Street Power Football: torna il calcio arcade di una volta

Ispirato a Mario Strikers e Sega Soccer Slam, Street Power Football vuole riproporre una tipologia di calcio arcade che non si vedeva da tempo.

anteprima Street Power Football: torna il calcio arcade di una volta
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • C'è stato un tempo in cui lo sport nazionale per eccellenza non era solo appannaggio di pochi brand: Virtua Striker per esempio, è ricordato ancora oggi dai nostalgici del Dreamcast. Chiunque scendeva in campo proponendo interpretazioni fantasiose del calcio, tra idraulici celebri armati di parastinchi e match senza logica tra personaggi totalmente assurdi. Chi ha vissuto un certo periodo, potrebbe rammentare facilmente le partite a Mario Strikers e Sega Soccer Slam, ma da qualche anno il mercato ha visto solo opere incentrate sulla simulazione a tutto tondo.
    Un'interpretazione arcade, leggera e con la sola voglia di divertire, manca effettivamente da un bel po'. La situazione fortunatamente sembra in controtendenza: oltre al sempreverde Tsubasa (Holly per i più anziani) è in arrivo una nuova IP che omaggia apertamente le produzioni citate poc'anzi. Stiamo parlando di Street Power Football, in sviluppo presso SFL Interactive e atteso questa estate su tutte le piattaforme principali. Abbiamo assistito a una corposa presentazione a porte chiuse del titolo, e abbiamo ritrovato un'esperienza calcistica che si era decisamente smarrita: una di quelle in cui ciò che conta è solo "giocare", con un pizzico di nonsense e tanto spettacolo.

    Palla in strada

    Qualsiasi appassionato di calcio sa bene che esiste un mondo underground all'ombra delle competizioni internazionali più blasonate, un vero universo parallelo fatto di cemento, palleggi e tunnel: il freestyle. Sebbene non trovi sui "canali ufficiali" il medesimo spazio di Mondiali o Champions League, il calcio da strada è qualcosa che accomuna tutti gli amanti dello sport nazionale, cresciuti in un cortile inseguendo un pallone e sbucciandosi le ginocchia ad ogni caduta.

    Oggi il calcio freestyle ha un respiro diverso, ha i propri volti noti e delle competizioni degne di questo nome: veri e propri show in cui sfoggiare mosse che sfidano la fisica e le articolazioni. SFL Interactive ha voluto attingere a piene mani dallo street soccer, portando un'interpretazione a metà strada tra il fedele omaggio e l'anima arcade smarrita dall'industria videoludica. Una filosofia di gioco ben visibile in Street Power Football, che presenta modalità adatte a soddisfare ogni desiderio: per esempio, i match "standard" sono scanditi da mosse speciali che danno ai calciatori veri e propri super poteri.

    Basta però prestare un po' di attenzione ai giocatori sul campo per comprendere che la fantasia degli sviluppatori ha abbracciato la realtà della disciplina da strada: gli atleti infatti sono tutti volti noti del calcio freestyle, a partire dal testimonial Sean Garnier (campione mondiale nel 2018). Oltre allo sportivo francese, sono presenti altri 24 esponenti provenienti da tutte le nazioni amanti del pallone, e per l'Italia la rappresentante è la campionessa Laura Biondo, artista del Cirque du Soleil entrata per ben dieci volte nel Guinness World Record. Con un roster del genere, SFL Interactive ha compiuto la scelta più saggia, ossia sfruttare il motion capture per riprodurre ogni prodezza calcistica nel modo più fedele possibile. Sia in campo, sia nelle altre modalità di cui parleremo a breve, non vedrete mai un "trick" inesistente nella realtà.

    Diventare il Re

    Una volta scesi in uno dei quattordici campi sparsi per il mondo, il primo impatto col gioco mostra un gameplay stratificato ma all'apparenza accessibile: le combinazioni per realizzare i trick hanno diversi livelli di complessità, e in partita le variabili aumentano in base a elementi come il posizionamento dell'avversario, la vicinanza a un muro e la posizione del giocatore. Gli sviluppatori si dicono certi che il loro sistema sia in grado di appassionare utenti di ogni età, e durante i playtest sono rimasti sorpresi dalla capacità dei più giovani di inanellare combo in pochi minuti. Questo perché la quantità di prodezze è davvero imponente, anche se bisognerà provare il gioco con mano per saggiare la fluidità del sistema.

    Se le partite amichevoli e la campagna principale (in cui raggiungere il tetto del mondo partendo da zero) non sono abbastanza, ecco che la modalità freestyle permette di apprendere il parco mosse senza l'incombenza di vincere un match: in questi casi, un volte scelto un atleta, ci si esibirà davanti a un pubblico inanellando le giuste stringhe di comandi, per macinare punti e ottenere la gloria. In questo particolare frangente Street Power Football sembra quasi mostrare un'anima da rhythm game (tra l'altro alcuni membri dello studio hanno lavorato su Guitar Hero), interessante ai fini dell'offerta complessiva.

    Un buffet che si fa ancor più corposo con le modalità Panna e Trick Shot: la prima riguarda l'umiliazione peggiore che si possa subire nel calcio da strada, ossia il tunnel, e in queste dispute è richiesto proprio di "sotterrare" l'avversario a forza di dribbling ubriacanti; la seconda invece è quasi una trasposizione del tiro a piattello, in cui si è chiamati a centrare diversi bersagli dosando forza, mira ed effetto.

    Questa varietà ci è parsa un ottimo biglietto da visita per Street Power Football, che tra l'altro include nel pacchetto anche alcune modalità multiplayer: dalle partite di cui abbiamo già discusso, agli elimination match, in cui i team da tre si scontrano in dispute 1 vs 1 e dove un gol elimina un partecipante. Gli sviluppatori non hanno voluto neanche ignorare il mondo competitivo, e hanno previsto delle ranked che arriveranno dopo il lancio. Ecco quindi che, con un pizzico di orgoglio, gli esponenti di SFL Interactive ci hanno comunicato che il supporto dopo l'uscita sarà continuo: ad esempio verranno introdotti nuovi oggetti estetici per gli atleti (gli unici da personalizzare in assenza di un alter ego), il cross play tra tutte le piattaforme e ulteriori sportivi pronti a rimpolpare il roster; inoltre i giocatori troveranno sfide giornaliere e settimanali, e abbiamo qualche anticipazione su delle possibili modalità extra di cui al momento non possiamo parlare.

    In attesa quindi di testare con mano Street Power Football i piani intorno al gioco ci sembrano davvero promettenti, anche se la reazione del pubblico sarà ovviamente la discriminante tra successo e fallimento. Nonostante l'ottima offerta e un gameplay che promette di accontentare chiunque, il punto debole del titolo pare essere il comparto tecnico, sottotono rispetto a un'industria che si avvicina al passaggio generazionale. Il lavoro di SFL Interactive sfoggia una conta poligonale apparentemente scadente, e a pagarne le spese potrebbe essere proprio la spettacolarità. Ciononostante, guarderemo con interesse a Street Power Football, perché il calcio simulato è di certo appassionante, ma ogni tanto è bene ricordarsi che lo scopo di un gioco è soprattutto quello di divertire.

    Quanto attendi: Street Power Football

    Hype
    Hype totali: 9
    80%
    nd