Super Dragon Ball Heroes World Mission: giocare a carte con i Saiyan

In uscita ad aprile in Giappone, Super Dragon Ball Heroes World Mission porta anche su Switch il celebre card game ispirato al capolavoro di Toriyama.

anteprima Super Dragon Ball Heroes World Mission: giocare a carte con i Saiyan
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Switch
  • Un vero appassionato dell'epopea di Akira Toriyama dovrebbe conoscere il leggendario Dragon Ball AF. Il famoso manga "dojinshi" - termine che fa riferimento a un'opera amatoriale ispirata a un'altra - è un sequel diretto di Dragon Ball GT e prevede l'arrivo del Super Saiyan 5. Il perché di questo breve premessa è presto detto. Nel 2010 Namco Bandai e Dimps hanno dato vita a Dragon Ball Heroes, un card game che condivide un elemento fondamentale con il succitato AF: la voglia di disfarsi da qualsiasi canone (e logica) per abbracciare un mondo di possibilità infinite, costituito da trasformazioni mai viste, incontri impossibili e fusioni miracolose.
    Dopo aver conosciuto un enorme successo nella terra del Sol Levante, Dragon Ball Heroes si è evoluto, segnando anche l'arrivo di un anime promozionale dedicato. Ultimo figlio di quest'espansione è Super Dragon Ball Heroes World Mission, il quale arriverà il prossimo 4 aprile su Nintendo Switch. Considerando la recente registrazione del trademark in Europa e Nord America, questi potrebbe superare i confini del Giappone: motivati da tale evenienza abbiamo voluto soffermarci sulle origini del progetto, non mancando di raccogliere le più importanti notizie a esso legate. Il nostro livello di combattimento è cresciuto a dismisura, quindi non perdiamoci in chiacchiere e tuffiamoci sul campo di battaglia.

    Dragon Ball Heroes: una "carriera" da Saiyan

    Il Giappone è un paese dalle tante sfumature, sorretto sia dal macigno della tradizione sia da una modernità soverchiante. Questa considerazione è applicabile anche al mondo dei videogiochi, il quale - con lo sguardo rivolto al futuro - si aggrappa a formule che in Occidente potrebbero sembrare ormai superate. Ci stiamo riferendo ai cabinati arcade, che continuano a macinare incassi da capogiro nonostante la diffusione delle home console.

    Il Dragon Ball Heroes di Dimps, un prodotto a metà tra un gioco di carte collezionabili e un titolo di stampo arcade, è la prova di quanto abbiamo affermato poc'anzi: il connubio tra il fenomeno di costume che è Dragon Ball e l'apprezzato gaming su cabinati non avrebbe potuto che ottenere un grande successo, prolungatosi grazie all'arrivo di nuovi contenuti e incarnazioni transmediali. Spadroneggiando sui giochi di carte digitali, Dragon Ball Heroes fattura più di 5 miliardi di yen all'anno (immaginate il guadagno totale a partire dal 2010), con i suoi 400 milioni di carte distribuite e una community da più di due milioni di giocatori.

    Non stupisce quindi che sia stato portato su Nintendo 3DS e che sia giunto ai fan occidentali in formato anime. Ma come funziona il titolo, per la precisione? Rispondere a questa domanda è utile per meglio definire lo scheletro ludico di World Mission, che come abbiamo già detto arriverà in Giappone ad aprile.
    Quel che parrebbe essere un fighting game improntato sullo stile degli iconici Budokai, in realtà non può prescindere dall'elemento "fisico" che sono le carte da gioco. Citare la serie di Dimps è d'obbligo perché sia i moveset dei personaggi sia il motore grafico sono versioni aggiornate di quanto abbiamo visto in Dragon Ball Budokai 3. Tornando alle carte, ciascuna di esse è dedicata a un set di personaggi, caratterizzati da ovvi punti di forza, bonus addizionali e debolezze. Inserendo specifici set di carte negli appositi slot del cabinato, si è in grado di sbloccare missioni, accessori e potenziamenti, espandendo le possibilità offensive e difensive. Con il macro aggiornamento del 2016 - che tra l'altro ha aggiunto il "Super" al titolo - l'esperienza vanta ora una veste grafica aggiornata e nuove meccaniche di gameplay: adesso i giocatori possono schierare fino a sette eroi contemporaneamente, superando di due unità il limite precedente. Affrontando una serie di mini giochi in determinati frangenti dello scontro, il proprio potere di attacco e difesa crescerà o diminuirà, consentendo - talvolta - di eseguire dei colpi combinati tanto potenti quanto spettacolari: lanciare una gigantesca kamehameha con Goku Ultra Istinto resta una sensazione impagabile.

