Anteprima Urban Freestyle Soccer

Leggi la nostra anteprima e le novità sul videogioco Urban Freestyle Soccer - 2164

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Ps2
  • Xbox
  • NGC
  • Pc
  • Italians Love Soccer!

    Tra gli innumerevoli luoghi comuni internazionali - per non dire globali - riguardanti il nostro Paese, vi è quello che associa gli Italiani al calcio. Immediatamente dopo l'onnipresente pizza, la tristemente nota mafia, ed il troppo spesso dimenticato mandolino, ecco arrivare il pallone, ufficioso sport tricolore.
    Come ovvio, vi sono molti italiani poco o per nulla interessati a questa popolare disciplina, tuttavia, in ogni luogo comune vi è notoriamente un fondo di verità.
    Chi, di carta d'identità griffata "Repubblica Italiana", non si è mai appassionato di fronte ad una partita della propria squadra del cuore o piuttosto degli Azzurri? Presumibilmente, una trascurabile minoranza della popolazione. E, ancor più importante per il tema trattato in queste righe, quanti italiani di origine controllata non hanno mai provato ad imitare le gesta delle stelle del firmamento calcistico sulla terra battuta del campetto dell'oratorio, sul cemento di qualche cortile (con conseguenti ginocchia sbucciate, se non peggiori danni fisici), sull'erba di qualche giardino? Chi, in mancanza di un campo ufficiale, o almeno di porte pseudo-regolamentari, non ha mai usato due sedie (o peggio, due persone) come pali, o magari ha utilizzato il salotto, o il terrazzo, come terreno per le proprie evoluzioni calcistiche? Chi non ha mai provato l'emozione di esultare per un gol segnato e di disperarsi per uno subito? Anche in questo caso, si può affermare di avere a che fare con una minoranza, probabilmente non interessata a leggere questa preview.

    We want our game back!

    In questi tempi di calcio più parlato che giocato, di squadre promosse per ricorsi anziché per vittorie ottenute sul campo, di dirigenti protagonisti e di atleti muniti di soubrette, di superpotenze calcistiche da trenta, quaranta supergiocatori in rosa ma afflitte da superdebiti, di doping dilagante, di gioco spietatamente agonistico, vincolato da tatticismi ed omicida della fantasia e dello spettacolo, più di una voce si è alzata perché lo sport più amato dagli italiani tornasse ad essere ciò che era un tempo: un gioco, puro e semplice, proprio come quello disputato in via amatoriale e dilettantistica nei campetti di fortuna di cui sopra.
    In attesa (e nella speranza) che tali voci giungano nelle orecchie di presidenti, allenatori & giocatori, l'impressione è che tali richieste siano state ascoltate dagli sviluppatori della Silicon Dreams, i quali, in collaborazione con Acclaim (non nuova a titoli sportivi "anomali", come testimonia NBA Jam, un tempo pietra miliare della pallacanestro arcade, quindi, in seguito alla scissione tra la casa di produzione in questione e Midway, divenuta serie non proprio di qualità sopraffina, per utilizzare un eufemismo) e del tutto incuranti dello scontro videoludico tra la serie FIFA di EA Sports e la serie Winning Eleven/Pro Evolution Soccer di Konami (entrambe di calcio "ufficiale"), stanno per portare su Nintendo GameCube Urban Freestyle Soccer (già uscito negli USA con il titolo di Freestyle Street Soccer), tentando di proporre al pubblico un titolo calcistico "alternativo".

    Street Dreams

    Come comprensibile dal titolo e dalla lunga introduzione di quest'anteprima, il titolo sarà un gioco di calcio diverso dai classici visti finora, nel quale le formazioni non saranno blasonati club di fama decennale, ma temibili e poco rassicuranti gang di strada, e dove il campo di gioco non sarà un capiente stadio di nome "Delle Alpi", né "Giuseppe Meazza" o "Luigi Ferraris", ma magari un malfamato quartiere nei sobborghi di qualche metropoli, con muri al posto delle righe di delimitazione e stracci al posto dei pali.
    Tutto questo, e ancor più, sarà Urban Freestyle Soccer, il calcio a dimensione urbana. Per citare la pellicola "Fast & Furious", come prima regola, non vi sono regole. Sarà infatti tutto (o quasi) concesso ai giocatori di Street Soccer, data la completa assenza di penalità, cartellini gialli o rossi, ma soprattutto guardalinee ed arbitri (questa mancanza sarà sicuramente apprezzata da molti...). Per ovviare alle ridotte dimensioni del campo di gioco, ma soprattutto per la difficoltà a reperire così tante persone per una partitella di strada, le squadre non saranno composte da undici elementi, ma da soli quattro. Con formazioni così ridotte, l'azione sarà conseguentemente più fluida e veloce di quanto non avvenga con più atleti in campo, con elevati livelli di adrenalina e, nella maggior parte dei casi, spettacolo. Come il capolavoro NBA Street di EA Big insegna, un titolo sportivo "urban" non è convincente se al suo interno non vi sono preziosismi, finezze, azioni al limite del verosimile e spettacolari gesti atletici in quantità industriale; da questo punto di vista, il prodotto Acclaim sembra promettere bene e, per sottolineare la sua appartenenza alla realtà della strada, porta con sé una colonna sonora con brani su licenza di artisti quali Method Man del Wu-Tang Clan, TLC, Queens of the Stone Age e Kid Frost, i quali fungeranno da sottofondo alle partite.
    Le squadre saranno dieci, per un totale di quaranta street players, ognuno presentante differenti caratteristiche, abilità e look (un po' come quanto visto in Def Jam Vendetta, della EA Big), ed ogni team vanterà il suo campo di gioco. Interessante sarà notare la realizzazione delle ambientazioni nelle quali si svolgerà l'azione. Se Silicon Dreams manterrà le promesse, sono previsti fondali dettagliati e, soprattutto, interattivi, con gli oggetti presenti sullo schermo potenziali ostacoli per i giocatori.
    Numerose saranno anche le modalità di gioco, che andranno dal semplice allenamento al torneo ("Street Challenge Cup"), passando per "Turf Wars", "Versus Mode", "Freestyle" e "Stunt Mode", dei quali ancora si ignorano i contenuti.
    Non trattandosi di una simulazione, sarà lecito non attendersi un eccessivo realismo nel gameplay, ma anzi abbondanza di mosse speciali, combo sulla falsariga dei devastanti GameBreakers di NBA Street, falli che farebbero impallidire Pasquale Bruno o Pietro Vierchowod, power-ups et similia, il tutto ad alta velocità, per garantire momenti di grande divertimento, o almeno ciò è quanto si auspica.

    Fingers crossed...

    Le premesse per un titolo divertente vi sono tutte, tra qualche settimana i possessori di GameCube potranno verificare se Urban Freestyle Soccer sarà un punto di riferimento per i videogiochi calcistici come NBA Street lo è per quelli cestistici, una "variazione sul tema" non eccelsa ma da provare come NFL Street, oppure un esperimento non riuscito e da migliorare come SEGA Soccer Slam. Occhi puntati sugli scaffali il 6 febbraio prossimo...

    Quanto attendi: Urban Freestyle Soccer

    Hype
    Hype totali: 0
    ND.
    nd

    Altri contenuti per Urban Freestyle Soccer