WWE 2K22: la rivoluzione del wrestling è inziata

Dopo un WWE 2K20 da dimenticare, il wrestling di Take Two è pronto a scendere nuovamente sul ring: ecco tutte le novità.

WWE 2K22
Anteprima: PC
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Pc
  • PS4
  • Xbox One
  • PS5
  • Xbox Series X
  • Dopo la separazione dallo storico team di sviluppo nipponico Yuke's, la famossima serie WWE 2K è andata sorprendentemente K.O. La prima uscita di Visual Concepts, uno dei migliori team di sviluppo del pianeta nel campo delle simulazioni/giochi sportivi, si era rivelata semplicemente disastrosa: WWE 2K20 è infatti passato agli annali per un'infinita serie di bug e glitch (ecco qui la nostra recensione di WWE 2K22). La giapponese Yuke's ne aveva curato lo sviluppo per oltre un ventennio (prima per la defunta THQ): il tag team con Take Two sembrava indissolubile, degno delle migliori coppie della WWF/WWE come i Mega Powers (Hulk Hogan e Randy Savage), la Legion of Doom o gli Hardy Boyz. Qualcosa nel passaggio di testimone è andato storto, tanto da costringere i vertici dell'azienda statunitense a sospendere la serie per un anno. Troppi bug, glitch, crash, rallentamenti avevano trasformato l'annuale appuntamento degli appassionati di wrestling della WWE in un incubo degno dei peggiori angle/storyline della federazione di Stamford. Per fortuna, Take Two ha deciso di dar tempo a Visual Concepts per padroneggiare i ring dopo aver dominato i parquet della NBA (la recensione di NBA 2K22 è a un click di distanza): il team di sviluppo ha annunciato una vera rivoluzione che passa attraverso 10 punti fondamentali. Noi di Everyeye abbiamo partecipato a un incontro via Zoom con i ragazzi di Visual Concepts che ci hanno raccontato diverse novità sul nuovo WWE 2K22 che arriverà il prossimo marzo. Scopriamo insieme cosa ci aspetta.

    Un motore tutto nuovo: era ora!

    Il motore di gioco doveva essere rielaborato già da anni, diciamocelo: nelle ultime annate con Yuke's non erano mancati problemi nelle collisioni dei wrestler sul ring, senza dimenticare una certa legnosità animazioni dei vari Roman Reigns, Triple H e tutte le altre superstar della WWE. Per l'edizione 2022 il team di sviluppo ha deciso di ripartire dalle fondamenta.

    È stato quindi ridisegnato il gameplay engine per rendere più credibili e fluidi tuffi, calci, pugni e persino le finisher. L'obiettivo di Visual Concepts è quello di trasmettere al giocatore la sensazione di essere davvero a bordo ring a respirare l'atmosfera di un PPV della federazione capitanata da Vince McMahon. Da quel poco che abbiamo potuto vedere e da quello che ci hanno detto i ragazzi di Visual Concepts, qualche significativo passo in avanti sembra esserci stato, ma si tratta di un aspetto che potremo valutare solo pad alla mano fra qualche mese. Oltre a ridisegnare il motore di gioco, Visual Concepts ha dato una bella rinfrescata anche al sistema di controllo per semplificare l'esecuzione delle finisher e per rendere la resa delle mosse sul ring ancora più credibile. Per ora non possiamo fare altro che fidarci di quello che ci hanno raccontato gli sviluppatori di Visual Concepts.

    Una nuova generazione di wrestler

    Il comparto grafico della serie negli ultimi anni non ci aveva fatto gridare al miracolo, anzi. I corpi dei wrestler erano abbastanza proporzionati, mentre i volti dei vari AJ Styles, Undertaker e compagnia erano piuttosto simili alle loro controparti reali, a parte qualche problema nella riproduzione delle folte chiome.

