The Vanshee: l'ultima speranza per l'umanità

The Vanshee è un gioco d'azione online di produzione coreana che sembra avere tutte le carte in regola per conquistare gli amanti del genere.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Sul fronte videoludico il continente asiatico sta vivendo un periodo di grande fermento ed evoluzione, che curiosamente non riguarda soltanto il sempreverde paese del Sol Levante. Se la Cina ha attirato sempre più la nostra attenzione con titoli estremamente intriganti, come Black Myth: Wukong, Project EVE e Lost Soul Aside (tutti i dettagli nella nostra anteprima di Lost Soul Aside) solo per citarne alcuni, ultimamente la Corea ha saputo fare altrettanto con titoli del calibro di Crimson Desert e Project BBQ (qui trovate la nostra anteprima sul MMORPG ispirato a Dungeon and Fighter Duel), ai quali si sono di recente aggregati anche The War of Genesis: Remnants of Gray e The Vanshee.

    Sviluppato dallo studio Pixel Cruise e annunciato in occasione del LINE Games Play Game 2021, The Vanshee è un "online action game" per PC che nel corso del 2021 dovrebbe esordire in Early Access via Steam. Al momento sappiamo davvero poco sul titolo, ma il primissimo trailer diffuso in rete dal publisher coreano ci ha trasmesso sensazioni positive e abbiamo quindi cercato di carpirgli quante più informazioni possibili sul prodotto. Augurandoci di poterlo provare quanto prima, di seguito ve ne proponiamo dunque le nostre impressioni preliminari.

    L'ultimo baluardo dell'umanità

    Come anticipato nell'introduzione, The Vanshee è ancora avvolto da una fitta coltre di mistero, tant'è che publisher e sviluppatore hanno finora centellinato le informazioni sul suo impianto narrativo. Il titolo è ambientato in un futuro non troppo distante dalla nostra epoca, ma sfortunatamente devastato da una tremenda invasione aliena che, come dimostrato dai desolanti scenari mostrati nel primo trailer di The Vanshee, ha mutato profondamente l'aspetto del pianeta Terra e delle nostre città, spingendo la razza umana ad un passo dall'estinzione. L'ultimo baluardo posto a difesa della popolazione terreste è rappresentato dai Vanshee, ossia dei guerrieri che si oppongono alle creature piombate giù dal cielo utilizzando la magia e una tecnologia aliena. I giocatori saranno quindi chiamati a calarsi nei panni di questi straordinari difensori e ad affrontare orde di mostri raccapriccianti in combattimenti frenetici e al cardiopalma.

    Sviluppato mediante l'uso dell'Unreal Engine 4, The Vanshee presenta infatti un (all'apparenza) notevole combat system in salsa action che prevede il concatenamento di combo lunghe e devastanti in situazioni estremamente concitate. Stando a quanto rivelato dallo studio Pixel Cruise, i personaggi giocabili non avranno classi in cui specializzarsi, ma le loro statistiche e abilità dipenderanno perlopiù dalle armi equipaggiate e che gli utenti saranno appunto liberi di creare attraverso un sistema di crafting, al fine di personalizzarne lo stile di lotta secondo le proprie preferenze e necessità.

    Non è chiaro se lo stesso discorso valga anche per gli indumenti protettivi, tant'è che nel trailer ufficiale i Vanshee non sembrano muniti di equipaggiamenti particolarmente elaborati o pesanti, ma al contrario indossano mantelli e cappotti tutto sommato leggeri che con tutta probabilità ne giustificano la velocità di movimento.

    Basandoci sulle clip di gameplay finora mostrateci abbiamo comunque appreso che i suddetti lotteranno utilizzando spade piuttosto lunghe e falci con cui ridurre a brandelli le carni dei nemici circostanti: difatti, indipendentemente dalla categoria di arma equipaggiata, i personaggi si esibiranno in micidiali e ripetuti fendenti circolari mirati a eliminare in fretta e furia quanti più invasori possibili, capovolgendo a loro favore le situazioni di maggior pericolo.

