Wanted Dead: il nuovo stylish action dagli autori di Ninja Gaiden

Wanted Dead sviluppato dai creatori di Ninja Gaiden è tornato a mostrarsi a metà febbraio con un violento trailer di gameplay.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Nel corso del Tokyo Game Show 2021, i ragazzi di Soleil hanno svelato Wanted Dead, un nuovo action in terza persona pensato per l'utenza hardcore e sviluppato da un pool di veterani che ha firmato Ninja Gaiden e Dead or Alive. Wanted Dead ha fatto il suo debutto con un trailer che presentava delle fugaci scene di gameplay, tratte da una build acerba e incapaci di fornirci degli spunti un po' più concreti su cui soffermarci.

    Ebbene, durante lo scorso San Valentino le cose sono cambiate, perché questo action tamarro è tornato in pista con un video incentrato sia sui combattimenti all'ultimo fendente, sia sulle bevute al diner Atomic Heart, che permetterà alla protagonista di rifocillarsi e di approfondire i legami coi membri della sua squadra speciale. Tra le considerazioni sul gameplay e le dichiarazioni degli sviluppatori, ecco che cosa abbiamo scoperto sul conto della produzione.

    Hannah Stone e gli attimi di respiro al diner

    Con l'idea di regalare ai giocatori un'avventura next-gen ambientata in una Hong Kong sci-fi, forte di un combattimento melee spettacolare e un gunplay frenetico, il Game Director Hiroaki Matsui - noto per aver diretto i giochi di Ninja Gaiden - si è messo a lavorare alacremente con degli ex Team Ninja, con quel medesimo spirito che in passato li ha portati a realizzare esperienze iconiche e ostiche allo stesso tempo.

    Da qui la partnership con 110 Industries, il publisher del gioco, che sin dal primo momento ha dimostrato di rispettare le inclinazioni creative del collettivo nipponico. Vista l'ispirazione ai capisaldi del genere come Devil May Cry e Bayonetta, gli sviluppatori volevano creare una protagonista forte e "cazzuta" ma che al tempo stesso potesse risultare umana agli occhi del giocatore. Non sappiamo se Soleil sia riuscita o meno nel suo intento ma speriamo che la tenente Hannah Stone e i suoi uomini, di cui parleremo a breve, riusciranno a bucare lo schermo al pari di altri noti eroi/antieroi del mondo videoludico. Tornando a noi, questa combattente hard boiled affascinante e letale si trova al comando di un'unità d'elite assemblata per portare a termine missioni ad alto rischio, in una metropoli futuristica dove i "sintetici" e le persone con degli innesti sintetici devono subire continue discriminazioni da parte di coloro che non si sono sottoposti a interventi di questo tipo.

    Oltre alle scarse informazioni sul comparto narrativo di Wanted: Dead, ci ritroviamo a non sapere nulla dei villain del gioco - una cosa questa che di certo cambierà nel corso del 2022 - ma in compenso, grazie al trailer di San Valentino, possiamo dire qualcosa sulla Zombie Squad e su quello che sembra essere il mood scanzonato dell'avventura. Tra uno smembramento e l'altro infatti, il gameplay ci ha permesso di dare un'occhiata alle sezioni nel diner e a un ben assortito gruppo di agenti che discutono animatamente e si concedono bevute rilassanti al ritmo di juke box.

    Quando la poliziotta interpretata da Stefanie Joosten (la Quiet di MGSV: The Phantom Pain) ha scherzato sul fatto che le storie di un membro di Zombie Squad fossero piene di uomini nudi - tirando in mezzo addirittura Joaquin Phoenix - abbiamo realizzato che la sceneggiatura di Wanted: Dead farà di tutto pur di strapparci una risata e, sperabilmente, di regalarci qualche memorabile frangente di cameratismo.

    In tal senso, a preoccuparci sono i modelli un po' ingessati dei personaggi, che peraltro sono caratterizzati da un'espressività facciale di qualità altalenante e francamente ben al di sotto degli standard attuali. Dubbi a parte, vogliamo saperne di più sui buff che la protagonista riceverà a seguito di una mangiata al diner Atomic Heart, perché andranno a influire direttamente sulla sua efficacia in combattimento.

    Affettare e impallinare: le attività preferite della Stone

    Inspector Mills degli America è un pezzo da cena romantica, eppure ha saputo accompagnare splendidamente la mattanza di uomini compiuta dalla Stone. Assistere alle sue mosse letali ci ha fatto pensare non soltanto ad altri famosi combattenti di stampo nipponico, quelli di Hideki Kamiya per intenderci, ma anche alle sanguinose gesta a opera di John Wick e Beatrix Kiddo. Soleil sta lavorando duramente per dar vita a un combat system profondo e all'insegna della libertà d'azione, tra l'offensiva con armi da fuoco e i combattimenti ravvicinati con la katana.

    Alla base del sistema, che prevede anche l'utilizzo simultaneo degli strumenti di morte, troviamo le sequenze in slow motion - che valorizzano ancor di più le esecuzioni e lo swordplay - e un sistema di smembramento degli arti che già sembra essere la punta di diamante della produzione. A questo proposito, pare che i danni inferti ai nemici andranno a influire sui loro pattern d'attacco, il che potrebbe aggiungere un pizzico di tatticismo in più agli scontri.

    Se la varietà degli sgherri - soprattutto in materia di possibilità offensive - dovesse attestarsi su buoni livelli, al pari della qualità del gunplay (di cui al momento si è visto davvero troppo poco), Wanted: Dead potrebbe offrire un'esperienza ludica violenta e incredibilmente appagante, in puro stile Team Ninja.

    Prima abbiamo tirato in ballo le animazioni facciali e i modelli poligonali dei protagonisti ma in realtà è l'intero aspetto grafico/tecnico del gioco a non averci convinto del tutto. Parliamo infatti di una produzione dedicata esclusivamente ai nuovi hardware di Sony e Microsoft, oltre che al PC s'intende, e onestamente, anche al netto di un budget non troppo elevato, sarebbe stato più che lecito aspettarsi qualche attenzione in più in tal senso. Il gioco dovrebbe uscire entro la fine dell'anno, magari proprio al confine col 2023, di conseguenza i ragazzi di Soleil hanno tutto il tempo per affinare quantomeno il sistema di illuminazione e i modelli dei personaggi.

    Come confermato anche dal team di sviluppo, nei prossimi mesi riceveremo ulteriori aggiornamenti su Wanted: Dead, grazie ai quali riusciremo a farci anche un'idea più chiara sulle sue reali ambizioni. In ogni caso, tra la fluidità dei fendenti della Stone e le esecuzioni alla Wick, mentiremmo se dicessimo di non essere rimasti intrigati dal titolo di Hiroaki Matsui, che speriamo possa tornare a far parlare di lui come ai tempi d'oro di Ninja Gaiden.

    Quanto attendi: Wanted Dead

    Hype
    Hype totali: 10
    61%
    nd