Warframe: uno sguardo all'aggiornamento Fortuna ed al nuovo warframe Garuda

In vista dell'imminente lancio di Fortuna vi proponiamo informazioni inedite sulla nuova mappa open world e sul prossimo personaggio giocabile di Warframe.

anteprima Warframe: uno sguardo all'aggiornamento Fortuna ed al nuovo warframe Garuda
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • Switch
  • Xbox One X
  • PS4 Pro
  • In occasione dell'ultimo Devstream antecedente la pubblicazione di Fortuna, prossima espansione del riuscito Action/Shooter cooperativo Free-to-Play Warframe, Digital Extremes ha mostrato inedite feature e caratteristiche presenti nella nuova regione open world e, soprattutto, vi ha permesso di dare un primo sguardo "dal vivo" di Garuda, l'elemento che andrà ad aggiungersi alla già nutrita lista di trentasei warframe giocabili.
    In questi giorni, grazie ad un'opportunità concessaci dagli sviluppatori, abbiamo approfondito ulteriormente i nuovi contenuti del DLC: scopriteli insieme a noi.

    Garuda, eleganza fatale

    Che si trattasse di un warframe specializzato nel corpo a corpo era già percepibile dal primo artwork, mostrato durante l'ultimo Tennocon, ma la vera dimensione violenta di Garuda è diventata evidente solo durante la presentazione del gameplay in occasione dell'ultimo Devstream ufficiale pre-pubblicazione dell'aggiornamento Fortuna.
    Paragonabile a una versione più "contorta e controllata" di Valkyr, che personifica la furia del berserker, Garuda è un personaggio che spadroneggia nel vivo del conflitto, stabilendo con la sua stessa presenza la prima linea d'attacco e soggiogando qualsiasi nemico che non sia un boss o una mostruosità.

    Il kit di talenti, di fatto, impone di gettarsi nella mischia per sfruttare appieno le sue potenzialità, come l'abilità passiva che aumenta la quantità di danni inferti in modo inversamente proporzionale alla percentuale di salute rimasta: se al 100% di Salute si infligge il 100% dei danni potenziali con armi e abilità, al 50% di Salute se ne applicano il 150% e così via, fino a raggiungere il 200% di danni quando si è in punto di morte.
    Questo bonus passivo può essere attivato dalla terza skill attiva di Garuda, provvisoriamente chiamata Life Sunder che, in una maniera simile alla classica "conversione vitale" dei warlock, sacrifica una porzione di salute per aumentare passivamente il danno inferto. Di particolare interesse l'effetto grafico associato a questo "sacrificio rituale", che consiste in uno strato di sangue vivido che ricopre dinamicamente l'interezza del warframe in base alla salute rimanente. L'effetto, ottenuto partendo dal famoso "metaballs" della demoscene anni '80, dona a Garuda un aspetto "drammatico" e primordiale, quasi disturbante.
    Le altre due abilità primarie, Soul Bulwark e Sanguine Siphon rinforzano il concetto di Garuda come personaggio votato all'assalto: mentre la prima skill permette di balzare su un avversario, smembrarlo e creare dalla sua essenza uno scudo frontale, capace di assorbire tutti i proiettili e respingere chi si avvicina troppo per un certo lasso di tempo, il "sifone" trasforma il malcapitato ostile, opportunamente impalato su uno spuntone osseo evocato dal personaggio, in una fontana curativa statica, da cui tutti gli alleati (o almeno i compagni di squadra) possono ripristinare la salute.Tony Bondi Pro K-DriveLa feature che più ci ha stupito riguarda il nuovo mezzo di trasporto, il Bondi K-Drive. Questo hoverboard, utilizzabile in entrambe le mappe aperte, non è solo un'alternativa più agile all'Archwing, ma rappresenta un'attività secondaria, legata a quello che sembra essere un'ulteriore fazione della popolazione della colonia Solaris: gli "Orfani dei condotti dell'aria".
    Questi ragazzi, che hanno il proprio ritrovo all'interno dei sistemi di raccolta e riciclaggio dell'aria dell'insediamento, forniranno ai giocatori la tavola "base", che potrà essere personalizzata in varie maniere dopo averli impressionati abbastanza esibendosi in acrobazie varie sul campo. L'agilità del K-Drive, infatti, non si esaurisce nella semplice possibilità di muoversi velocemente e schivare lateralmente, ma comprende sia la funzione di salto, con cui è possibile raggiungere notevoli altezze a seconda dell'accelerazione, sia l'esecuzione dei trick, come la presa anteriore e posteriore, l'avvitamento e il grinding su muri e guardrail. Come se non bastasse abbiamo assistito a vere e proprie sfide di "stile", circuiti con porte da attraversare nel minor tempo possibile e valutazioni a schermo in base al numero e alla complessità delle acrobazie eseguite.

