Star Wars Jedi Fallen Order: il cammino di formazione di Cal Kestis

Analizziamo le novità, soprattutto narrative, del nuovo trailer di Star Wars Jedi Fallen Order appena pubblicato da Electronic Arts.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • Alla base di quasi tutte le storie di Star Wars ci sono concetti come ribellione, fuga e speranza: al centro di questo vortice di corsi e ricorsi storici c'è l'eterno conflitto tra Bene e Male. Lato Chiaro e Lato Oscuro, Ribellione e Impero, Jedi e Sith. Il viaggio di Cal Kestis, come gran parte dei racconti ambientati nell'universo espanso volto a colmare gli anni di vuoto tra una trilogia principale e l'altra, si svolge subito dopo la Purga Jedi, il tremendo genocidio compiuto dai servitori di Palpatine grazie all'Ordine 66. Una notte in cui cambiò tutto, mentre le fiamme di Mustafar spegnevano la vita di Anakin Skywalker determinando la nascita di Darth Vader.

    Ci troviamo, è bene ricordarlo, subito dopo gli eventi di Episodio III - La Vendetta dei Sith, uno scenario in cui il neonato Impero Galattico estende i suoi artigli sull'universo mentre gli ultimi servitori della luce assistono impotenti al trionfo dell'oscurità, nascondendosi come veri e propri criminali di guerra in perenne latitanza dalle spire di Palpatine e Vader. In queste ore Electronic Arts ha svelato un nuovo trailer di Star Wars Jedi: Fallen Order, un video che ci permette di scoprire ulteriori elementi legati alla trama del gioco di Respawn Entertainment. Dopo avervi già raccontato le nostre impressioni su Jedi Fallen Order, immergiamoci nelle atmosfere distopiche del gioco in uscita il prossimo 15 novembre per carpire tutte le nuove informazioni sull'epopea di Cal.

    Al tramonto del lato chiaro, all'alba del lato oscuro

    Sulle note di un bel riarrangiamento della sontuosa traccia musicale "The Force Theme", i primi secondi del nuovo trailer di Star Wars Jedi: Fallen Order ci mostrano quello che sarà un momento topico per l'avventura di Cal: l'incontro tra il protagonista e la cellula estremista della Ribellione guidata da Saw Guerrera. Il padawan interpretato da Cameron Monaghan, che in seguito all'emanazione dell'Ordine 66 aveva deciso di vivere nell'ombra per non essere riconosciuto dall'Impero, è in fuga dalla Seconda Sorella, un guerriero appartenente al ramo dell'Inquisitorio che dovrebbe rappresentare il gruppo di villain principali del gioco.

    Torneremo in futuro a parlare delle origini degli Inquisitori, ma per adesso basti sapere che si tratta di una fazione di combattenti scelti al soldo di Palpatine e addestrati da Darth Vader in persona, allo scopo di dare la caccia a tutti i Jedi fuggitivi sopravvissuti in giro per la Galassia. L'aspetto più interessante di questi personaggi è che - come svelato in una recente serie a fumetti su Darth Vader, pubblicata da Panini Comics - gli Inquisitori sono ex Jedi che hanno ripudiato il Lato Chiaro perché insoddisfatti dell'operato dell'Ordine. Hanno quindi abbracciato l'oscurità, scegliendo di servire Palpatine: si tratta di guerrieri dalla formazione incompleta e, per questo, addestrati duramente da lord Vader a rinnegare l'approccio puramente difensivo dei Cavalieri Jedi, assumendo lo stile aggressivo tipico dei Sith più spietati.

    Il salvataggio ricevuto in extremis fa sentire Kestis al sicuro come non accadeva da molto tempo. Eppure, nel cuore di un allievo tradito dalla Repubblica che aveva giurato di proteggere, non c'è più spazio per sentimenti come la fiducia: i nuovi alleati di Cal sanno bene che il giovane ha ben pochi motivi per riporre in loro le sue ultime speranze, ma provano ugualmente a fargli notare che il loro nemico è comune e che la loro causa è - apparentemente - la stessa: combattere l'Impero per riportare ordine e giustizia nella Galassia.

