Anteprima Starfox: Assault

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Starfox: Assault - 2286

Articolo a cura di
Disponibile per
  • NGC
  • Starfox, il successo ha origini antiche

    Starfox: se ci pensate, una serie che deve il suo successo a due soli titoli, il primo Starfox per Super Nintendo e il mitico Starfox 64 (Lylat Wars in Europa) per Nintendo 64. Dopo, il vuoto: un gioco di tutt'altro genere, Starfox Adventures, sviluppato da Rare, che ha lasciato con l'amaro in bocca la maggior parte degli appassionati. Ora tutte le speranze per un ritorno agli entusiasmanti combattimenti dei primi due giochi sono riposte in Starfox: Assault, in uscita a marzo per GameCube. Anche in questo caso Nintendo ha lasciato lo sorte di Fox McCloud e compagni nelle mani di una software house esterna, Namco.

    Volpi a terra e volpi in aria

    Come già accennato, Starfox: Assault tenterà di riportare la serie ai fasti dei primi due episodi: più azione, per un gioco che risulterà essere uno sparatutto duro e puro. A differenza di Starfox 64, le missioni saranno divise in due categorie principali: alcune di esse saranno da affrontare prendendo il controllo di uno dei membri del team Starfox, che si scontreranno con nemici meccanici all'interno di aree chiuse. Questo significa che si tratterà generalmente di arene, stazioni spaziali e via dicendo. Altra possibilità di gioco è offerta dalle sessioni di volo a bordo dell'inossidabile Arwing, del tutto simili a quelle indimenticabili vissute ai tempi del Nintendo 64. Preparatevi quindi al ritorno dei power up che incrementano la potenza di fuoco dei laser, delle devastanti bombe che spazzano via tutti i nemici dallo schermo, e soprattutto preparatevi al ritorno delle «rullate» con cui deviare i colpi avversari!

    L'ultima versione di Starfox: Assault provata da Cubeye.it è quella risalente allo scorso E3: allora non rimanemmo entusiasti della demo disponibile, che permetteva appunto di provare i due tipi di gameplay sviluppati per i diversi tipi di missione. E proprio nella giocabilità delle missioni «a piedi» trovammo non pochi difetti, che portavano il giocatore ad un precoce sfinimento. I comandi erano disposti in modo irragionevole, e l'esperienza di gioco lasciava molto a desiderare, mentre il povero Fox doveva destreggiarsi tra armi di diversa portata dall'utilizzo molto impreciso. Namco e la stessa Nintendo saranno sicuramente intervenute per migliorare la situazione, per cui non vediamo l'ora di recensire la versione finale del titolo. Per ora sappiamo che il gran numero di armi a disposizione di Fox e compagni resterà uno degli elementi fondamentali delle missioni a terra, durante le quali sarà anche possibile usare il Landmaster, il mezzo corazzato dello Starfox Team.

    Da non sottovalutare l'importanza del multiplayer: all'interno di Starfox: Assault questa modalità di gioco ricopre un ruolo cruciale, volendo ampliare l'esperienza che uno sparatutto classico come questo può offrire ai suoi giocatori. Sono previste sia modalità di collaborazione sia modalità di scontro, il tutto gestito attraverso split screen. Se e come queste risulteranno appaganti potremo scoprirlo solo in fase di recensione, ma è anche vero che la modalità multigiocatore è stata una delle premesse su cui l'intero gioco è stato realizzato: addirittura, quando i responsabili Nintendo ne annunciarono lo sviluppo, sembrava che il prossimo Starfox sarebbe stato unicamente multigiocatore. Dato l'abbondante tempo a disposizione, speriamo che il risultato sia all'altezza delle aspettative.

    Quanto attendi: StarFox Assault

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd