PS Experience 2016

The Last of Us Part 2: il seguito delle avventure di Joel ed Ellie

Durante la PlayStation Experience, Naughty Dog ha mostrato il trailer di The Last of Us Part II, sequel di uno dei giochi più acclamati degli ultimi anni.

The Last of Us Parte 2 4K
Anteprima: PlayStation 4 Pro
Articolo a cura di
Disponibile per
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Le sonorità malinconiche di Gustavo Santaolalla, dense e collose, rotte di tanto in tanto dal tuono di percussioni più intense, a sottolineare il ritmo rabbioso che avrà il racconto. E la natura in qualche modo violenta, prepotente, che ha ormai reclamato integralmente gli spazi degli uomini.
    Il simbolo delle Luci.

    Basta questo a mandare in visibilio la platea della PlayStation Experience. L'annuncio di The Last of Us Part II è un colpo che nessuno era davvero pronto a reggere, chiusura trionfale per una conferenza che è scivolata via spedita, intensa, senza tempi morti. E il trailer, ovviamente, non può che essere meraviglioso, sublime quanto il tocco di classe del titolo: "seconda parte".
    Giusto per ribadire che qui non siamo di fronte ad un sequel di quelli regolari, che si presentano solitamente accompagnati dagli americanissimi proclami del "bigger and better". Il "secondo movimento" di The Last of Us è qualcosa di diverso, un prodotto intrecciato con il suo predecessore da una forte continuità narrativa. Lo ribadisce anche Neil Druckmann, cercando di rassicurare tutti i fan preoccupati che questo nuovo episodio possa in qualche modo rovinare il ricordo di un finale perfetto, alterare gli equilibri narrativi che hanno resto The Last of Us una pietra miliare del videogaming.

    Neil mette le mani avanti: lo sanno anche i ragazzi di Naughty Dog, quanto sia pesante l'eredità della storia di Joel ed Ellie; quanto sia difficile ripartire dopo quella conclusione monumentale. E non l'avrebbero fatto se la nuova storia che hanno da raccontarci non fosse altrettanto poderosa e rombante. Vogliamo fidarci. Del resto, oltre al lavoro di Druckmann per il recente Uncharted 4, c'è anche Left Behind da tenere a mente.
    Dal nuovo capitolo, in ogni caso, possiamo aspettarci lo stesso stile narrativo che abbiamo imparato a conoscere attraversando un'America piegata dalla mutazione dei Cordyceps. Una sceneggiatura asciutta, diretta, scandita da tagli improvvisi, modulata dal nero vorace che apre e chiude ogni scena. Una sceneggiatura altrettanto feroce, forse ancora di più. Perché se il primo The Last of Us raccontava in fondo una storia d'amore, questa seconda parte si concentrerà sull'odio e sulla vendetta.
    "Sicura di voler andare fino in fondo?", chiede Joel. Ed Ellie alza lo sguardo, annuisce con un'impercettibile oscillazione della testa, e poi scandisce con voce sicura la sua promessa spietata. Ha lo sguardo fermo, una goccia di sangue le riga il volto. Chissà se è stata lei a uccidere i ribelli che si nascondevano nella casa.

    Oltre ad aver realizzato il proposito di imparare a suonare la chitarra, Ellie sembra avere ereditato una parte della bestialità del suo compagno. È trascorsa una manciata di anni, dal primo episodio, e pesano tutti: Ellie è quasi adulta, disillusa, spogliata di quell'innocenza così preziosa. Questa volta giocheremo proprio nei suoi panni, ritrovando il vecchio sistema con "alcune novità e qualche restauro, ma con lo stesso sapore".
    Sono solo queste, al momento, le informazioni confermate su The Last of Us Part II. Si contano sulle dita di una mano, e in fondo va bene così. Il reveal del gameplay arriverà più avanti, assieme alla data d'uscita. Allora sapremo anche se la qualità del rendering sarà davvero paragonabile a quella, stratosferica, del trailer, e quanto Naughty Dog sarà riuscita a spingere il suo engine.
    Per adesso possiamo accontentarci di registrare l'entusiasmo del team, degli attori, e il coraggio di sempre nella scelta delle tematiche e nell'esposizione delle situazioni. È significativo, a tal proposito, che il reveal di questa Seconda Parte avvenga senza il profilo di un clicker, senza il bisogno di concentrarsi sull'epidemia e sull'infezione. Quella di The Last of Us ha sempre voluto essere una storia sulla vera natura degli uomini, e questo nuovo capitolo seguirà lo stesso principio: tornando a raccontarci, più che la caduta della società, lo sconquasso interiore che essa genera.

    Che voto dai a: The Last of Us Parte 2

    Media Voto Utenti
    Voti: 422
    8.9
    nd
    PS Experience 2016
    4 Provato Vane
    Vane