    Vedere Rey Mysterio entrare nel ring è meraviglioso in WWE 2K22: gli occhi, l'espressione del viso celata dietro la maschera, il fisico assai proporzionato ci fanno insomma ben sperare. Visual Concepts ha utilizzato tutte le stesse tecnologie che usa abitualmente per scansionare e animare Steph, LeBron, Luka e le stelle della NBA. Se calcoliamo che il vituperato WWE 2K20 aveva un roster composto da oltre 200 wrestler (considerano tutti i DLC usciti si arrivava a 240), non vediamo l'ora di vedere quello che la potenza di calcolo di PlayStation 5 e Xbox Series X saprà fare: il frame rate non dovrebbe essere più ballerino come nelle passate edizioni, mentre il sistema di illuminazione dinamico è stato ricalibrato dal principio.

    Meglio della nWo!

    Chi segue la WWE conosce l'importanza delle entrate dei wrestler sul ring: dall'annuncio dello speaker fino all'arrivo sul quadrato, la folla si scatena e l'atmosfera nell'arena si surriscalda.

    In tutta onestà, era uno degli aspetti che funzionavano anche nelle precedenti edizioni della serie: WWE 2K22 promette un maggior coinvolgimento dando la sensazione al giocatore di essere davvero tra il pubblico a sbeffeggiare l'heel di turno o ad applaudire il proprio beniamino.
    La modalità WWE 2K Showcase ritorna anche quest'anno: dopo le imprese delle "Four Horsewomen" (Becky Lynch, Bayley, Charlotte Flair e Sasha Banks) nell'edizione precedente, anche questa volta dovrebbe farci rivivere altri incontri leggendari e momenti magici nella storia della WWE. Non sappiamo ancora nulla ma speriamo ardentemente che ci siano sequenze con la mitica D-X Generation.
    Con la modalità MyGM, invece, torneremo a vestiremo i panni del Vince McMahon della situazione e potremo inventarci di tutto di più a livello di booking e draft, rinnovando o stipulando i nuovi contratti con le superstar e altro ancora. In MyFACTION, invece, avremo la possibilità di costruire una fazione capace di rivaleggiare con una stable leggendaria come quella della nWo capitanata da Hulk Hogan, Scott Hall e Kevin Nash che aveva stravolto il mondo del wrestling (della WCW, per la cronaca) alla fine degli anni Novanta. Il giocatore potrà collezionare, gestire e potenziare i propri wrestler attraverso eventi settimanali e speciali aggiornamenti. La modalità si annuncia davvero interessante: non vediamo l'ora di provarla.

    L'Universo della WWE

    MyRISE è la classica modalità storia che permetterà ai giocatori di iniziare una carriera nel mondo del wrestling, dagli esordi sul ring fino a diventare una vera leggenda della WWE. Sono state create delle nuove storyline che saranno disponibili per il MyPLAYER, il quale dovrebbe funzionare come nella versione corrispettiva per NBA 2K22.

    La modalità Universe è storicamente una delle più apprezzate dai fan, perché permette agli appassionati di vivere tutta la stagione del wrestling della federazione di Stamford senza perdere un evento. Visual Concepts l'ha riproposta anche quest'anno aggiungendo nuove possibilità nella creazione di eventi, rivalità e molto altro. Infine, il pacchetto Creation Suite (l'editor che permette di ricreare tutti i wrestler che non fanno più parte della WWE e altro ancora) è stato potenziato e sono state implementate una serie di opzioni assolutamente folli.
    Insomma, Visual Concepts e Take Two stanno centellinando tutte le informazioni riguardanti il prossimo WWE 2K22. Dopo il passo falso dell'episodio precedente, quella di essere prudenti è una scelta che condividiamo. Per quel poco che abbiamo visto e per le informazioni che ci hanno dato, in ogni caso, siamo abbastanza fiduciosi in vista di marzo 2022.

    Quanto attendi: WWE 2K22

    Hype
    Hype totali: 17
    49%
    nd