Blizzcon 2017

Hearthstone: le novità dell'espansione Coboldi & Catacombe

Coboldi & Catacombe, la nuova espansione di Hearthstone, arriverà a dicembre con 135 nuove carte, nuove meccaniche e un nuovo single player

Hearthstone: le novità dell'espansione Coboldi & Catacombe
Articolo a cura di
Disponibile per
  • Mobile Gaming
  • Pc
  • Oramai per Blizzard è una tradizione sfruttare la grande festa organizzata in quel di Anaheim per svelare al pubblico tutte le novità future relative ai propri titoli. Proprio come accaduto l'anno scorso con l'annuncio dei Bassifondi di Meccania, anche quest'anno sul main stage si è vista la nuova, attesissima espansione di Hearthstone: Coboldi & Catacombe. Questa, dopo Viaggio a Un'Goro e i Cavalieri del Trono di Ghiaccio, chiuderà un intenso 2017 e, con esso, anche l'Anno del Mammut. Dopo il trailer d'apertura e il successivo show tenuto dall'istrionico Ben Brode, durante il consueto panel "What's Next", gli sviluppatori sono andati andare a qualche siparietto divertente ma non dimenticando di entrare più nel dettaglio, descrivendo con dovizia di particolari tutte - o quasi - le interessanti feature che troveremo in questa nuova espansione, la cui uscita è prevista esattamente tra poche settimane, a dicembre.

    Il "classico" non passa mai di moda

    Dopo i giganteschi dinosauri e le misteriose bestie del Cratere di Un'Goro, con la loro innata propensione a evolversi, e le controparti non morte dei nostri eroi, divenuti i servitori del Lich King, il team di sviluppo ha deciso di tornare a una dimensione più classica per la nuova espansione di Hearthstone. Stando a quanto da loro stessi dichiarato, il team di sviluppo voleva tornare a esplorare temi e ambientazioni che potessero riavvicinare il card game al mondo e all'immaginario fantasy di Warcraft (non dimentichiamo che Hearthstone, prima di perderla per strada, recava anche il sottotitolo "Heroes of Warcraft").

    Nel corso di una intensa sessione di brainstorming, al team di sviluppo è tornata in mente l'esistenza di alcuni dei personaggi più enigmatici dell'intero lore di World of Warcraft: i robot assemblati in oro zecchino e gemme conosciuti come Blingtron. Con questa prima bozza in testa, il team si è messo immediatamente al lavoro per capire in che modo riuscire a implementare la tematica della "caccia al tesoro" in Hearthstone e come dargli un contesto che fosse non solo affascinante, ma ovviamente anche coerente con l'immaginario di Warcraft. L'immagine di tesori luccicanti e misteriosi riporta immediatamente alla mente oscuri dungeon e angusti budelli che si snodano nelle profondità della terra, ricolmi di trappole e mortali nemici. Per questo motivo, il team ha deciso di mettere al centro della scena proprio i Coboldi, ratti umanoidi ripugnanti e corrotti dall'avidità, attratti da ciò che luccica e costantemente al lavoro nel cuore della terra per recuperare ricchezze e reliquie perdute. Il nuovo set da 135 carte, dunque, conterrà una grande quantità di mostri inediti provenienti dai più reconditi abissi di Azeroth (come Coboldi, Troll, Funghi senzienti e altre bestialità), trappole, segreti e potenti oggetti e reliquie che solo i grandi avventurieri potranno padroneggiare. Non solo: abbiamo avuto un assaggio anche sulle nuove meccaniche di gioco e addirittura su nuove tipologie di carta che dovrebbero aggiungere un po' di brio e sorpresa alle partite.

    In profondità, nel dungeon

    Coboldi & Catacombe riprende, quindi, i capisaldi dell'avventura fantasy di stampo classico e la rielabora traslandone l'atmosfera nelle carte che andranno a comporre il nostro mazzo. Anzitutto, non può esistere una caccia al tesoro senza una Gilda di avventurieri che si rispetti. Uno di loro lo conosciamo già: Marin the Fox, la leggendaria dorata in omaggio per i possessori del Virtual Ticket. La versione "liscia" di Marin sarà comunque gratis per tutti coloro che, a partire da lunedì effettueranno il log in a Hearthstone. Finalmente ne conosciamo anche il costo, le caratteristiche e l'effetto. Chiamato sul campo di battaglia, Marin the Fox (un costo 8 mana per 6/6) evocherà nella board avversaria un forziere che il giocatore dovrà "rompere" per poter beneficiare del suo contenuto. Attualmente conosciamo quattro delle sue combinazioni (artefatti o reliquie) possibili: Tolin's Goblet (Draw a card and fill your hand with copies of it); Zarog's Crown (Discover a Legendary minion. Summon two copies of it); Golden Kobold (Taunt. Battlecry: Replace your hand with Legendary minions); Wondrous Wand (Draw 3 cards. Reduce their Costs to 0).
    Ovviamente non può esistere una gilda senza compagni da reclutare nel momento del bisogno. E questa è proprio la nuova keyword pensata dal team: Recruit. Le carte con l'effetto "Recruit" permettono al giocatore di chiamare sul campo di battaglia un minion causale direttamente dal proprio mazzo, oppure un minion che soddisfi determinati requisiti (tipo Recluta Elementale, Recluta Drago oppure, ancora, Recluta un minion causale che costa (4) o meno e così via).

