Thymesia: un nuovo Soulslike ispirato a Bloodborne

Tutto quello che sappiamo su Thymesia, l'interessante Action RPG ispirato a Bloodborne e pubblicato dal Team17.

Thymesia
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Quando si parla di grossi publisher di prodotti indipendenti il pensiero, quasi istantaneamente, non può che andare su Devolver Digital. Negli ultimi tempi, però, la folle azienda deve tenere conto della concorrenza e, in particolare, di Team17. I creatori di Worms (a proposito, eccovi qui la nostra recensione di Worms Rumble), da qualche anno a questa, hanno anche imboccato la via del publishing di titoli indie e hanno proposto più di un prodotto alquanto interessante, tra cui vale la pena citare Overcooked, Blasphemous e il più recente Narita Boy (se volete approfondire, qui potete trovare la nostra recensione di Narita Boy). In questi giorni, l'attenzione dei videogiocatori è stata catturata anche da Thymesia, progetto in sviluppo presso OverBorder Studio che sembra intenzionato a colmare l'enorme vuoto lasciato da Bloodborne, ancora oggi è uno dei giochi FromSoftware più amati.

    A pochi giorni dall'annuncio ufficiale della collaborazione tra Team17 ed OverBorder Studio e dalla sua comparsa nell'ultimo episodio di ID@Xbox, scopriamo insieme tutte le principali caratteristiche di questo nuovissimo Soulslike.

    Un'altra piaga

    Come già accennato, Thymesia è un action RPG che fa di Bloodborne la sua principale fonte d'ispirazione, sia per quello che riguarda le meccaniche di gioco sia per quanto concerne il comparto artistico. Il protagonista del gioco è Corvus, una sorta di medico della peste tanto elegante nei movimenti quanto letale: proprio come il cacciatore di Yharnam, il nostro eroe dalle sembianze corvine non dispone di uno scudo, e l'unico modo per evitare gli attacchi è effettuare un agilissimo scatto.

    I giocatori più abili potranno anche ricorrere al parry, dal momento che Corvus ha la capacità di respingere gli assalti nemici, a patto ovviamente che il tasto relativo alla parata venga premuto col giusto tempismo. In ogni caso, non si può certo sconfiggere un avversario a suon di schivate e parry: a questo proposito, il protagonista ha in dotazione un arsenale di tutto rispetto, che include sia armi convenzionali, come la sciabola, sia poteri speciali, i quali consumano parte dell'indicatore del mana e consentono a Corvus di esibirsi in spettacolari attacchi.

    Nei filmati pubblicati nel corso degli ultimi mesi sul canale ufficiale YouTube degli sviluppatori possiamo ad esempio osservare che il protagonista è in grado di balzare in aria per poi colpire il bersaglio, oppure combinare un rapido scatto all'indietro a un violento attacco con una sorta di artiglio. Non abbiamo sufficienti informazioni sul gioco per asserirlo con certezza, tuttavia è probabile che l'armamentario di base del corvo resti il medesimo per l'intero arco dell'avventura, e che non vi sia quindi alcun modo per modificarne l'aspetto o le armi predefinite, ossia un coltellaccio e una sciabola. Tutti gli altri strumenti di morte impugnati dal personaggio sembrano infatti oggetti da evocare tramite incantesimi, i quali vanno sbloccati "impadronendoci della piaga dei boss". Al momento non è chiaro in che modo l'utente sarà in grado di migliorare simili potenziamenti, né come funziona il sistema di progressione dell'avatar: in attesa di risposte, quello che sappiamo è strettamente legato alle dichiarazioni del team, che promette una buona rigiocabilità, in grado quindi di garantire tempo sufficiente per sperimentare le varie build a disposizione.

    Possiamo quindi ipotizzare un sistema di crescita del personaggio in perfetto stile souls: nei video off-screen disponibili in rete si può vedere un numero nell'angolo in basso a destra dell'HUD, che quasi sicuramente è legato alle anime o a qualsiasi altra risorsa accumulabile dopo aver mietuto un certo numero di vittime. Non possiamo attualmente conoscere il feeling dei fendenti da menare nei panni di Corvus ma, da quanto si può osservare dai filmati di gameplay, l'impressione è che il combat system abbia tutte le carte in regola per essere pienamente godibile, sebbene la varietà dei nemici e la difficoltà dell'esperienza giochino un ruolo assai importante nell'equilibrio dell'intelaiatura ludica.

    Tornando al fattore rigiocabilità, pare inoltre che la storia non sia lineare e che in alcune fasi il giocatore sia costretto a prendere decisioni in grado di impattare gli eventi successivi in maniera più o meno importante, e giungere così a finali multipli.

    Tra creature deformi e agili guerrieri

    Se il sistema di combattimento e, più in generale, il gameplay ci hanno trasmesso buone sensazioni, anche la direzione artistica e il comparto tecnico non sono da meno. La marcescenza tipica di Bloodborne e di tutte le opere più recenti di Hidetaka Miyazaki traspare tanto nel design delle creature quanto in quello del setting che, seppur non spicchi per originalità, riesce comunque a trasmettere la sensazione di ritrovarsi all'interno di un mondo malato e in rovina (visto che lo abbiamo nominato più volte, eccovi la recensione di Bloodborne). Ed è proprio con le mostruosità che gli sviluppatori sembrano essersi sbizzarriti, proponendo avversari e boss umanoidi ai quali se ne alternano altri dall'aspetto più peculiare e dalle dimensioni assai generose, come l'enorme pipistrello che possiamo vedere nel trailer pubblicato nel corso dell'evento ID@Xbox. Ovviamente il materiale mostrato rappresenta solo una piccola parte del gioco e bisognerà valutare il prodotto nella sua versione finale per comprendere se la qualità apprezzata nei video verrà preservata con coerenza lungo tutta l'avventura.

    In definitiva, Thymesia sembra avere sulla carta tutte le potenzialità per ritagliarsi una nicchia all'interno delle produzioni soulslike, nonché per incuriosire tutti quei fan del genere che, al momento, sono in trepidante attesa di nuove notizie sul tanto chiacchierato Elden Ring di From Software. Per scoprire se Team17 è riuscita, in qualità di publisher, a puntare su un altro cavallo vincente dopo l'ottimo Narita Boy, non ci resta che aspettare l'arrivo di Thymesia sugli scaffali digitali di Steam entro la fine dell'anno.

    Quanto attendi: Thymesia

    Hype
    Hype totali: 20
    80%
    nd