    L'eroe di Jedi Fallen Order è restio a combattere, ma osserva con nostalgia le ceneri dell'Ordine Jedi che fino a poco tempo prima rappresentava la sua ragione di vita. Sembra chiaro che seguiremo Cal non soltanto nella sua lotta alle forze del male, ma anche in un viaggio di formazione che lo porterà a scoprire i segreti più reconditi delle vie della Forza: Kestis, in fondo, non è mai stato un Cavaliere Jedi pienamente formato, poiché il suo apprendistato fu interrotto bruscamente dallo sterminio compiuto da Anakin Skywalker. Prima che il nostro scelga di appoggiare totalmente la causa dei Ribelli, addentrandosi in una guerra che innescherà le prime scintille del conflitto che abbiamo amato in "Una nuova speranza", Cal Kestis dovrà esplorare il Lato Chiaro e comprendere il Lato Oscuro: lo vediamo addentrarsi in una misteriosa caverna in modo analogo a quanto fatto da Luke Skywalker durante il suo addestramento interiore sotto la guida di Yoda, un momento che potrebbe rappresentare uno snodo cruciale ai fini della sua formazione. Eppure avvertiamo che il conflitto psicologico potrebbe pian piano farsi strada nel viaggio di Cal, che in una precisa scena del trailer sembra voler disperatamente interrompere una carneficina imminente tra Inquisitori e Ribelli: che voglia ammonire i suoi compagni sulla pericolosità dei nemici o, piuttosto, voglia evitare che l'ennesima battaglia si concluda nel sangue, è un piacere che lasceremo alla scoperta del prodotto finale.

    Spade laser e blaster

    Dal punto di vista del gameplay il nuovo trailer di Star Wars Jedi: Fallen Order non aggiunge apparentemente nulla rispetto alle informazioni già diffuse e ai nostri recenti hands on giunti nei mesi scorsi. La clip ha posto evidentemente l'enfasi sulla narrativa, impreziosendola con un montaggio spettacolare e coinvolgente. Ciononostante, alcuni flebili sprazzi di gameplay vero e proprio fanno la loro comparsa durante il video, a ricordarci l'anima da hack ‘n slash che permea l'intera produzione.

    Diversi scontri, ad esempio, sembrano confermarci che le boss fight presenti nel nuovo gioco di Respawn non saranno poche, oltre a sottolineare la grande varietà di nemici che ostacoleranno il nostro cammino: vediamo Cal misurarsi contro soldati imperiali di vario genere, dai canonici e innocui stormtrooper ad alcune speciali cellule appartenenti all'Inquisitorio.

    Fronteggiare questi avversari non sarà impresa da poco, dal momento che possiedono apparentemente abilità e agilità in egual misura a quelle del protagonista; non di meno, il giovane Kestis incontrerà sulla propria strada creature di ogni genere. Come da copione per tutte le avventure in stile Guerre Stellari, i pianeti che popolano la Galassia brulicano di alieni e mostri di vario tipo, molti dei quali richiederanno l'intervento del giocatore spada laser alla mano. Proprio l'esplorazione degli scenari, come già sapevamo, costituirà una parte importante dell'esperienza, aprendo l'avventura di Cal Kestis a corpose sezioni platform nello stile di Uncharted e Prince of Persia.

    Abbiamo già visto in azione il padawan durante i primi gameplay di Star Wars Jedi Fallen Order e, allo stesso modo, le capacità atletiche Jedi del nostro saranno fondamentali per attraversare indenni gli aspri territori controllati dall'Impero. Sappiamo anche che il gioco offrirà un sistema di viaggio rapido da un pianeta all'altro, partendo dalla sala operativa di una navetta spaziale. Questi spazi potrebbero fungere da hub centrale per gli spostamenti di Cal, in maniera analoga a quanto visto in titoli come Il Potere della Forza. In tal senso, il video diffuso da EA ci ha mostrato quella che potrebbe rivelarsi l'interfaccia di fast travel, che si configura come un sistema olografico interattivo dal quale selezionare il globo che ci interessa esplorare.

    Star Wars Jedi Fallen Order Stiamo scoprendo, man mano, sempre più informazioni sulla storyline principale di Star Wars Jedi: Fallen Order. Dal punto di vista del gameplay il nuovo trailer pubblicato da EA non ci svela meccaniche particolarmente nuove, ma comunica un messaggio chiaro e potente come la Forza: la nuova fatica di Respawn Entertainment promette di unire un racconto pieno di fanservice ad un impasto ludico spettacolare, complici anche le doti interpretative di un cast di tutto rispetto. A tal proposito dobbiamo aggiungere che il motion capture effettuato sui protagonisti sembra migliorare col passare del tempo: siamo rimasti infatti piacevolmente colpiti sia dall'espressività dei personaggi sia dai poligonali dei loro volti.

    Quanto attendi: Star Wars Jedi Fallen Order

    Hype
    Hype totali: 154
    80%
    nd