Super Monkey Ball Banana Mania: rotolando con le scimmie

I primi giochi di Super Monkey Ball rivivono in Banana Mania, remaster che celebra i 20 anni della serie rotolante targata SEGA.

Super Monkey Ball Banana Mania: rotolando con le scimmie
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Nel 2019, alla fine della recensione di Super Monkey Ball: Banana Blitz HD, ci salutammo con la speranza che anche i primi storici capitoli della serie di Hisashi Endo e Toshihiro Nagoshi potessero prima o poi ricevere lo stesso, apprezzabile trattamento riservato al controverso capitolo per Nintendo Wii. Non era scontato che succedesse, eppure oggi, a vent'anni esatti dal debutto del titolo primigenio sui cabinati del Sol Levante (e su GameCube, pochi mesi dopo), quel nostro personale sogno può dirsi finalmente realtà.

    Super Monkey Ball (2001), Super Monkey Ball 2 (2002) e Super Monkey Ball Deluxe (2005) sono quindi pronti a tornare all'interno di Super Monkey Ball: Banana Mania, nuova edizione per PC e console che, lavoro di rimasterizzazione a parte, sceglie di riproporre i giochi in una forma tutta particolare. Non si pensi infatti a una collection tradizionale, quanto piuttosto a un impasto dei migliori contenuti presenti nelle tre iterazioni originali volto a creare un'esperienza sostanzialmente unitaria. Insomma un mash up di livelli e modalità assemblato con l'intenzione di dare un'idea piuttosto chiara del perché il puzzle game di SEGA sia rimasto nella mente di molti appassionati.

    Rotolando alle origini

    Conosciutissimo nel natio Giappone, Monkey Ball è sicuramente un franchise meno frequentato dai videogiocatori del vecchio continente. È quindi comprensibile che qualcuno, magari di età molto giovane, possa essere completamente all'oscuro di quanto soprattutto i primi episodi fossero dei rompicapi d'azione di grande qualità, per quanto caratterizzati da un livello di difficoltà non comune. La loro formula di gameplay è presto detta: una scimmia rinchiusa in una sfera trasparente deve rotolare, entro lo scadere di un tempo limite, fino a un traguardo posto alla fine di una pista che chi sta giocando ha il compito d'inclinare a convenienza, così da gestire il moto della palla e non farla mai cadere oltre i bordi del percorso.

    Rispetto agli esponenti d'uscita più recente, i Super Monkey Ball di generazione precedente si facevano bastare queste poche, semplici meccaniche per poi puntare forte sul design dei livelli, studiati per essere contorti, mutevoli e creativamente eterogenei. Super Monkey Ball: Banana Mania farà quindi da tramite per rimettere l'utenza a contatto con questo antico ma importante patrimonio, il quale tornerà a infiammare gli animi all'interno di svariati contenitori, con lo Story Mode in testa a tutti. Lato narrativo, la Storia sarà una sorta di sunto di quella già vissuta in Super Monkey Ball 2, con in più una differenza in termini artistici: la sfida fra AiAi, le altre scimmiette e il malvagio Dr. Bad-Boon si mostrerà attraverso dei filmati a immagini bidimensionali, in uno stile vagamente simile a quello dei vecchi fumetti in tv.

    Invece, sotto l'aspetto ludico la modalità proporrà cento livelli classici suddivisi in dieci mondi, opportunamente recuperati dal passato e rifoderati con un tessuto grafico del tutto affine a quello morbido e radioso visto in Banana Blitz HD. Tracciati

    che i cultori della serie saranno felici di ritrovare inalterati fra tornanti, discese, dossi, piani semoventi e una miriade di banane da raccogliere, spesso sparse negli angoli più impervi dei vari labirinti. Tutti elementi attentamente predisposti dagli sviluppatori per mettere alla prova i nervi di chi vorrà impugnare il pad, il quale inevitabilmente, a campagna neanche troppo inoltrata, si ritroverà a dover gestire accelerazioni, curve e rimbalzi della biglia con precisione maniacale. Tosta e cattiva come lo era in principio, la ricetta in Banana Mania sceglie comunque di esercitare una modifica riguardante le vite dell'avatar, levate di mezzo - come anche i "continue?" - in favore di un sistema a tentativi infiniti, chiaramente pensato nell'ottica di una maggiore accessibilità al prodotto. In compenso l'opera di restauro promette i 60 fotogrammi al secondo su tutte le piattaforme di gioco nonché l'ormai immancabile risoluzione in 4K, almeno su computer e hardware next-gen.

    Contenuti a volontà!

    Non si pensi, tuttavia, che Super Monkey Ball: Banana Mania intenda accontentarsi della sola avventura principale. I contenuti secondari della remaster saranno anzi tantissimi, quasi frastornanti da un punto di vista puramente numerico. Si parla innanzitutto di due diverse Challenge Mode con altri livelli estrapolati dalle suddette prime "puntate", da completare rigorosamente in sequenza, più una pletora di sfide speciali totalmente inedite, improntate su regole di natura variegata - per esempio in una bisognerà evitare delle banane marce, e in un'altra raccogliere dal primo all'ultimo casco di frutta. Una manna per chi non volesse riporre il controller appena dopo i titoli di coda, in quanto gli stage, considerando tutte le modalità disponibili, dovrebbero ammontare alla bellezza di circa trecento unità.

    Se ciò non bastasse, Banana Mania ha anche in serbo dodici dei minigiochi contenuti nei vecchi Super Monkey Ball, per l'occasione tirati a lustro e aperti anche alla fruizione multiplayer per un massimo di quattro giocatori in locale. Si spazia da una corsa rotolante su circuito sino a sport vari ed eventuali riletti in chiave

    scimmiesca, passando per l'iconico Monkey Target, sorta di tiro al bersaglio "planare" con tanto di sfera aperta in due parti, a creare un paio d'ali per il nostro amico primate. C'è poi tutto ciò che concerne la customizzazione dei pelosi personaggi, agghindabili con decine di skin, abiti e altri fronzoli cosmetici scambiabili con i punti accumulati durante le partite. Senza contare che tra i soggetti del cast giocabile sarà possibile sbloccare diverse star della scuderia SEGA, per l'occasione "sfericizzate": Sonic e Tails in testa a tutti, ma anche Beat da Jet Set Radio, Kazuma Kiryu da Yakuza (a proposito, eccovi la nostra recensione di Lost Judgment) e una manciata d'altri. Uno scrigno di collezionabili, insomma, in cui avremo modo di frugare molto presto, in vista della recensione.

    Super Monkey Ball Banana Mania La festa per il ventesimo anniversario di Super Monkey Ball si preannuncia particolarmente folle e movimentata grazie a Banana Mania, aggregatore di vecchi contenuti della serie e trovate nuove di zecca che non sembra volersi risparmiare. Tanti sono i livelli da (ri)giocare, forti dello stesso mefistofelico design di un tempo, come tante sono anche le modalità e gli extra pronti ad arricchire le ardue sfide che attendono AiAi e le altre scimmiette ruzzolanti. Tanta quantità che, speriamo, corrisponda ad altrettanta qualità: ne sapremo di più nei dintorni della release, fissata per il prossimo 5 ottobre.

    Che voto dai a: Super Monkey Ball Banana Mania

    Media Voto Utenti
    Voti: 1
    8
    nd