Suicide Squad Kill the Justice League: novità su storia e gameplay

Analizziamo a fondo tutte le notizie diffuse da Warner Bros sul prossimo gioco di Rocksteady ambientato nell'Arkhamverse di Batman!

Suicide Squad Kill the Justice League
Anteprima: Multi
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS5
  • Xbox Series X
  • L'attesa del ritorno di Rocksteady ha messo a dura prova i fan dei supereroi a marchio DC. Il FanDome, fortunatamente, ha diradato l'alone di mistero che avvolgeva le produzioni videoludiche legate al Crociato Incappucciato e ai membri della Lega della Giustizia: dopo avervi raccontato le novità di Gotham Knights ad opera di Warner Bros Montreal, è giunto il momento di riassumere tutto quello che sappiamo su Suicide Squad: Kill The Justice League, ambientato nell'universo della serie Arkham. Nelle battute finali dell'evento, d'altronde, abbiamo potuto assistere al primo trailer dedicato alla sgangherata squadra di villain chiamati a salvare il mondo a modo loro. Tuttavia, sarà opportuno armarsi di tantissima pazienza prima di poter impersonare la banda di cattivoni: come annunciato da Rocksteady, infatti, ci toccherà aspettare il 2022, anno in cui Harley Quinn e compagni semineranno caos e distruzione su PC, PS5 e Xbox Series X.

    Villain alla riscossa

    Il trailer si apre con una Metropolis sotto attacco. La città pare immersa in una guerra senza quartiere, mentre un misterioso esercito di nemici sta mettendo a ferro e fuoco le strade. È qui che, con sprezzo del pericolo e coraggio, Harley Quinn finge di essere nel pieno dell'azione al comando radio. Intorno a lei, tre compagni con lo stesso spirito goliardico: c'è il mastodontico semi-dio King Shark, che ammazza il tempo facendo esplodere palloncini, l'infallibile cecchino Deadshot, impegnato a sistemare le sue armi, e Captain Boomerang, intento a bearsi di un sonnellino ristoratore.

    Mentre l'esercito prova a difendere debolmente Metropolis, la "Task Force X" è totalmente immobile. Del resto, i suoi membri sono stati sì costretti a partecipare alla lotta da una bomba impiantata nella testa, ma nessuno ha mai specificato che il team avrebbe dovuto battersi in prima linea. Questo fino a quando la voce alla radio, che ipotizziamo essere Amanda Waller, ossia la responsabile del progetto Suicide Squad, non costringe i quattro ad entrare in azione, sotto la minaccia di far detonare le cariche innestate nei loro crani.

    Affrontare i numerosi ma deboli nemici invasori è uno scherzo per la squadra suicida, ma c'è qualcosa che sfugge al quartetto di criminali: nella città si aggira un preciso bersaglio da eliminare, eppure il gruppetto non riesce proprio a ricordare l'identità dell'obiettivo. "Fortunatamente" fa la sua apparizione Superman, con in braccio un pilota, presumibilmente salvato da un incidente. Tra l'ammirazione di King Shark e le proteste di Harley, l'Uomo d'Acciaio uccide il superstite senza alcuna pietà, il tutto davanti agli occhi esterrefatti della sgangherata Task Force X. Ecco qual era la missione: il supereroe più potente della Terra è diventato una macchina assassina, e la semplice idea di fermarlo è un vero suicidio.

    Indizi

    Sebbene Suicide Squad: Kill The Justice League sia previsto per il 2022 e il video non abbia chiarito moti dettagli sulla natura ludica del titolo, il teaser ha fornito comunque qualche piccolo indizio sulla cornice narrativa dell'opera di Rocksteady: innanzitutto l'enorme robot tentacolare che si nota sullo sfondo della città sotto attacco è, quasi certamente, collegato a Brainiac.

    Il villain, com'è noto, è uno dei nemici più pericolosi di Superman, e la caratteristica principale dei suoi poteri consiste nella manipolazione mentale delle sue vittime. Non sarebbe certo una sorpresa, dunque, constatare che ci sia proprio Brainiac dietro la malvagità sanguinaria dell'Uomo d'Acciaio: e chissà che il super nemico non abbia plagiato le menti anche degli altri membri della Lega della Giustizia, dal momento che il sottotitolo del gioco allude esplicitamente alla necessità di eliminare l'intera squadra di supereroi.

