Anteprima Trainz The Complete Collection

Create e gestite la ferrovia dei vostri sogni grazie a Paradox

Anteprima Trainz The Complete Collection
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • Ciuff Ciuff

    Chi da piccolo non ha giocato coi “trenini” almeno una volta? E quanti hanno posseduto una pista elettrica di quelle personalizzabili, magari regalata dal nonno o dallo zio appassionato di modellismo? Per tutti coloro che hanno nostalgia di tutto ciò, o che semplicemente sono affascinati dal mondo delle ferrovie, Paradox Interactive sta realizzando il gioco dei loro sogni: Trainz Complete Collection, in uscita per PC a Giugno.

    Paradox, casa specializzata in titoli strategici (quali ad esempio Europa Universalis e Hearts of Iron) ha difatti stretto un accordo con Auran Entertainment, sviluppatore originale della serie, per pubblicare questa riedizione completa e migliorata della serie Trainz, che ha appassionato i fan delle locomotive fin dal 2001.
    Questa confezione speciale includerà tutti i titoli della serie, nonché diversi extra inediti. I titoli contenuti nella confezione saranno Trainz Railroad Simulator 2006, Trainz Routes 1, 2, 3 e 4, Trainz Railroad Simulator 2004, Trainz Ultimate Collection, e per finire, Trainz Paintshed.
    Tra giochi veri e propri, editor di percorsi e treni, e add-on, si parla di ben otto titoli a disposizione, un numero certo ragguardevole.

    Benvenuti a bordo!

    Trainz permette, basilarmente, di vivere il mondo delle ferrovie a 360°. Tramite il Surveyor Mode e gli altri editor, si possono modificare a piacimento treni e percorsi prestabiliti dai programmatori. Le opzioni di customizzazione sono quasi infinite, e dipendenti in definitiva dalla sola fantasia, pazienza e dedizione del giocatore.
    Le componenti meccaniche dei treni possono essere alterate, ed i paesaggi disponibili spazieranno da ambientazioni cittadine ad altre più rurali, passando accanto a montagne, laghi, coste, foreste. Tutte completamente personalizzabili nei loro più piccoli elementi costitutivi, sia naturali che creati dall’uomo.
    La possibilità di scaricare nuovo materiale dal sito dello sviluppatore, dai forum dedicati e dai vari fan site, per poterlo poi modificare ulteriormente, ne fa un titolo potenzialmente infinito.
    La possibilità di creare e personalizzare nei minimi dettagli le rotte dei vari treni e potersele scambiare on line fra appassionati aggiunge certamente al gusto della creazione tipica di titoli simulativi come questo.
    Una particolarità non da poco è la presenza della modalità Driver. In questa, vestiremo i panni del macchinista, e dovremo portare a destinazione il nostro treno attraverso miriadi di diverse missioni: dal trasporto passeggeri alla consegna di merci. Il tutto da effettuare arrivando in orario e senza intoppi o peggio, incidenti. Si potra' manovrare il treno con comandi “semplificati” che involgono la marcia avanti e indietro del treno, i fari e la sirena, ma la vera sfida si avra' utilizzando i comandi “realistici”, che tra l’altro differiscono tra i vari tipi di treni. Anche qui c’è davvero di che saziare ogni appassionato: dalle classiche locomotive a vapore e/o carbone, agli usuali motori diesel, fino ad arrivare a quelli elettrici e ai modernissimi treni a levitazione magnetica.
    Le varianti da calcolare non saranno poche nel corso delle varie missioni, e rispecchieranno realisticamente le difficoltà incontrabili nella realtà. Dovrete considerare il peso del mezzo, la velocità, l’angolazione, il terreno e molto altro per mantenere la giusta velocità evitando il pericolo di deragliamenti.
    Per imparare il tutto non mancheranno certo i vari tutorial, sempre pronti a dare dritte utili alla conduzione delle vetture.

    Tutti in carrozza, e godetevi il panorama!

    C’è da dire che la grafica è certamente il punto debole di questa produzione. Il titolo più recente ha due anni sul groppone e già all’epoca della sua prima uscita non ha fatto certo gridare al miracolo. Intendiamoci, gli ambienti di gioco sono ben realizzati e funzionali, ma gli effetti grafici, se non le semplici texture dei poligoni, sono piuttosto semplici, per non dire dozzinali e non al passo coi tempi. E sebbene gli appassionati di giochi strategici e gestionali sono sempre disposti a chiudere un occhio su questo genere di cose, una minima dimostrazione da parte di Paradox di voler migliorare anche questo aspetto oltre alla presenza di sempre maggiori opzioni e feature sarebbe stata una cosa assai gradita.
    Il sonoro è place-sensitive: gli effetti sonori dipendono, naturalmente, dal luogo che si sta attraversando in quel momento con la locomotiva. Oltre al costante rumore del motore del treno, incontreremo suoni relativi al traffico in prossimità delle città, fruscio del vento fra gli alberi passando accanto alle foreste, o il sonoro frangersi delle onde avvicinandosi al mare. Gli stessi suoni, voci, e rumori, saranno più o meno udibili a seconda della distanza dalla fonte, naturalmente. Peccato per la pressoché totale mancanza di musiche originali di sottofondo, per precisa scelta degli sviluppatori.

    Trainz: The Complete Collection Trainz: Complete Collection non sarà certamente un titolo per tutti. Trattasi di un titolo decisamente settoriale, destinato ad una nicchia di appassionati che tuttavia non mancherà di entusiasmarsi (per quanto possibile con un gioco del genere) per via delle enormi possibilità che vengono offerte al giocatore. Nonostante la grande liberta', le sfide da portare a termine e le possibilità di customizzazione praticamente infinite, si tratta comunque di creare rotte commerciali/turistiche e “affrontarle” sul campo, e alla fine tutto ciò può stancare anche l’estimatore più assiduo di questo genere. Il prezzo bugdet lo renderà, ad ogni modo, un potenziale ottimo investimento per chiunque voglia avvicinarsi a questa passione.

    Quanto attendi: Trainz: The Complete Collection

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd