E3 2017

Skull & Bones: Anteprima del nuovo gioco Ubisoft dedicato ai pirati

Un gioco di pirati come Skull & Bones è sempre merce rara e degno per questo della massima attenzione, ma perché soltanto in multiplayer?

Skull and Bones
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Assassin's Creed Back Flag è stato un grandissimo gioco, inutile negarlo, eppure i puristi della serie Ubisoft lo hanno tacciato di essere una sorta di capitolo apocrifo, troppo diverso per essere considerato un degno seguito dell'epopea che vede templari e assassini sfidarsi tra le strette maglie del tempo. Non che gli altri siano rimasti totalmente soddisfatti, visto che insieme a canti marinareschi e battaglie in alto mare sono stati obbligati a mandare giù anche l'immancabile mitologia di Assassin's Creed, alla quale non sono forse mai stati interessati davvero.

    Gambe di legno

    In tutti i casi, Black Flag ha dimostrato come il mondo dei videogiochi avesse urgente bisogno di un grande gioco sui pirati: ambientazione da sempre troppo rara, anche se spesso capace di riscuotere grandissimi consensi. È del resto un gioco sui pirati, anche se un gioco sui generis, uno dei videogame più famosi di sempre (esatto: parliamo di The Secret Of Monkey Island), e tra i super classici ne troviamo almeno un altro, capace di vendere e tanto su dozzine di piattaforme diverse, dalla preistoria fino ai più moderni strumenti portatili (in questo caso il gioco risponde al nome di Sid Meier's Pirates).

    Nonostante questo, per trovare un gioco di pirati più recente/decente bisogna tornare indietro fino al 2003, quando Bethesda aiutò la software house Akella a dare alla luce il GdR Sea Dogs 2, diventato poi La Maledizione della Prima Luna (anche se con il film omonimo ha sempre avuto ben poco da spartire). Fortunatamente, da qualche tempo a questa parte, la ristagnante situazione ha iniziato a dare segni di maggior vitalità, grazie anche al fumoso Sea of Thieves di Rare e ora questo interessante Skull and Bones.

    Release the kraken!

    Erano anni che i nostri informatori segreti ci parlavano di un nuovo gioco Ubisoft incentrato sul mondo dei bucanieri dagli occhi di vetro e l'immancabile pappagallo sulla spalla, ed ora eccolo finalmente qui. Skull and Bones è a tutti gli effetti una costola di Black Flag, ma senza mele dell'eden, artefatti alieni e oracoli intergalattici nascosti in giungle caraibiche. Il problemaccio è che Ubisoft si è dimenticata di aggiungerci una trama, un'avventura, limitandosi a concepire quello che sembra essere una specie di For Honor su caravelle dell'Ottocento, totalmente incentrato sul multiplayer, con e contro altri giocatori. E così, dall'esaltazione assoluta dei primi secondi di trailer, siamo passati a uno sconsolato ottimismo.

    Perché nonostante tutto Skull and Bones sembra bello da vedere e soprattutto molto bello da giocare, con o senza trame, mappe del tesoro e maledizioni. Le battaglie mostrate sono intense, cariche di tensione, e sfruttano gli elementi naturali in modo persino più interessante di quanto avviene in Black Flag. Merito anche di un motore grafico che nel tempo si è evoluto, e che ora può permettersi di lanciarci contro onde più carnose e prorompenti che in passato, ed elementi atmosferici ben più credibili e influenti, aumentando a dismisura il dinamismo di ogni scontro. Anche il vento giocherà a detta degli sviluppatori un ruolo più consistente, andando a influire sulla manovrabilità delle navi come sulla gittata e la precisione di palle di ferro, infuocate e incatenate (le nostre preferite: quelle in grado di portarsi dietro interi alberi maestri lasciando alla mercé degli elementi le navi avversarie). Skull and Bones permetterà a cinque giocatori, ognuno nel suo vascello, di sfidare i mari e i pirati gestiti dall'intelligenza artificiale, oppure di andare all'arrembaggio contro altri cinque giocatori in emozionanti battaglie su larga scala. Chi avrà la meglio sugli altri potrà spendere il bottino guadagnato per customizzare la propria nave o acquistarne di nuove e più potenti (chissà se sarà possibile fare la stessa cosa con il nostro pirata digitale...). Ma c'è di più! Come rivelato alla fine, il mondo di gioco di Skull and Bones nasconde anche terribili segreti, come il famigerato kraken, un leviatano che con i suoi tentacoli potrà spezzare anche le navi più robuste con un unico colpo di tentacolo. Infine la dichiarazione più sibillina: Skull and Bones reagirà in modo dinamico a ciò che combineranno i giocatori, anche se oggi non ci è ancora dato sapere cosa significhi.

    Skull & Bones Ottima grafica, interessanti dinamiche di gioco, multiplayer potenzialmente devastante... se non si trattasse di Ubisoft che di recente è scivolata davanti a più rigori a porta vuota con giochi di stampo simile, saremmo già intenti a lucidare le nostre gambe di legno e i nostri moschetti. Le potenzialità comunque ci sono, come anche il tempo a disposizione per creare un prodotto ancora migliore e -perché no?- anche per convincere Ubisoft, con articoli come questo, a introdurre nel gioco una vera e propria modalità storia. All'arrembaggio!

    Quanto attendi: Skull & Bones

    Hype
    Hype totali: 88
    71%
    nd