    La peculiarità più interessante di The Vanshee è l'incredibile velocità di esecuzione dei colpi, talmente rapidi e precisi da risultare pressoché invisibili: durante le furiose combo l'arma impugnata rotea così velocemente da scomparire, fino ad essere sostituita da una scia luminosa che a contatto coi nemici genera saette e scintille in ogni direzione, facendo letteralmente esplodere le parti del corpo degli alieni più deboli e raccapriccianti. È uno spettacolo agghiacciante e adrenalinico che la dice lunga sulle portentose abilità fisiche dei Vanshee e sul numero di nemici presenti sul terreno di gioco.

    Ad ogni modo i Vanshee dovrebbero poter contare anche sulla magia, tant'è che trailer è possibile ammirare un paio di attacchi altrimenti inspiegabili: nella prima parte, per esempio, vi è un guerriero incappucciato che, tra una combo e l'altra, riesce a evocare dal terreno delle catene che infilzano e travolgono tutti gli avversari dinanzi a sé, mentre un secondo personaggio armato di chakram sembrerebbe in grado di controllare i propri anelli rotanti senza nemmeno toccarli. Altre scene di lotta suggeriscono inoltre che le armi abbiano delle proprietà elementali, legate ad esempio al vento e al fulmine, e chissà che non siano proprio queste ad accrescere a dismisura la disumana velocità di reazione degli stessi Vanshee.

    Squisitamente orripilante

    Osservando il trailer di annuncio di The Vanshee siamo stati parecchio colpiti dalla sua grafica molto realistica, che si traduce con modelli poligonali dettagliatissimi ed estremamente curati. Se gli indumenti utilizzati in battaglia dai difensori dell'umanità appaiono ricchi di particolari e sono caratterizzati da uno stile aggressivo e irresistibile, gli alieni invasori ci sono parsi altrettanto ispirati, nonché spaventevoli e mostruosi. Che si tratti di colossi pelati con arti sproporzionati e muniti di artigli, di capri panzoni o di altre bestiacce somiglianti a insetti o artropodi, ciascuna delle creature venute dallo spazio ha un design unico e capace di trasmetterne con assoluta efficacia la brutalità. Vi sono persino degli invasori esteticamente simili a demoni dell'inferno (tant'è che ricordano molto gli orripilanti avversari incontrati nei vari episodi di Devil May Cry) e bestioni giganteschi apparentemente in grado di utilizzare degli incantesimi offensivi e ad ampio raggio.

    Autentico tripudio di colori ed effetti particellari, The Vanshee pare vantare al proprio arco persino delle mappe convincenti, che a giudicare dalla profondità di campo ammirabile in alcune sequenze e dai vistosi elementi in sottofondo, si direbbero sufficientemente ampie e variegate. Quel che è certo è che il gioco includerà arene immense e destinate ad ospitare non solo le boss fight previste dalla campagna, ma diverse dozzine di mostriciattoli orribili e agguerriti, nonché sempre pronti ad accerchiare e a sopraffare attraverso la superiorità numerica qualsiasi temerario osi introdursi nel loro territorio. Una circostanza che sembra promettere un livello di sfida elevato e costante.

    Infine, The Vanshee dovrebbe includere anche una componente online, ma dal momento che publisher e sviluppatore non hanno voluto specificare se questa preveda co-op o una qualche forma di PvP, brancoliamo nel buio totale.

    The Vanshee Adrenalinico tanto quanto l’accattivante brano metal che accompagna il suo primo trailer ufficiale, The Vanshee è un prodotto da tenere d’occhio. Sulla scia di Lost Soul Aside e altri recenti titoli provenienti dall’Oriente, la creatura di Pixel Cruise e LINE Games ha fatto sfoggio di un sistema di combattimento a dir poco frenetico e caotico, che si traduce in un tripudio di morte, sangue, esplosioni e spettacolari particellari che fioccano in ogni direzione. La grafica di alto livello e gli impressionanti modelli poligonali, senza dimenticare i suggestivi scenari in rovina realizzati con l’Unreal Ungine 4, suggeriscono degli investimenti altrettanto clamorosi, che siamo convinti faranno parlare molto di Pixel Cruise e del suo entusiasmante progetto. Attendiamo con impazienza il momento in cui gli alieni e i valenti Vanshee atterreranno in Early Access su Steam.

    Quanto attendi: The Vanshee

    Hype
    Hype totali: 13
    79%
    nd