da un gran quantitativo di elementi su schermo. Probabilmente il cambio di engine ha creato qualche difficoltà per il team di sviluppo, portando a dilatare i tempi di produzione, ma il risultato presentato è più che soddisfacente tanto nella resa dell'affollata stazione della metropolitana, tanto quanto nella desertica Tokyo post apocalittica infestata da demoni.

    I criptici dialoghi che accompagnano le immagini sono difficili da contestualizzare all'interno di una narrativa più ampia, ma è chiaro che Shin Megami Tensei V porterà avanti le classiche tematiche della serie. Come dichiarato in passato dal producer Kazuyuki Yamai, l'obiettivo del titolo è quello di riflettere sulle grandi problematiche della contemporaneità, sulle ansie che affliggono l'uomo moderno. Tokyo è ancora una volta lo scenario perfetto da cui muovere queste premesse narrative, ma il realismo dell'ambientazione lascia il posto a uno scenario post apocalittico dove religione, filosofia, esoterismo e metafisica si affiancano (e quasi sovrastano) l'incipit psicologico della storia.

    I fan di Shin megami Tensei si saranno sentiti a casa nel vedere scene fortemente evocative come la Tokyo Tower sovrastata da un'orda di demoni guidata da quello che sembra essere Lucifero in persona, una minacciosa luna nera sovrastare il limpido cielo in pieno giorno e anche il patto demoniaco che dona al protagonista poteri oltre l'umana comprensione.

    Tutti elementi che non possono non rimandare alla trama di Shin Megami Tensei III Nocturne, e non è un caso che l'edizione rimasterizzata del grande classico apparso su PS2 sia stata annunciata poco prima del trailer di SMT V. Sulla falsariga della recente riproposizione di Persona 4 Golden su PC anche la riedizione di Nocturne, prevista per Switch e PS4, si pone l'obiettivo di aggiornare lievemente il comparto grafico aumentando risoluzione e definizione delle texture, ma oltre all'aggiunta del doppiaggio inglese e giapponese il gioco non sembra aver ricevuto sostanziali modifiche. La volontà quindi di preparare il pubblico occidentale al futuro della saga tramite la fedele riproposizione di uno dei suoi giochi più iconici, non può che facilitare il parallelismo tra le due produzioni.

    Diavoli nel deserto

    Sebbene l'ambientazione desertica sia una novità per l'immaginario di Shin Megami Tensei, la Tokyo post-apocalittica rimanda chiaramente al Vortex World di Nocturne, a quel limbo originatosi dopo la distruzione del mondo causata dal rito della "Concezione". Una realtà di passaggio dove varie forze in gioco combattono tra di loro per forgiare una nuova esistenza partendo dalla propria volontà.

    Oltre a Lucifero, la Luna "Kagutsuchi", demoni e semi dei, è lecito aspettarsi anche in questo quinto capitolo la massiccia presenza di tante fazioni e schieramenti, composti da cultisti umani, entità metafisiche e creature dell'altro mondo. Inoltre l'accento posto sul libero arbitrio del protagonista senza nome, sembra sposare pienamente la libertà di scelta presente in Nocturne, che portava alla presenza di numerosi finali multipli basati sulle decisioni prese dal giocatore durante la sua avventura.

    Per quanto riguarda il gameplay questo nuovo trailer non fornisce nessun indizio concreto, ma unendo le dichiarazioni passate di Yamai alla palese riverenza nei confronti del terzo episodio, è facile immaginare che SMT V non si discosterà dal classico impianto jrpg della serie principale, pescando a piene mani dalle meccaniche rese celebri da Nocturne.

    Il combattimento a turni sarà basato sul sistema "Press Turn", che incentiva il giocatore a sfruttare le debolezze del nemico per guadagnare azioni extra, mentre è possibile che rivedremo il sistema delle fasi lunari influenzare l'esito degli scontri e, ovviamente, grande enfasi sarà riposta sulla cattura di demoni e sulla possibilità di fondere tra di loro le creature infernali per dare vita a nuove entità.

    Sebbene si tratti di sistemi molto complessi e in generale di giochi dal non facile approccio, è anche vero che molti degli utenti che si avvicineranno per la prima volta alla saga di Shin Megami Tensei non si ritroveranno completamente spiazzati. Questo perché, sebbene siano passati sette anni dall'ultimo episodio uscito su 3DS, l'impianto ludico della serie è sopravvissuto all'interno dello spin off di Persona, che con il suo quinto capitolo (di cui da poco è stata pubblicata l'edizione Royal) è riuscito a coinvolgere un vasto pubblico anche in occidente. Chi ha già provato le avventure di Joker e dei Phantom Thieves of Heart sarà già avvezzo ad alcune delle caratteristiche comuni a tutto il franchise di Megami Tensei, che saranno sicuramente rielaborate ed espanse anche nella quinta iterazione della serie principale "Shin".

    In chiusura è doveroso notare come i trailer mostrati nel Direct portino una notizia fondamentale per il pubblico occidentale. Innanzitutto, Shin Megami Tensei V sarà pubblicato nel 2021 simultaneamente in tutto il mondo. Questo significa che in occidente l'uscita non sarà rimandata a causa dei tempi di localizzazione, caratteristica che spesso richiede diversi mesi aggiuntivi di lavorazione.

    Così infatti sarà per Nocturne, previsto in Giappone per ottobre 2020, mentre da noi per la primavera del 2021. Ma Atlus, continuando il trend positivo iniziato con Persona 5 Royal, ha assicurato che entrambi i giochi saranno localizzati con testi a schermo dedicati alle lingue più importanti del suolo europeo. In Italia ad esempio, potremo giocare sia Nocturne che SMT V, con audio in inglese o in giapponese e testi a schermo completamente in Italiano, una caratteristica che farà sicuramente la felicità di gran parte del pubblico potenzialmente interessato ad opere così mastodontiche e complesse.

    Quanto attendi: Shin Megami Tensei V

    Hype
    Hype totali: 40
    79%
    nd