    L'ultima abilità attiva, Engulfing Blades, è finora quella che ha convinto di meno la community, le cui lamentele non hanno tardato ad attirare l'attenzione degli sviluppatori. Nella sua versione attuale, ovvero quella mostrata sia al Devstream #118 che alla presentazione per la stampa, la "ultimate" solleva Garuda in aria e la avvolge in lame affilatissime, con cui taglia e sminuzza qualsiasi cosa le capiti a tiro, come un frullatore a immersione semovente, per tutta la durata del channeling, ovvero finché non si esaurisce l'energia. Non sappiamo se il fastidio della community derivi più dalla somiglianza fra il funzionamento dell'abilità, troppo simile alla controparte del warframe Revenant, dal fatto che la libertà di movimento durante il channeling risulti estremamente limitata, impedendo l'esecuzione di qualsiasi movimento di parkour, oppure dalla "mancata occasione" di trasformare l'animazione del movimento in una camminata da vamp d'altri tempi, in perfetta "sintonia" con le meccaniche del personaggio. Ciò non toglie che Digital Extremes ha promesso, durante la presentazione per la stampa, che la versione finale dell'abilità sarà "diversa".
    A domande esplicite su come sarà possibile ottenere Garuda, se si dovranno sudare le proverbiali sette camicie nel grindare determinati boss oppure ottenerne il blueprint principale da una quest di Fortuna, gli sviluppatori non hanno dato una risposta certa; in ogni caso è quasi sicuro che il personaggio sarà disponibile al lancio del macro aggiornamento.

    La Valle delle opportunità

    Il grosso delle informazioni su Fortuna è già stato divulgato in occasione del Tennocon, dove è stato mostrato l'insediamento della sub-fazione Solaris United, composta sia da persone ridotte allo stato di servitù debitoria perenne dall'avido strozzino Nef Anyo dei Corpus, sia da Orb Vallis, il nuovo territorio open world che sarà accessibile sulla superficie del pianeta Venere.

    Difatti, la presentazione per la stampa a cui abbiamo assistito è servita a mostrare in modo approfondito alcune caratteristiche che, nel contesto del classico Devstream, avrebbero rischiato di passare inosservate, come i rework dell'esplorazione delle caverne e della pesca.
    Già introdotta in Plains of Eidolon, l'esplorazione del sottosuolo verrà riproposta in Fortuna in una veste molto più raffinata e profonda. I nuovi antri sotterranei, oltre ad essere esponenzialmente più difficili da trovare nella geografia di Orb Vallis, molto più montuosa rispetto alla mappa aperta terrestre, saranno anche più interessanti da esplorare e, soprattutto, gratificanti. Il minigioco legato alla pesca è stato ugualmente migliorato, con l'aggiunta di una meccanica skill-based che rende la precisione del lancio un dettaglio "secondario": trattandosi infatti della cattura di pesci robotici utilizzando un arpione elettromagnetico, a determinare il successo sarà, in questo caso, l'attivazione perfetta dell'impulso paralizzante.
    Le migliorie più importanti introdotte dagli sviluppatori riguardano sicuramente l'acquisizione e lo svolgimento delle Bounty, che adesso potranno essere acquisite anche da appositi NPC situati nelle basi Corpus "liberate" in Orb Vallis e non solo dal capo dei Solaris all'interno di Fortuna. Oltre a questo cambiamento, che già da solo rappresenta una piccola rivoluzione nella fruizione dei contenuti "base" delle sezioni open world di Warframe, Digital Extremes ha confermato la presenza di nuovi tipi di missioni da svolgere all'interno delle bounty e la "ristrutturazione" di quelle preesistenti. La conseguenza più palese di questa modifica è che gli obiettivi "cumulativi", come l'uccisione di tot nemici di un certo tipo, saranno completabili ovunque sulla mappa, senza restrizioni di zona. Anche la quantità di Reputazione ottenuta da questi incarichi è stata perfezionata, fermo restando che gli sviluppatori hanno promesso l'introduzione di altri metodi, più semplici e intriganti, per scalare i ranghi della nuova fazione e goderne i benefici.

    Warframe Sembra che Digital Extremes abbia preso a cuore i feedback ricevuti con l’uscita di Plains of Eidolon, perché Fortuna risponde esattamente alle critiche mosse dalla fanbase. Orb Vallis è un territorio più vasto e complesso delle Pianure di Eidolon ed i nuovi contenuti, sia primari che secondari, risultano più interessanti da giocare e grindare. La fazione Solaris, inoltre, sembra ben caratterizzata, pur rimanendo nel canone estetico della “razza” Corpus a cui fa riferimento. A questo punto, non ci resta che provare con mano l’espansione Fortuna: noi siamo già pronti a partire!

    Che voto dai a: Warframe

    Media Voto Utenti
    Voti: 98
    7.6
    nd