Warcraft Arclight Rumble: sembra Clash Royale con lo stile Blizzard

Warcraft si fa mobile e si presenta al pubblico sotto una luce diversa ma sempre con la stessa cifra stilistica che contraddistingue Blizzard.

Articolo a cura di
Disponibile per
  • iPhone
  • iPad
  • Mobile Gaming
  • Al netto della sua cornice strategica, Warcraft Arclight Rumble è un'iterazione del tutto inedita per l'amato franchise di Blizzard Entertainment, come ha ben messo in luce il suo reveal. Col mutare dei tempi, della tecnologia e delle esigenze dei giocatori, la compagnia non ha potuto fare altro che stare al passo, dando vita a un prodotto consumabile ovunque e capace di intrattenere - grazie a una maggiore immediatezza - anche solo per una manciata di minuti. Il Warcraft di cui stiamo per parlare insomma segna l'inizio di una nuova era per il colosso di Irvine, che potrebbe non piacere a tutti, lo comprendiamo, ma che va assolutamente raccontata.

    Royal Rumble!

    Il reveal trailer di Warcraft Archlight Rumble ci ha ricordato il Clash Royale firmato dai ragazzi di Supercell, che si è rivelato una vera e propria killer app del mondo mobile in questi ultimi anni. Il titolo di Blizzard Entertainment infatti gli si avvicina per certi versi, perché sostanzialmente rientra nell'alveo dei tower defense o, per citare gli sviluppatori, dei tower offense. Eppure, stando a ciò che abbiamo visto, si tratta di un esponente del genere fieramente atipico, piuttosto curato e ricco di contenuti, al netto della sua natura free to play. D'altra parte, è bene ricordarlo, si fregia comunque della storica cifra stilistica della compagnia e si vede.

    A tal proposito, il presidente di Blizzard Entertainment - Mike Ybarra - ha dichiarato che Archlight Rumble si propone di fornire un'esperienza capace di divertire sin da subito ma anche profonda e gratificante sul lungo periodo.

    Dicendosi orgoglioso dell'operato del team, che sta confezionando quella che ha definito "una nuova e autentica rappresentazione di Warcraft", non vede l'ora che i giocatori possano vivere il caos spassoso che sa produrre sui loro dispositivi mobile. Il momento del primo contatto col pubblico, che con ogni probabilità sarà ben più eterogeneo rispetto all'utenza delle iterazioni "canoniche", sarà effettivamente molto importante per comprendere le reali potenzialità di diffusione e appeal sul lungo termine del prodotto.

    Tornando all'impasto ludico, Arclight Rumble promette una modalità competitiva PvP, con tanto di ladder e co-op, nonché un'estesa campagna single player, che offrirà ai giocatori oltre 70 missioni in cui visiteranno numerosi luoghi iconici di Azeroth. In forma di miniature da gioco da tavolo, i 65 personaggi che popoleranno gli scenari provengono da ogni angolo del pianeta e, più in generale, dall'intero universo di Warcraft.

    Sempre sul tema del board game, il trailer ruota attorno a un tavolo in una certa locanda che tutti i fan, specie quelli di Heartstone, non faticheranno a riconoscere.Pur senza sbottonarsi troppo, il team di sviluppo ha dichiarato che il gioco vivrà di eventi a tempo limitato, nuovi contenuti a cadenza regolare e importanti aggiunte all'esperienza ludica, come livelli speciali, dungeon e raid.

    Le basi di partenza su cui costruire una solida fanbase ci sono tutte ma è chiaro che Arclight Rumble dovrà effettivamente riuscire a intrigare la community per assicurarsi il successo sul lungo periodo. Ciò detto, i giocatori potranno unirsi alle Gilde, che permetteranno loro di far gruppo per ottenere ulteriori ricompense. Senza la valuta in-game d'altra parte sarà impossibile espandere e potenziare la propria collezione, ecco perché bisognerà guadagnarsela giocando o tramite gli acquisiti in-app. Da qui la presenza di una serie di missioni giornaliere e settimanali, che prevedono sia l'ottenimento di crediti, sia quello di punti esperienza, demandati allo sblocco e al potenziamento delle miniature dei personaggi.

    Zug Zug

    Stando alle parole degli sviluppatori Adam Kugler e Justine Hamer, Arclight Rumble offrirà un'esperienza accessibile e immediata, seppur difficile da padroneggiare. Il giocatore dovrà creare il proprio esercito di "Mini" (così vengono chiamate le pedine) da portare in battaglia e riuscire a superare le sfide presentate dalle missioni uniche. Appartenenti agli archetipi di Non Morti, Umani, Orchi, Bestie e Demoni, questi personaggi potranno essere evocati sul campo di battaglia al fine di distruggere le basi altrui o difendere la propria, in linea col genere di appartenenza.

    Gli addetti ai lavori hanno concepito le mappe perché fossero non solo articolate ma anche ben diversificate e pensate per stuzzicare l'ingegno del giocatore. Questi dovrà elaborare differenti strategie e servirsi al meglio dei vari tipi di Mini disponibili, che saranno legati a classi come tank, healer, truppe d'assedio e incantatore, e così via.

    Conoscere i punti di forza di ciascuna creatura sarà imperativo per assicurarsi di trionfare in scontri duri e sperabilmente appassionanti, impreziositi tra l'altro da alcuni elementi pensati per aggiungere un pizzico di freschezza alla formula di gioco. Le cosiddette Pietre del Ritrovo ad esempio potranno essere conquistate per poter schierare i minion nelle vicinanze della base avversaria, mentre le Guardian Tower e le miniere d'oro garantiranno l'accesso a risorse extra, con cui ottenere un vantaggio sull'avversario.

    Warcraft Arclight Rumble Warcraft Arclight Rumble forse non è ciò che i fan di vecchia data si aspettavano. Eppure il nuovo titolo pensato per i dispositivi mobile vuole proporre al pubblico un'esperienza di gioco fresca e divertente, basata su idee promettenti e sostenuta dalla classica cifra stilistica che da sempre contraddistingue il colosso di Irvine. In attesa di conoscerne la data d'uscita, è ora possibile registrarsi sul sito ufficiale per partecipare alla fase di test, che di certo ci fornirà l'occasione per saggiare la bontà della produzione.

    Quanto attendi: Warcraft Arclight Rumble

    Hype
    Hype totali: 3
    53%
    nd