Total War Three Kingdoms: alla conquista dell'antica Cina

A pochi mesi dal lanciodi Total War Warhammer II, SEGA e Creative Assembly annunciano un nuovo episodio della serie TW: Total War Three Kingdoms.

anteprima Total War Three Kingdoms: alla conquista dell'antica Cina
Articolo a cura di
    Disponibile per
  • Pc

Non ci saremmo mai aspettati l'annuncio di un nuovo capitolo di Total War a così breve distanza da quello di Thrones of Britannia, e quando ci sono ancora in ballo sia Warhammer II, uscito solo qualche mese fa, sia Total War: Arena, ancora in fase di sviluppo. Il 2018 vedrà quindi l'arrivo di ben due titoli storici, uno ambientato nella Gran Bretagna di fine 800 ed un altro nella Cina del 190 d.C, durante il celebre periodo dei Tre Regni. Total War: Three Kingdoms esplora un'epoca storica già trattata in alcuni giochi di Koei Tecmo, come Dynasty Warriors o Romance of the Three Kingdoms, ma mai apparsa nella saga di Creative Assembly. Proprio per questo la risposta dei fan al trailer cinematico trapelato insieme all'annuncio è stata molto positiva.

"The Empire, long divided, must unite..."

Il filmato si apre con una citazione di Luo Guanzhong da Il romanzo dei Tre Regni, un'opera importantissima per la cultura cinese e attraverso la quale ci sono giunti a noi molti dettagli sull'epoca tumultuosa che va dal 169 d.C circa fino al 280, con la riunificazione del paese. Total War: Three Kingdoms inizia nel 190 d.C, a seguito della rivolta dei Turbanti Gialli e durante il regno di Dong Zhuo, un dispotico tiranno che sfrutta il giovane imperatore Xian per esercitare la sua influenza.

L'impero è diviso e gli altri regnanti si guardano con sospetto, ma sono costretti ad unirsi per contrastare le imponenti armate di Dong Zhuo e riportare la stabilità nel paese. Il setting scelto è davvero perfetto per ospitare un nuovo Total War: in quel periodo, infatti, la Cina era spartita in tanti piccoli territori, ognuno controllato da un signore della guerra con grandi ambizioni. Inoltre il filmato cinematico sembra suggerire l'interesse, espresso chiaramente nei due Warhammer, di creare una campagna con una narrativa più curata e forte, magari ispirata proprio al romanzo di Luo Guanzhong.
Intanto possiamo individuare già alcuni dei protagonisti di Three Kingdoms: Dong Zhuo, l'uomo grosso e barbuto in groppa ad un destriero che appare all'inizio del video e poi in compagnia del giovane Xian; Lu Bu, figlio adottivo di Dong Zhuo e ritenuto il guerriero più abile di tutta la Cina; Guan Yu, Zhang Fei e Liu Bei, fratelli giurati che uniscono le loro forze per abbattere la tirannia, e Cao Cao, anch'egli deciso a sconfiggere Dong Zhuo.

Una delle scene più significative del trailer d'annuncio mostra un coreografico combattimento tra Lu Bu, Guan Yu e Zhang Fei, un episodio che si verificò realmente durante la battaglia di Hulao, dove si narra che Lu Bu sconfisse tutti e tre i fratelli giurati in un singolo combattimento.
È palese che Creative Assembly voglia puntare molto sugli individui più di rilievo del periodo dei Tre Regni. Un'ulteriore conferma ce la dà una frase pronunciata dalla voce narrante, la quale afferma che "il destino dell'impero sarà plasmato dai suoi campioni": ci sentiamo quindi di scommettere che i personaggi chiave del gioco saranno delle unità speciali proprio come i lord di Total War: Warhammer. Ciò, qualora si rivelasse vero, porterebbe una serie di aggiunte e variazioni mai apparse in un titolo storico che, potenzialmente, potrebbero traghettare Total War su nuovi lidi.
Arriverebbero così rami di abilità approfonditi, forse anche skill speciali da attivare durante le battaglie e missioni dedicate ad ogni singolo condottiero. Mancherebbe certo tutta la varietà garantita da un multiforme roster fantasy, che tuttavia potrebbe essere controbilanciata da una cura maggiore nella creazione di mappe e nelle animazioni degli scontri, come quelle presenti in Rome II, ad esempio.
Pur non avendo in mano dettagli rilevanti, riusciamo a vedere in Total War: Three Kingdoms un episodio che tenta di fondere la serie storica con le novità di Warhammer. L'unico, grande dubbio riguarda la release, insieme a Thrones of Britannia, proprio nel 2018: speriamo che questo periodo denso di uscite non porti ad un abbassamento della qualità generale.

Total War Three Kingdoms Total War: Three Kingdoms è con tutta probabilità il capitolo più intrigante ed ambizioso dai tempi del primo Warhammer. L’epoca ed il setting storico mai apparsi tra i ranghi della serie di Creative Assembly aumentano a dismisura il nostro tasso d’interesse, così come le promesse, ancora molto velate, della presenza di una narrativa più forte e visibile. C’è poi tutta una serie di indizi che ci suggerisce l'intenzione del team di mutuare alcune caratteristiche dagli episodi fantasy: ci troviamo finalmente dinanzi ad un capitolo “tradizionale” che vuole rompere la tradizione? È ancora presto per dirlo, tuttavia noi speriamo di poter mettere le mani su un Total War spettacolare, curato dal punto di vista visivo, che rimedia all'inevitabile minor varietà rispetto ai due Warhammer con delle meccaniche strategiche più profonde, un maggior controllo tattico sul campo di battaglia e una minuziosa cura per gli scenari. Se i nostri desideri diverranno realtà, lo sapremo solo ad autunno di quest’anno, quando Total War: Three Kingdoms vedrà ufficialmente la luce su PC.

Quanto attendi: Total War Three Kingdoms

Hype
Hype totali: 7
89%
nd