    Ne deriva che le battaglie possano diventare molto serrate, complice l'innegabile varietà dell'offerta e il roster sconfinato degli eroi/villain. L'utente ha inoltre la possibilità di impersonare un avatar, scegliendo tra un discreto ventaglio di classi. Dal Clan di Freezer al Kaioshin, fino al Demone e al Saiyan, il combattente personalizzato può prendere a piene mani dalla ricca lore di Dragon Ball, incluso l'universo espanso. Allo stesso modo i guerrieri disponibili non sono tratti solo dalle saghe Z, Super e GT ma anche dal multiverso introdotto dal gioco stesso.

    World Mission: l'arrivo degli eroi su console tradizionali

    Similmente all'esperienza arcade, Super Dragon Ball Heroes World Mission non si ispira direttamente al canone di Dragon Ball Super, preferendogli le vicende narrate da Xenoverse 2. In altre parole l'intreccio narrativo si basa sulle minacce provenienti da varie dimensioni, capaci di compromettere la stabilità del continuum spazio/temporale.

    Con il sopraggiungere di avversari tanto potenti, è naturale che anche gli eroi di sempre possano beneficiare di alcuni assi nella manica, ricorrendo a fusioni da capogiro (si pensi a Vegeth Super Saiyan 4) o a invincibili trasformazioni. L'esperienza di Dragon Ball Heroes è fondata - almeno per ora - su tre archi narrativi: la Saga del Reame del Demone Oscuro, la Saga dell'Impero Oscuro e la Saga del Pianeta Prigione. Quest'ultima l'abbiamo vista nei sei episodi dell'anime promozionale, che a quanto pare introdurrà anche una nuova vicenda tra poche settimane.

    Nel vasto immaginario di World Mission i guerrieri Z sono considerati dei veri e propri eroi, destinati a diventare i beniamini del protagonista, il giovane Beat.

    Incuriosito dal grande torneo di carte "Super Dragon Ball Heroes", il nostro avatar vorrebbe essere un guerriero a tutti gli effetti, salvando mondi e dimensioni al pari di Goku e Vegeta. Sebbene non sia la più originale tra le premesse, quella del "gioco di carte nel gioco di carte" è una soluzione che conduce l'appassionato in battaglie ricche di possibilità, forti di alcune novità da non sottovalutare. L'offerta di oltre 1160 card è estrapolata dalle saghe di Dragon Ball Heroes, garantendo il roster di guerrieri più ricco di sempre. I 350 combattenti utilizzabili potranno scendere sul terreno fino a un massimo di sette, proprio come nella versione arcade, beneficiando però della natura portatile di Switch. Il titolo, in aggiunta, sfrutterà le caratteristiche del touch screen della console, e permetterà di cimentarsi - ovviamente - in battaglie online con altri utenti. Sul versante "inedito" World Mission propone quella che dovrebbe essere una ricca "modalità creazione", in grado di soddisfare anche i fan di Dragon Ball AF: sarà ad esempio possibile far raggiungere l'Ultra Istinto a Vegeta o far utilizzare la sfera Genkidama a Trunks.

    In soldoni gli scenari "what if" parrebbero essere quasi infiniti, in linea con la vastità dell'esperienza. La bontà della modalità creazione va ancora provata, questo è vero, ma gli elementi per stupire ci sono tutti.

    Super Dragon Ball Heroes World Mission Nintendo Switch potrebbe essere la piattaforma perfetta per portare Super Dragon Ball Heroes in Occidente, superando il grande ostacolo rappresentato dai cabinati. Le possibilità offerte dalla console, unite al particolare connubio tra gioco di carte e picchiaduro, potrebbero far breccia nei cuori dei fan, segnando l’arrivo di un nuovo modo di concepire l’universo di Akira Toriyama. Da bravi appassionati non possiamo far altro che attendere ulteriori novità, sperando che le nostre antenne da namecciani captino al più presto un segnale positivo.

    Che voto dai a: Super Dragon Ball Heroes World Mission

    Media Voto Utenti
    Voti: 13
    7.1
    nd