    Passando al piglio dell'esperienza, appare chiara l'intenzione di Rocksteady di cambiare totalmente il mood rispetto alle avventure videoludiche di Batman. Suicide Squad pare infatti abbandonare le atmosfere oscure della serie Arkham, tuttavia - durante il FanDome - il director del gioco, Sefton Hill, ha affermato ufficialmente che il progetto farà parte "dell'Arkhamverse", creato dallo studio con la saga dedicata all'Uomo Pipistrello.

    Una dichiarazione d'intenti importante, specialmente per i fan di Rocksteady, ma che pone irrimediabilmente alcuni dubbi sorti guardando il trailer d'annuncio: per esempio, Deadshot ha un design ampiamente ispirato a quello delle recenti pellicole cinematografiche, dove a interpretare l'impeccabile cecchino è stato Will Smith. Il villain era però già apparso nella serie Arkham: nel secondo capitolo aveva un aspetto completamente differente, e apparteneva persino a una diversa etnia. Si tratterebbe, in questo caso, di una leggera incongruenza, volta a rendere il personaggio più vicino alle sue incarnazioni sul grande schermo. Allo stesso modo anche Harley Quinn ricorda apertamente, nel design, l'interpretazione proposta da Margot Robbie, e non quella fumettistica vista nella tetralogia dei Batman videoludici.

    A proposito dell'Uomo Pipistrello, sorge spontaneo un ultimo quesito; in che linea temporale si piazzerà Suicide Squad? Per rispondere, dovremo inevitabilmente anticipare il finale di Arkham Knight, quindi se non volete alcuno spoiler vi consigliamo di passare al paragrafo successivo di questo articolo. Se fosse ambientato dopo la serie Arkham, il detective di Gotham difficilmente farebbe la sua apparizione, dato la sua scomparsa dalle scene a seguito del progetto Knightfall. L'unica soluzione per vedere la Suicide Squad alle prese con Batman, quindi, sarebbe quella di un racconto parallelo alla saga di Rocksteady.

    Quattro "eroi"

    Sfortunatamente, allo stato attuale le informazioni sull'aspetto ludico di Suicide Squad sono piuttosto limitate: i membri dello studio britannico hanno affermato che si tratterà di avventura totalmente incentrata sulla storia, in piena continuità con la formula che li ha portati alla fama, ma con un gameplay definito "innovativo".

    Sappiamo dagli sviluppatori che i quattro antieroi avranno abilità uniche, e che la campagna potrà essere affrontata in cooperativa o in solitaria, con un sistema che permetterà di passare da un personaggio all'altro. Rocksteady ha accennato a una Metropolis open world liberamente esplorabile, e il fatto che la produzione arrivi nel 2022 solo sui sistemi di prossima generazione ci lascia ben sperare circa le dimensioni e la caratterizzazione della mappa.

    Un altro elemento di fondamentale importanza menzionato da Sefton Hill al DC FanDome è "gunplay": di conseguenza, possiamo aspettarci un sistema di shooting centrale nell'economia della formula di gioco. A tal proposito, volendo esaminare i dettagli del trailer, oltre a Deadshot che fa delle armi dalla distanza il suo marchio di fabbrica, è possibile notare come King Shark possegga in dotazione un mitragliatore pesante. Ci vien da pensare che ogni personaggio avrà qualche abilità utile a gestire gli scontri a lunga gittata.

    In conclusione, resta ancora un dubbio sulla precisa natura della produzione di Rocksteady: i rumor parlavano di una struttura da Game as a Service, magari sulla scia di Marvel's Avengers. Per il momento, lo studio di sviluppo non si è sbilanciato in merito, limitandosi a sottolineare l'importanza della narrativa all'interno del suo Suicide Squad. Qualunque sia l'impronta ludica del gioco, in ogni caso, la Justice League ha le ore contate...

    Quanto attendi: Suicide Squad: Kill the Justice League

    Hype
    Hype totali: 83
    73%
    nd