TGS 2015

First look Ni-Oh

Alla conferenza Sony pre-Tokyo Game Show riemerge Ni-Oh, action RPG a firma di Team Ninja ambientato in un'era Sengoku infestata da migliaia di demoni, in esclusiva per Playstation 4.

first look Ni-Oh
Articolo a cura di
    Disponibile per:
  • Pc
  • PS4
Nicolò Pellegatta Nicolò Pellegatta va matto per il chinotto, i fumetti europei (anche quelli francesi), non sopporta le code. Ha un debole per i videogiochi giapponesi, ma Kojima proprio non gli sta simpatico. Apprezza i giochi di breve durata, ma poi finisce sempre per iniziarne uno da 40 ore! Dissuadetelo su Facebook, Twitter o su Google Plus.

Ni-Oh è tutt'altro che morto. La nuova IP di Koei Tecmo annunciata addirittura nel 2004 per Playstation 3 è stata ripresentata nella conferenza pre-Tokyo Game Show di Sony come un'esclusiva Playstation 4 in pubblicazione nel corso del 2016. Dalla sequenza di gameplay mostrata è emersa una certa parentela con i Souls di From Software, per quanto l'ambientazione nippo-fantasy rimandi più esplicitamente al Toukiden di Omega Force. Ni-Oh segna la prima stretta collaborazione tra Team Ninja e Koei, una unione di forze che cementifica l'unione tra Tecmo e la casa dei Dinasty Warriors, ufficializzata nel 2009: è stato proprio il team capitanato da Yosuke Hayashi a rilevare l'IP nel 2012, imprimendogli una direzione più tecnica grazie all'expertise maturata con i Ninja Gaiden. Non possiamo purtroppo fare confronti con il concept del 2004, dato che all'epoca era stato mostrato solamente il logo, ma il progetto del 2015 ci sembra possedere una buona personalità, un gameplay non banale ed un comparto grafico adeguato agli standard tecnologici odierni.


Il biondo samurai

"Un gioco difficile da completare al primo tentativo". Koei Tecmo così ha raccontato Ni-Oh alla platea della conferenza Sony pre-TGS. E subito si pensa a Dark Souls, Bloodborne e compagnia: il paragone calza mentre scorrono i primi fotogrammi del trailer, dove un samurai vestito della caratteristica armatura si avventura tra le casupole di un villaggio popolato non ben riconoscibili combattenti dall'aria inferocita. È evidente quindi come il videogioco di Team Ninja peschi dal feudalesimo giapponese, aderendo alla tradizione molto più che il melting pot tecno-futuristico dei Ninja Gaiden: dalle informazioni a nostra disposizione emerge come Ni-Oh sia ambientato negli ultimi anni dell'era Sengoku (1467 - 1603), immaginando però un arcipelago nipponico dalle atmosfere dark e decadenti. A dire il vero, anche l'avventuriero protagonista del titolo si discosta dell'ideale del samurai nipponico per quel volto fin troppo occidentale e quei capelli biondi abbastanza inusuali tra gli abitanti del Sol Levante. Un character design mantenuto invariato anche rispetto agli artwork del 2004, che trova forse una spiegazione nella trama di gioco e nel mondo popolato da demoni. Ma chiamateli Yokai piuttosto, in quanto rispecchiano con rigore e zelo le più tipiche incarnazioni della mitologia nipponica, presentando golem e donne serpente nelle fattezze più dark possibile. Youkai Watch di Level-5 è agli antipodi di questa rappresentazione, ma anche lo stesso Toukiden viene scavalcato dalle notevoli performance di cui è capace Playstation 4 nel rendering su schermo di un simile bestiario.

Ni-Oh propone un gameplay alquanto riconoscibile. Con i Souls spartisce un combattimento piedi per terra e focalizzato su un singolo nemico per volta, dato che l'intelligenza artificiale è tutto fuorché dummy alla maniera dei Dinasty Warriors. Interessante quanto visto nel trailer quando uno dei nemici mena un fendente aereo che colpisce una torcia, "decapitandola" ed oscurando l'area attorno al giocatore rendendo più difficile qualsiasi attacco. Ci aspettiamo simili accorgimenti alla maniera dei videogame From Software lungo l'intero gioco, ad eccezione dei boss che con il loro gigantismo andranno sconfitti non tanto con l'abilità, ma con il giusto demone intrappolato nella propria katana. Quest'ultima è una meccanica intravista brevemente nel trailer, di cui vogliamo assolutamente sapere di più... Team Ninja promette anche situazioni da RPG a fianco del preponderante combattimento: pensiamo che ci possa essere un sistema di progressione sia del personaggio, sia delle sua armi e armature, ma di certo non di più dato che il gioco paia spingere il giocatore a migliorare la propria abilità padre alla mano. Ni-Oh sarà un'esclusiva PlayStation 4. I vantaggi tecnologici di questa scelta si notano sin dal trailer, dall'ottima resa degli effetti di illuminazione e sopratutto dalle ombre; in aggiunta Team Ninja promette un frame rate a 60 FPS, che potrebbe essere tranquillamente raggiungibile proprio grazie alla pubblicazione su una sola piattaforma.

Nioh Ni-Oh fu annunciato inizialmente più di 10 anni fa come esclusiva PlayStation 3. Il progetto è finito nel dimenticatoio prima di essere ripescato dal Team Ninja, il quale dovrebbe finalmente concludere i lavori nel corso del 2016 avendo come piattaforma di riferimento PlayStation 4. Il publisher nipponico lo descrive come un Action RPG ambientato nell'era Sengoku, in pieno feudalesimo nipponico. Lo stesso titolo rimanda a Nihon, Giappone nella lingua del Sol Levante, ma potrebbe anche essere un anagramma di Oni, ovvero demone. La presenza di inquietanti creature demoniache definiscono l'atmosfera cupa e tenebrosa, capace di richiamare d'impatto il fantasy dimesso dei Souls. In effetti dopo una gestazione così lunga sembra proprio che Team Ninja abbia voluto scolpire la nuova IP immaginando un incontro tra il gameplay di Dark Souls e la mitologia giapponese. Il risultato di questo matrimonio si vedrà nel corso del prossimo anno su PlayStation 4...

Che voto dai a: Nioh

Media Voto Utenti
Voti totali: 113
7.9
nd