    Inoltre, a partire da questa espansione, tutte e nove le classi potranno equipaggiare un'arma. Per esplicita scelta di design, i tre caster del gioco (Mage, Priest e Warlock) avranno sì un'arma, ma quest'ultima avrà solo effetti magici e nessun punto d'attacco fisico. Prendiamo come esempio Dragon's Soul (l'arma del Sacerdote): questo artefatto da 3 mana si presenta con un 0/3, ma ciò che più conta è il suo effetto. La descrizione della carta recita: "Dopo che il giocatore ha lanciato tre magie nel proprio turno evoca un drago 5/5". Niente male. Segue a ruota Aluneth, la staffa del Mago. Quest'arma dal costo generoso (ben 6 mana), proprio come la precedente, non possiede alcun potere d'attacco ma ha un ottimo effetto: "Alla fine del turno pesca 3 carte".

    Pietre Magiche e Carte non identificate

    Altre due novità sono state mostrate durante il panel dedicato a Hearthstone: le Pietre Magiche e le Carte non identificate. Le Pietre magiche (o Spellstone) sono artefatti particolari che possiedono condizioni di attivazione specifici: ogni volta che tali requisiti verranno rispettati e avrete una Pietra Magica in mano, quest'ultima diverrà più potente.Le Carte non identificate, invece, rispondo perfettamente alla tematica fortemente voluta dal team di sviluppo. Quest'ultimo ha voluto concentrarsi su una nuova tipologia di carta che potesse dare l'idea dell'avventura all'interno di un dungeon. Addentrandosi in un luogo sconosciuto, infatti, è normale imbattersi in oggetti misteriosi e di cui non si conosce l'origine. Le Carte non identificate, dunque, possiedono due effetti: uno noto e visibile e un altro, invece, ignoto. Quest'ultimo sarà del tutto casuale e il giocatore potrà scoprirlo solamente quando pescherà la carta dal mazzo nel corso del match e non prima. Ogni Carta non identificata possiede ben quattro effetti segreti.

    Dungeon Run, il nuovo single player

    Coboldi & Catacombe introdurrà anche una nuovissima esperienza single player che va a sostituire il format delle Missioni precedentemente visto ne I Cavalieri del Trono di Ghiaccio. Dungeon Run tenta di recuperare l'essenza dei dungeon crawler dei tempi che furono replicandone il modello ludico. La modalità di gioco si muove essenzialmente attraverso tre direttive principali: pick a class, fight bosses, get loot. Sotto questo profilo il giocatore, una volta scelta una classe inizierà con dieci carte base. Mano a mano che sconfiggerà i boss che incontrerà lungo il cammino, avrà la possibilità di guadagnare nuovo bottino e potenti artefatti. Ogni avversario lascerà "cadere" tre loot a tema, ognuno dei quali conterrà tre carte. Il giocatore potrà sceglierne solo uno; ciò si tradurrà in nuove opzioni con cui personalizzare il mazzo e proseguire verso il boss successivo.

    Ovviamente, come ogni dungeon crawler che si rispetti, se il giocatore verrà sconfitto perderà tutto e dovrà ricominciare da capo con le solite dieci carte base. Ogni "Run" sarà composta da 8 boss che il sistema attingerà causalmente - quindi aumentando la rigiocabilità del single player - da un pool di circa 48 creature in totale.
    Gli sviluppatori non hanno ancora annunciato una data d'uscita per Coboldi & Catacombe, ma è lecito presumere che l'espansione potrà giungere nella prima (massimo seconda) settimana di dicembre. Inoltre, a partire dal 20 novembre Blizzard inizierà con il consueto carosello di annunci, svelando ogni giorno qualche carta del nuovo set. Noi, ovviamente, la seguiremo da vicino e vi daremo conto di tutte le novità.

    Quanto attendi: Hearthstone: Coboldi & Catacombe

    Hype
    Hype totali: 21
    72%
    nd